Siberia, il cratere Batagaika sta crescendo in maniera impressionante

Gli scienziati hanno scoperto che il megacrollo di Batagaika sta crescendo attivamente in modo importante ogni anno

2
14565
batagaika
RP13JD

Secondo un nuovo studio, la “porta per gli inferi”, un enorme cratere nel permafrost della Siberia, cresce di 1 milione di metri cubi ogni anno man mano che il terreno ghiacciato si scioglie.

Il cratere, ufficialmente conosciuto come Batagay ,scritto anche Batagaika o megaslump, presenta una parete rocciosa arrotondata che è stata avvistata per la prima volta su immagini satellitari nel 1991 dopo che una sezione di collina è crollata negli Yana Uplands della Yakutia settentrionale in Russia.

batagaika

Il crollo di Batagaika

Il crollo ha esposto strati di permafrost all’interno della restante parte della collina che sono rimasti congelati per oltre 650.000 anni: il permafrost più antico della Siberia e il secondo più antico del mondo. Una nuova ricerca ha suggerito che la parete rocciosa del megacrollo di Batagaika si sta ritirando a una velocità di 12 metri all’anno a causa del disgelo del permafrost. Anche la sezione crollata del fianco della collina, che è caduta a 55 metri sotto la testata del muro, si sta sciogliendo rapidamente e di conseguenza sta affondando.

batagaika



La ricerca è stata pubblicata online il 31 marzo 2024 sulla rivista online Geomorphology. La quantità di ghiaccio e sedimenti persi dal megacrollo di Batagaika è “eccezionalmente elevata” a causa della vastità della depressione, che si estendeva per 990 metri di larghezza nel 2023.

Batagaika

Nel 2014 il megacrollo ha misurato 790 m di larghezza, il che significa che è cresciuto di 200 m in meno di 10 anni. I ricercatori sapevano già che stava crescendo, ma questa è la prima volta che quantificano il volume di fusione che fuoriesce dal cratere. Lo hanno fatto esaminando immagini satellitari, misurazioni sul campo e dati provenienti da test di laboratorio su campioni di Batagaika.

Batagaika

I risultati hanno indicato che una regione di ghiaccio e sedimenti equivalente a più di 14 Grandi Piramidi di Giza si è sciolta a seguito del megacrollo da quando è crollato. Il tasso di scioglimento è rimasto relativamente stabile negli ultimi dieci anni, verificandosi principalmente lungo la testata dei bordi occidentale, meridionale e sud-orientale del cratere.

Informazioni sul cratere di Batagaika

Il cratere di Batagaika è caratterizzato da un’imponente depressione nel terreno situata nella Repubblica di Sacha (Yakutia) nella Siberia orientale, Russia. È stato scoperto per la prima volta negli anni ’60, ma è diventato oggetto di crescente interesse negli ultimi anni a causa della sua accelerata espansione, attribuita principalmente ai cambiamenti climatici e alla fusione del permafrost.

Localizzazione: Il cratere di Batagaika si trova nella parte orientale della Russia, precisamente nella Repubblica di Sacha (Yakutia), a circa 10 chilometri dal fiume Batagaika, che ha dato il nome al cratere.

Dimensioni: È uno dei più grandi crateri di erosione termocarsica al mondo, con una lunghezza di oltre 800 metri, una larghezza di circa 50 metri e una profondità che supera i 100 metri.

Il cratere di Batagaika si è formato principalmente a causa dell’erosione termocarsica, un fenomeno in cui il permafrost, il terreno permanentemente ghiacciato, si scioglie a causa del riscaldamento climatico. Questo scioglimento del permafrost può portare al collasso del terreno soprastante, creando depressioni come il cratere di Batagaika.

Cambiamenti climatici: Le temperature medie globali in aumento stanno accelerando il tasso di scioglimento del permafrost in Siberia, incluso il cratere di Batagaika.

Attività umana: L’attività umana, come la deforestazione e l’estrazione mineraria, può accelerare ulteriormente il riscaldamento locale e contribuire alla fusione del permafrost.

Rischio per le infrastrutture: Il crollo del terreno può rappresentare una minaccia per le infrastrutture circostanti, inclusi edifici, strade e oleodotti.

Emissioni di gas serra: Il permafrost contiene grandi quantità di materiale organico in decomposizione, che, quando si decompone a causa del riscaldamento, rilascia gas serra, come il metano, contribuendo ulteriormente al riscaldamento globale.

Conclusioni

Il cratere di Batagaika rappresenta un evidente esempio dei profondi cambiamenti ambientali in corso nella Siberia orientale a causa dei cambiamenti climatici. La sua formazione e espansione sono un campanello d’allarme sullo stato del permafrost e sulle sue implicazioni per la stabilità ambientale e le comunità locali.

È fondamentale continuare a monitorare attentamente il cratere e ad approfondire la nostra comprensione dei processi coinvolti per affrontare adeguatamente le sfide future legate al cambiamento climatico.

2