l’Atlantico potrebbe “presto” entrare nella sua fase di declino

Un nuovo studio basato su modelli computazionali, prevede che una zona di subduzione attualmente al di sotto dello Stretto di Gibilterra si propagherà ulteriormente all’interno dell’Atlantico e contribuirà a formare un sistema di subduzione atlantica, un anello di fuoco atlantico. Ciò accadrà “presto” in termini geologici: tra circa 20 milioni di anni.

Da dove viene l'acqua della Terra? Uno studio getta dubbi sull'attuale teoria delle meteoriti, Atlantico

L’Oceano Atlantico non sarà eterno

Gli oceani sembrano eterni, ma in realtà non durano a lungo: nascono, crescono e un giorno si chiudono. Questo processo, che dura alcune centinaia di milioni di anni, è chiamato Ciclo Wilson.

L’Atlantico, ad esempio, è nato quando la Pangea si è divisa circa 180 milioni di anni fa e un giorno si chiuderà. E il Mediterraneo è quello che rimane di un grande oceano, la Teti, che un tempo esisteva tra l’Africa e l’Eurasia.

Un'enorme quantità d'acqua dell'oceano viene assorbita dalle linee di faglia tettonica. Dove va a finire?, Atlantico

Affinché un oceano come l’Atlantico smetta di crescere e inizi a chiudersi, devono formarsi nuove zone di subduzione, luoghi in cui una placca tettonica sprofonda sotto un’altra. Ma le zone di subduzione sono difficili da formare, poiché richiedono che le placche si rompano e si pieghino, e le placche sono molto resistenti.

Una via d’uscita da questo “paradosso” è considerare che le zone di subduzione possono migrare da un oceano morente in cui già esistono il Mediterraneo, verso oceani incontaminati, come l’Atlantico. Questo processo è stato soprannominato invasione di subduzione.

Invasione di subduzione

Nonostante il ruolo critico della subduzione nella tettonica a placche, la dinamica della sua iniziazione rimane poco chiara. Le suole metamorfiche ad alta temperatura e bassa pressione sono vestigia dell’inizio della subduzione, fornendo registrazioni delle condizioni di pressione e temperatura lungo la superficie della lastra in subduzione durante l’inizio della subduzione che possono eventualmente differenziare le due modalità di inizio della subduzione dei membri finali: spontanea e indotta.

Questo studio mostra per la prima volta come possa avvenire un’invasione così diretta. Il modello 3D computazionale e basato sulla gravità prevede che una zona di subduzione attualmente al di sotto dello Stretto di Gibilterra si propagherà ulteriormente all’interno dell’Atlantico e contribuirà a formare un sistema di subduzione atlantica: un anello di fuoco dell’Atlantico, in analogia alla struttura già esistente nel Pacifico.

L’invasione della subduzione è intrinsecamente un processo tridimensionale che richiede strumenti di modellazione avanzati e supercomputer che non erano disponibili qualche anno fa. Ora possiamo simulare la formazione dell’Arco di Gibilterra con grande dettaglio e anche come potrebbe evolversi nel profondo futuro“, ha spiegato João Duarte, primo autore e ricercatore presso l’Instituto Dom Luiz, presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Lisbona.

La ricerca ha gettato una nuova luce sulla zona di subduzione di Gibilterra, poiché pochi autori la consideravano ancora attiva perché ha notevolmente rallentato negli ultimi milioni di anni.

Fertilizzare l'oceano per immagazzinare anidride carbonica, oceano Atlantico

Secondo questi risultati, la sua fase lenta durerà per altri 20 milioni di anni e, successivamente, invaderà l’Oceano Atlantico e accelererà. Questo segnerà l’inizio del riciclaggio della crosta sul lato orientale dell’oceano e potrebbe essere l’inizio dell’inizio della sus chiusura.

Ci sono altre due zone di subduzione sull’altra sponda dell’Atlantico: le Piccole Antille, nei Caraibi, e l’Arco scozzese, vicino all’Antartide. Tuttavia, queste zone di subduzione invasero l’Atlantico diversi milioni di anni fa. Studiare Gibilterra è un’opportunità inestimabile perché permette di osservare il processo nelle sue fasi iniziali, quando sta appena accadendo“, ha aggiunto João Duarte.

Conclusioni

In generale, questo studio ha mostrato che l’invasione della subduzione è probabilmente un meccanismo comune di inizio della subduzione negli oceani come l’Atlantico e svolge quindi un ruolo fondamentale nell’evoluzione geologica del nostro pianeta.

La corrente oceanica protegge alcune barriere coralline nel Pacifico, Atlantico

La scoperta che la subduzione di Gibilterra è ancora attualmente attiva ha anche importanti implicazioni per l’attività sismica nell’area.

Le zone di subduzione sono note per produrre i terremoti più forti sulla Terra. Eventi come il Grande Terremoto di Lisbona del 1755 rappresentano una minaccia e richiedono preparazione.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

In Tendenza

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

Puglia 2024: tutti gli eventi per un’estate indimenticabile

I villaggi all inclusive in Puglia stanno diventando sempre...

Google Pixel 9 Pro Fold: arriva l’AI sul nuovo modello

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Rhodosporidiobolus fluvialis: nuovo fungo patogeno scoperto in Cina

Un team di scienziati cinesi ha scoperto il Rhodosporidiobolus...

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Flavanoli per controllare la pressione sanguigna naturalmente

Gli alimenti ricchi di flavanoli, come mele, bacche, noci e...

Articoli correlati

Popular Categories