Un insolito asteroide che aumenta la sua velocità di rotazione

Phaethon è un asteroide particolare: questo corpo celeste continua a girare sempre più velocemente. Gli scienziati non sono ancora riusciti a spiegare il motivo di un simile fenomeno L’asteroide si trova vicino alla Terra ed è responsabile della spettacolare pioggia di meteoriti annuali delle Geminidi. Gli scienziati che studiano le variazioni di luminosità di Phaethon hanno concluso che il corpo roccioso sta ruotando sempre più velocemente sul proprio asse, riducendosi di circa quattro millisecondi all’anno. Potrebbe non sembrare molto, ma la rotazione dell’asteroide di solito non cambia affatto.

Phaethon e gli asteroidi potenzialmente pericolosi

Capire perché Phaethon si comporta in questo modo potrebbe darci una nuova visione di una classe di asteroidi considerati “potenzialmente pericolosi” (ossia che sfiorano la Terra mentre orbitano attorno al Sole). Phaethon attualmente non rappresenta un pericolo per la Terra, ma a 5,8 chilometri (3,6 miglia) di diametro è abbastanza grande da causare non di certo una piccola quantità di danni se ipoteticamente colpisse. Inoltre, il percorso dell’asteroide lo avvicina abbastanza che un cambiamento sufficiente nella sua orbita di 524 giorni potrebbe indurci a ripensare alle nostre preoccupazioni.

L’orbita dell’asteroide si avvicina al sole

Phaethon è un asteroide davvero strano. La sua orbita si avvicina al Sole come quella di una cometa, per esempio. Ha anche una coda polverosa e sembra essere uno dei due soli asteroidi che producono sciami di meteoriti (per lo più anche quelli provengono dalle comete). Eppure, a differenza di una cometa, sembra non avere ghiaccio. Gli scienziati l’hanno definita una ” cometa rocciosa “. Altra peculiarità dell’asteroide è che sia profondamente blu. La maggior parte degli asteroidi sono rossastri o grigi.

Le caratteristiche insolite di Phaethon ne hanno fatto l’obiettivo di una futura missione lander, DESTINY+ (Demonstration and Experiment of Space Technology for Iterplanetary Voyage with Phaethon fLyby and dust Science), guidata dall’Agenzia spaziale giapponese. Quindi gli scienziati hanno lavorato per saperne di più sulla strana roccia, per pianificare meglio come incontrarla.

La luminisità del corpo celeste

La luminosità di Phaethon cambia mentre ruota, il che significa che siamo stati in grado di caratterizzare il suo periodo di rotazione nel tempo, restringendolo a 3,6 ore. Ma abbiamo bisogno di dati precisi se vogliamo far atterrare una sonda su questa cosa, quindi lo scienziato planetario Sean Marshall dell’Osservatorio di Arecibo a Porto Rico stava lavorando per perfezionare le dimensioni, la forma e la rotazione di Phaethon quando ha notato qualcosa di strano. Ha presentato i risultati del suo team la scorsa settimana al 54° incontro annuale della Divisione per le scienze planetarie dell’American Astronomical Society.

Marshall: “Previsioni del modello non corrispondono ai dati”

Sean Marshall ha spiegato tramite alcune dichiarazioni riportate da Sciencealert.com: “Le previsioni del modello di forma non corrispondevano ai dati”e inoltre: “Tempi in cui il modello era più luminoso erano chiaramente fuori sincronia con i tempi in cui Phaethon era effettivamente osservato come più luminoso. Mi sono reso conto che ciò potrebbe essere spiegato dal periodo di rotazione di Phaethon che cambia leggermente prima delle osservazioni del 2021, forse da una cometa attività quando era vicino al perielio nel dicembre 2020”.

Una possibile accelerazione graduale

Uno sguardo più da vicino al set di dati completo, che copre il periodo dal 1989 al 2021, ha rivelato che il cambiamento potrebbe essere spiegato da un’accelerazione graduale e costante, perdendo 4 millisecondi del periodo di rotazione all’anno. Anno dopo anno, il cambiamento non fa molta differenza, ma con il passare dei decenni è diventato molto più importante. In effetti, un team di ricercatori ha notato una discrepanza nel periodo di rotazione nel 2016 , quando ha notato che i loro dati non erano sincronizzati con i dati del 1989. All’epoca, i ricercatori non avevano abbastanza informazioni per spiegare la differenza. Ora, quella discrepanza sembra essere risolta.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

In Tendenza

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Offerte Amazon: macchine da caffè super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Rhodosporidiobolus fluvialis: nuovo fungo patogeno scoperto in Cina

Un team di scienziati cinesi ha scoperto il Rhodosporidiobolus...

Puglia 2024: tutti gli eventi per un’estate indimenticabile

I villaggi all inclusive in Puglia stanno diventando sempre...

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Per le Olimpiadi 2024, Parigi diventa ecosostenibile

Le Olimpiadi 2024 di Parigi daranno la priorità alla...

Simulatori quantistici: centri di spin aprono nuove frontiere

I ricercatori della UC Riverside hanno sviluppato simulatori quantistici...

Flavanoli per controllare la pressione sanguigna naturalmente

Gli alimenti ricchi di flavanoli, come mele, bacche, noci e...

Articoli correlati

Popular Categories