La Cina è sul punto di superare l’Occidente nella ricerca scientifica

La Cina ora produce il maggior numero di brevetti nel mondo. La sua navicella spaziale robotica lunare Chang’e 6 ha issato la bandiera cinese sul terreno difficile dell’emisfero opposto della Luna e la sua ricerca e sviluppo (R&S) è cresciuta di 16 volte dal 2000. I media occidentali stanno cogliendo tutto questo.

Ma questo è il risultato di anni di investimenti costanti nella ricerca e nel mondo accademico nazionali.

Attualmente, la Cina sta rapidamente smettendo di copiare e sta producendo alcune delle migliori ricerche in chimica, fisica e scienze dei materiali. Anche il contributo degli scienziati cinesi alle più prestigiose riviste del mondo è aumentato.

Vogliamo aggiungere che le sue batterie e i suoi veicoli elettrici (EV) all’avanguardia stanno inondando i mercati globali? Cosa ha fatto la Cina negli ultimi anni e dove si colloca sulla scena mondiale? La rivista ThePrint risponde ad alcune domande scottanti.

Cosa ha fatto la Cina in termini di scienza e ricerca lo scorso anno?

All’inizio di gennaio di quest’anno, gli accademici dell’Accademia cinese delle scienze e dell’Accademia cinese di ingegneria hanno pubblicato la loro lista annuale dei primi dieci progressi scientifici del 2023. I più importanti sono stati sicuramente le operazioni nello spazio: la prima missione con equipaggio alla stazione spaziale cinese (Tiangong) e l’orbiter e il rover marziani (il rover Zhurong della missione Tianwen-1).

I progressi dell’astrofisica hanno incluso la scoperta di onde gravitazionali nanohertz. La Cina ha auentato la produzione di energia senza emissioni e sta lavorando alla costruzione di una centrale solare nello spazio per convertire la luce solare dall’orbita in elettricità sulla Terra.

I progressi energetici si sono concentrati anche sulla centrale nucleare Shidaowan ad alta temperatura raffreddata a gas (HTGR) a prova di fusione, che ha iniziato a funzionare nel dicembre 2023. La Cina ha anche completato il funzionamento del suo reattore sperimentale a fusione nucleare, Huanliu-3, e ha iniziato a costruire il più grande acceleratore di particelle al mondo, il Circular Electron Positron Collider, il cui completamento è previsto per il 2027.

A novembre, la Cina ha superato gli Stati Uniti in termini di articoli accademici più citati e influenti pubblicati, mentre nel 2017 ha superato gli Stati Uniti in termini di numero di articoli pubblicati.

Inoltre, la Cina ha compiuto progressi anche nel settore sanitario con innovazioni chirurgiche come la rapida adozione dello xenotrapianto di cornee di maiale per ovviare alla carenza di organi.

Qual è la politica governativa in materia di editoria?

La politica del governo cinese è stata modificata negli ultimi anni per rivalutare le metriche del contributo accademico e l’attenzione della politica si è spostata verso l’impatto e il “lavoro rappresentativo” anziché verso il volume di articoli pubblicati. Oggi, gli accademici spesso scelgono anche di pubblicare i loro lavori su riviste nazionali che hanno iniziato a pubblicare in Cina, seguendo il modello open access.

Nel 2021, gli scienziati cinesi hanno pubblicato 2,03 milioni di articoli scientifici.

La Cina ha superato gli Stati Uniti anche per quanto riguarda la quota di lavoro svolto nel campo della chimica, alla pari con il lavoro sulle scienze della Terra e dell’ambiente e sulle scienze fisiche.

Quali sono stati i più grandi progetti scientifici della Cina?

Il Jiangmen Underground Neutrino Observatory nella Cina meridionale è un laboratorio sotterraneo che studia la fisica delle particelle di base lontano dall’influenza del Sole e dello spazio. Il Jinping Underground Laboratory è un laboratorio per lo studio della materia oscura. È stato recentemente sottoposto a lavori di ristrutturazione ed è diventato il laboratorio più grande e profondo del mondo, situato a una profondità di 2.400 metri sotto il livello del mare.

Il telescopio FAST (Aperture Spherical Telescope) da 500 metri di diametro è il radiotelescopio più grande del mondo e ricerca l’idrogeno antico nell’universo primordiale.

EarthLab è una struttura di simulazione numerica su larga scala per i sistemi terrestri. Studia miliardi di parametri per simulare l’ambiente terrestre, il clima, l’atmosfera, l’idrosfera, la criosfera, la biosfera, la litosfera e il modo in cui interagiscono tra loro.

Il Large High Altitude Air Shower Observatory (Lhaaso) si trova sulla cima di una montagna alta 4.400 metri ed è il più grande rilevatore di raggi cosmici al mondo. L’osservatorio ha osservato la luce cosmica più brillante e ha rintracciato fonti di alta energia precedentemente sconosciute agli astronomi.

La stazione spaziale Tiangong è la stazione spaziale cinese attualmente in orbita e ha già iniziato a vedere le prime missioni con equipaggio. La Cina è stata il primo paese ad atterrare sul lato nascosto della Luna con le sue missioni Chang’e e ha anche eseguito missioni di ritorno di campioni lunari.

Il collisore di particelle cinese del 1984 fece notizia quando divenne il primo strumento al mondo a rilevare un “tetraquark“, una forma subatomica esotica di materia. Il paese ha i suoi osservatori di neutrini, un prototipo di reattore a fusione e altri grandi progetti scientifici, raggiungendo le nazioni occidentali, che storicamente hanno ospitato progetti di fisica delle particelle su larga scala.

L’Accademia cinese delle scienze, l’accademia governativa, è oggi la più grande organizzazione di ricerca al mondo.

A quanto ammonta il budget cinese destinato alla ricerca scientifica e tecnologica?

Nel 2023, il governo ha speso 328 miliardi di yuan, circa 48 miliardi di dollari, con un aumento del due percento rispetto al 2022. Ciò rappresenta circa il 6,5 percento della spesa per R&S della Cina.

Il governo ha dichiarato che il suo obiettivo è di portare questo numero all’otto percento. Nel 2024 finora, il paese ha aumentato il budget del 10 percento, a 52 miliardi di dollari o 371 miliardi di yuan.

Gli anni precedenti hanno visto un aumento costante del budget. Nel 2021, il budget era stato di 26,4 miliardi di USD, con un aumento del 24 percento rispetto al 2020.

Al contrario, quest’anno il budget statunitense destinato alla ricerca federale ammonta a 202 miliardi di dollari, di cui 92,8 miliardi destinati alla ricerca del Dipartimento della Difesa.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Blazar S5 1803+78: scoperta affascinante variabilità ottica

I blazar sono tra gli oggetti più enigmatici e...

Offerte Amazon di oggi: mini frigo portatili super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi vorrei proporti i...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Data center e l’IA: ufficiale impatto negativo in 2 ambiti

Negli ultimi anni, i data center e l'IA (Intelligenza...

TeraNet: laser spaziali per velocità internet 1000x

La 'TeraNet' della University of Western Australia, una rete...

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

Articoli correlati

Popular Categories