Trigonopterus corona: nuova specie di coleottero che prende il nome dal coronavirus

Molti animali curiosi si possono trovare sull’isola indonesiana di Sulawesi, come il maiale-cervo e il bufalo nano. Ma le foreste tropicali dell’isola nascondono una varietà di minuscoli insetti che rimane ancora in gran parte inesplorata. Scienziati museali indonesiani e tedeschi hanno appena scoperto 28 nuove specie di coleotteri, tutti appartenenti al genere del tonchio Trigonopterus.

La maggior parte delle nuove specie sono state raccolte da Raden Pramesa Narakusumo, curatore dei coleotteri del Museo Zoologicum Bogoriense, da due località della provincia di Sulawesi Centrale: Mt. Dako e Mt. Pompangeo. In effetti, le foreste sui loro pendii non erano mai state cercate prima di piccoli punteruoli.

Il suo partner di ricerca, Alexander Riedel del Museo di storia naturale di Karlsruhe, studiava questo genere da 15 anni e stava pianificando un viaggio di ricerca in Papua Nuova Guinea, quando è scoppiata la pandemia di COVID-19. Trovandosi con i piedi per terra, ha deciso di lavorare invece sugli esemplari di Sulawesi insieme a Narakusumo.

Dopo aver diagnosticato la nuova specie, è stata una sfida trovare nomi adatti per loro. Una scelta ovvia è stata Trigonopterus corona, che riflette il grande impatto della pandemia di COVID-19 su questo progetto. Tuttavia, Trigonopterus corona non è di gran lunga la prima specie di insetti con un nome ispirato alla pandemia. Nell’ultimo anno, abbiamo visto le descrizioni delle specie del tricottero Potamophylax coronavirus e delle vespe Stethantyx covida e Allorhogas quarentenus.

Mentre alcune delle specie appena descritte hanno nomi piuttosto “standard” che derivano dalle località da cui sono state raccolte o dai loro caratteri distinti, ad altre è stato dato un pass gratuito per la Hall of Fame. Due di loro prendono il nome da personaggi cinematografici indonesiani (T. gundala e T. unyil), mentre T. ewok è un’altra aggiunta basata sull’universo di Star Wars, perfettamente in linea con T. chewbacca, T. yoda e T.porg, tutti descritti tra il 2016 e il 2019 da squadre che coinvolgono Riedel. Il Trigonopterus ewok, lungo due millimetri e color ruggine, è stato trovato a 1900-2000 m sul monte Pompangeo, nascosto tra la lettiera della foresta.

Ma come mai le creature sono rimaste trascurate per così tanto tempo? Quasi tutti questi coleotteri misurano solo 2-3 millimetri, mentre la maggior parte degli entomologi preferisce i coleotteri più grandi e dall’aspetto sorprendente o i coleotteri gioiello. 

Un secondo fattore è la somiglianza superficiale di molte specie: sono più facilmente diagnosticate dalle loro sequenze di DNA. Oltre alla pubblicazione sulla rivista ad accesso libero ZooKeys, sul sito web di Species ID sono state caricate fotografie ad alta risoluzione di ciascuna specie, insieme a una breve descrizione scientifica. Ciò fornisce un volto al nome della specie, un prerequisito importante per studi futuri.

Trigonopterus: sono 132 le specie conosciute

Questo è il secondo articolo pubblicato dal duo sui punteruoli Trigonopterus di Sulawesi, il primo che descrive le 103 nuove specie della zona. Attualmente, le specie conosciute di Trigonopterus sull’isola ammontano a 132, che è probabilmente una semplice frazione della reale diversità. Le numerose montagne di Sulawesi hanno una distinta fauna endemica che si è evoluta negli ultimi milioni di anni e questi punteruoli senza ali e senza volo, altamente isolati nei loro habitat, sono un buon esempio di questa diversificazione. La loro evoluzione è intrecciata con la storia geologica dell’isola. Riedel vuole aumentare il numero di località campionate: 

“Una volta che abbiamo una copertura sufficiente della località e comprendiamo l’evoluzione dei punteruoli, possiamo trarre conclusioni sui processi geologici che hanno formato l’isola di Sulawesi. Questo è un argomento affascinante, perché quest’isola si è formata dalla fusione di diversi frammenti milioni di anni fa. La nuova specie colma così un’importante lacuna necessaria per risolvere il puzzle geologico dell’isola”.

Per la parte indonesiana è altrettanto importante ottenere un inventario delle specie: “Una grande percentuale della biodiversità indonesiana è ancora sconosciuta e abbiamo bisogno di nomi e diagnosi delle specie, quindi possiamo usarli in ulteriori studi sulla conservazione e sulla bioprospezione”, ha affermato R. Pramesa Narakusumo. “Due delle specie appena descritte provenivano dalla nostra collezione museale, e questo sottolinea l’importanza dei musei come fonte di scoperte biologiche”, ha aggiunto.

Con molte altre nuove specie di questo genere da aspettarsi, è una fortunata coincidenza che il numero di personaggi di Star Wars sia altrettanto lungo. 

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

In Tendenza

Dinastia Tang: rivoluzionario murale in tomba di 1200 anni

Nel 2018, durante dei lavori stradali nei pressi della...

Offerte Amazon: macchine da caffè super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Misteriosa struttura sotterranea Maya scoperta in Messico

Gli archeologi di Campeche, in Messico, hanno trovato una...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Venere di Brassempouy: all’avanguardia già 23.000 anni fa

La Venere di Brassempouy è una straordinaria scultura in...

TeraNet: laser spaziali per velocità internet 1000x

La 'TeraNet' della University of Western Australia, una rete...

Flavanoli per controllare la pressione sanguigna naturalmente

Gli alimenti ricchi di flavanoli, come mele, bacche, noci e...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Articoli correlati

Popular Categories