Un miliardo di anni fa il cuore della Via Lattea ebbe un periodo di intensissima formazione stellare

Nello spazio di meno di 100 milioni di anni, nacquero stelle con una massa complessiva fino a 42 milioni di volte la massa del Sole.

734
Indice

Il cuore della Via Lattea è un posto abbastanza tranquillo, con un buco nero non così attivo e poche nascite di stelle. Ma non è sempre stato così. Secondo nuove osservazioni, circa un miliardo di anni fa vi fu un periodo di intensissima attività stellare.

È stato uno dei momenti più chiassosi e vivaci della storia della Via Lattea, dicono gli astronomi, e potrebbe contraddire le nostre idee precedenti sul tasso di formazione stellare nella nostra galassia.


Il centro galattico è una regione densa di stelle che misura circa 150 parsec (490 anni luce), che si sviluppa attorno a un buco nero supermassiccio (Sagittario A *).

Sappiamo che questa regione ha visto un periodo di formazione stellare nelle ultime decine di milioni di anni. Sulla base della densità delle stelle, gli astronomi hanno dedotto che c’è stata molta creazione di stelle e precedenti ricerche hanno scoperto che la formazione stellare è stata piuttosto continua per gran parte della storia della galassia di 13,5 miliardi di anni.

Ora, sono state fatte osservazioni ad alta risoluzione usando il Very Large Telescope (VLT) dell’Osservatorio europeo meridionale per quello che gli astronomi definiscono un rilevamento “senza precedenti” del centro galattico.

Questa ricerca è stata appositamente progettata per rivelare la storia della formazione stellare del centro galattico e i risultati del sondaggio raccontano una storia molto diversa.

Contrariamente a quanto era stato accettato fino ad ora, abbiamo scoperto che la formazione delle stelle non è stata continua“, ha affermato l’astronomo Francisco Nogueras-Lara del Max Planck Institute for Astronomy in Germania.

Secondo l’analisi dei dati del team, la maggior parte delle stelle nel centro galattico – circa il 90 percento – si sono formate durante la prima metà della storia della galassia, tra 8 e 13,5 miliardi di anni fa.

Poi, ci sono stati… 6 miliardi di anni in cui non è successo molto.

Fino a circa un miliardo di anni fa, quando all’improvviso ci fu un risveglio, dando il via alla formazione di stelle ad un ritmo furioso. Nello spazio di meno di 100 milioni di anni, nacquero stelle con una massa complessiva fino a 42 milioni di volte la massa del Sole.

Le condizioni nella regione studiata durante questa raffica di attività devono aver assomigliato a quelle nelle galassie di starburst , che formano stelle a tassi di oltre 100 masse solari all’anno“, ha detto Nogueras-Lara, che ha intrapreso la ricerca presso l’Istituto di Astrofisica dell’Andalusia in Spagna.

Attualmente, il tasso di formazione stellare della Via Lattea è lento, circa una o due masse solari all’anno. Durante un evento di starburst, vengono prodotte stelle diverse: estremamente massicce, che bruciano molto calde e luminose. Queste stelle hanno una vita breve e brillante, anche solo 10 milioni di anni, prima che esplodano in enormi supernove.

Questo è ciò che i ricercatori ritengono sia accaduto nel centro della Via Lattea all’incirca un miliardo di anni fa.

Questo scoppio di attività, che deve aver provocato l’esplosione di oltre centomila supernovae, è stato probabilmente uno degli eventi più energici dell’intera storia della Via Lattea“, ha detto Nogueras-Lara.

La ricerca è stata pubblicata su Nature Astronomy.