Trovato un fossile di un dinosauro a becco d’anatra nel continente “sbagliato”

Basata su poco più di alcuni pezzi di mascella e una manciata di denti estratti da una miniera di fosfato in Marocco, la scoperta è la prova che almeno uno di questi animali deve essersi allontanato da Laurasia più di quanto si sospettava possibile

0
3490

Resti fossili di un dinosauro erbivoro sono stati inaspettatamente portati alla luce in Marocco, luogo dove non sarebbe dovuto essere, dato che questi animali vivevano in branchi, pascolando nelle pianure del Nordamerica e dell’Asia.

Reperti di adrosauri sono stati rinvenuti anche in Europa e Sudamerica, ma finora mai in Africa. Il ritrovamento ha spinto i paleontologi a chiedersi come sia riuscito a fare un simile salto. Questa ricerca è stata pubblicata su “Cretaceous Research“.

Come trovare un canguro in Scozia

Era completamente fuori luogo, come trovare un canguro in Scozia“,  ha detto il  paleontologo dell’Università di Bath, Nicholas Longrich, che ha condotto uno studio sulla recente scoperta.

Questo dinosauro è in realtà un tipo di animale dal becco d’anatra crestato, recentemente classificato, noto come  adrosauride, di una varietà lambeosaurina. Sono vissuti nel Cretaceo superiore, circa 85.8 – 66 milioni di anni fa, in particolare in Nord America e in Asia.

Era una specie comune nel cretaceo

Circa 66 milioni di anni fa, mentre il periodo Cretaceo si avvicinava alla fine catastrofica, gli adrosauri di molte varietà diverse erano tra i dinosauri erbivori più comuni.

Almeno, questo è stato il caso del supercontinente Laurasia, una massa che in seguito si sarebbe divisa per darci i continenti odierni del Nord America, dell’Europa e di gran parte dell’Asia. Al di là dell’oceano, una massa terrestre separata nota come Gondwana  era invece governata da una varietà di sauropodi goffi e dal collo lungo. I resti di questi giganti si trovano comunemente in luoghi come Africa, India, Australia e Sud America.



L’eccezione che conferma la regola

Dinosauri con becchi d’anatra e dinosauri a colli lunghi, si sarebbero potenzialmente mescolati solo in regioni distinte, come in quella che è oggi l’Europa. Questo nuovo membro della famiglia degli hadrosauridi potrebbe essere una nuova eccezione.

Basata su poco più di alcuni pezzi di mascella e una manciata di denti estratti da una miniera di fosfato in Marocco, la scoperta è la prova che almeno uno di questi animali deve essersi allontanato da Laurasia più di quanto si sospettava possibile.

I dinosauri a becco d’anatra hanno nuotato fino in Africa

Era impossibile raggiungere a piedi l’Africa“, ha detto Longrich aggiungendo che: “Questi dinosauri si sono evoluti molto tempo dopo che la deriva dei continenti ha diviso i continenti e non abbiamo prove di ponti terrestri. La geologia ci dice che l’Africa era isolata dagli oceani. Se è così, l’unico modo per arrivarci era l’acqua“.

L’idea non è così inverosimile come potrebbe sembrare a prima vista. Gli Adrosauri sembrano a proprio agio vicino agli ambienti acquatici e sono disponibili in tutte le forme e dimensioni. Alcuni hanno misurato fino a 15 metri di lunghezza, con code larghe e gambe potenti in grado di renderli nuotatori competenti.

A una lunghezza più piccola di 3 metri, questo adrosauro potrebbe aver avuto un po’ più di difficoltà a fare una maratona che avrebbe potuto includere centinaia di chilometri di acque libere.

Le traversate oceaniche sono necessarie

Ma le teorie sugli animali più piccoli che attraversano rapidamente gli oceani su zattere galleggianti di vegetazione abbondano: perché non un dinosauro relativamente piccolo? “È probabile che gli eventi di una volta in un secolo, accadano molte volte. Le traversate oceaniche sono necessarie per spiegare come i lemuri e gli ippopotami siano arrivati ​​in Madagascar, o come scimmie e roditori siano passati dall’Africa al Sud America“, ha spiegato il paleontologo.

L’adrosauro è stato chiamato “Ajnabia Odysseus

Combinando la parola araba per straniero con il nome del famoso marittimo greco, gli scienziati hanno soprannominato l’adrosauro “Ajnabia Odysseus“. Lo stesso assemblaggio che conteneva la mascella di Ajnabia ha rinunciato a poche altre ossa di dinosauro, comprese le graffette Gondwana di  titanosauri e teropodi carnivori chiamati abelisauri.

Potrebbe non essere abbastanza per immaginare la divisione tra i supercontinenti del Cretaceo nei momenti prima che un asteroide cambiasse tutto. Ma dovrebbe darci una pausa sufficiente per affermare che un oceano sarebbe una barriera insormontabile. “Per quanto ne so, siamo i primi a suggerire traversate oceaniche per i dinosauri“,  ha affermato Longrich.

Fonte: https://www.livescience.com/amp/duckbill-dinosaur-fossil-found-wrong-continent.html

2