3 piccole lune nuove scoperte attorno a Urano e Nettuno

Tre piccole lune nuove sono state individuate dagli osservatori delle Hawaii: due orbitano attorno a Nettuno e una attorno a Urano

Gli astronomi hanno scoperto 3 piccole lune orbitanti: due attorno a Nettuno e una attorno a Urano, portando il numero delle lune conosciute rispettivamente a 16 e 28.

Tre piccole lune nuove

Le tre piccole lune nuove sono state individuate dagli osservatori delle Hawaii

La luna nuova di Urano, la prima rilevata attorno al gigante di ghiaccio in oltre due decenni e forse la più piccola: è larga solo 5 miglia (8 chilometri) e ci vogliono 680 giorni per completare un’orbita attorno a Urano. In confronto, una delle lune di Marte chiamata Deimos, considerata tra le più piccole lune conosciute nel nostro sistema solare, è larga 8 miglia (13 km).

Delle tre piccole lune nuove, la luna nuova del pianeta blu-verde è stata attualmente denominata “S/2023 U1” mentre attende di ricevere il nome di un personaggio shakespeariano, secondo una dichiarazione della Carnegie Institution for Science (o Carnegie Science).

La più luminosa delle due piccole lune nuove di Nettuno è provvisoriamente chiamata “S/2002 N5“: con una larghezza di 14 miglia (23 km), questo satellite appena scoperto sembra essere in un’orbita di 9 anni attorno a Nettuno. La luna più debole, attualmente denominata “S/2021 N1”, è larga 8,6 miglia (14 km) e circonda Nettuno una volta ogni 27 anni. Ad entrambe le lune di Nettuno verranno assegnati nomi permanenti basati sugli dei del mare e sulle ninfe della mitologia greca.

Tre piccole lune nuove

Le tre piccole lune nuove sono state annunciate venerdì 23 febbraio dal Minor Planet Center dell’Unione Astronomica Internazionale, un organismo scientifico con sede nel Massachusetts responsabile della designazione dei pianeti, delle comete e delle lune del nostro sistema solare.

La scoperta è stata fatta utilizzando osservatori alle Hawaii e in Cile da Scott Sheppard, uno scienziato della Carnegie Science, in collaborazione con Marina Brozovic e Bob Jacobson del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA, David Tholen dell‘Università delle Hawaii, Chad Trujillo del Northern Arizona University e Patryk Sofia Lykawa della Kindai University.

Le piccole lune nuove sono: “Le più deboli mai trovate attorno a questi due pianeti giganti di ghiaccio utilizzando telescopi terrestri“, ha detto Sheppard nella dichiarazione di venerdì: “È stata necessaria un’elaborazione speciale delle immagini per rivelare oggetti così deboli”.

Tutte e tre le piccole lune nuove hanno orbite a forma di uovo

Gli studiosi hanno rilevato per la prima volta la nuova luna di Urano nel novembre dello scorso anno mentre utilizzava i telescopi Magellano del Cile. Un mese dopo, le osservazioni di follow-up combinate con le previsioni degli scienziati del JPL su una possibile orbita per la luna nuova hanno confermato la scoperta.

Le due piccole lune nuove di Nettuno sono state avvistate per la prima volta nel settembre 2021. Dopo che è stata confermata l’orbita del più luminoso dei due satelliti naturali, S/2002 N5, “è stata fatta risalire a un oggetto avvistato vicino a Nettuno nel 2003” ma perso prima che potesse essere confermato che orbita attorno al pianeta”, ha detto Sheppard.

Determinare l’orbita della più debole luna di Nettunoha richiesto un tempo di osservazione speciale in condizioni ultra-incontaminate” con il Very Large Telescope europeo in Cile e l’Osservatorio Gemini alle Hawaii.

Nettuno, Tre piccole lune nuove
Nettuno

Utilizzando questi telescopi, Sheppard e colleghi hanno scattato una serie di esposizioni di cinque minuti in periodi di tre o quattro ore. Queste immagini a raffica breve sono state successivamente “stratificate” in modo tale che le tre lune ritrovate diventassero più chiare.

Tutte e tre le piccole lune nuove hanno orbite a forma di uovo fortemente inclinate rispetto al piano dei rispettivi giganti di ghiaccio. Ciò implica che non sono nati attorno al loro pianeta ospite ma sono stati invece catturati. gravitazionalmente in seguito.

Sospettiamo che ci siano molte altre lune più piccole ancora da scoprire“, ha detto L’Associated Press Health and Science Department che riceve il supporto dell‘Howard Hughes Medical Institute’s Science and Educational Media Group.

Articoli più letti

Related articles