Sconcertanti i risultati preliminari degli esami condotti sugli astronauti Scott e Mark Kelly

Indice

I risultati preliminari dello studio comparato effettuato sugli astronauti gemelli Scott e Mark kelly vengono giudicati sconcertanti dagli scienziati della NASA. Lo studio è stato condotto in contemporanea sui due astronauti, fratelli gemelli, mentre uno era sulla terra e l’altro trascorreva un lungo periodo in missione sulla IIS. Lo scopo dello studio era quello di verificare i cambiamenti che avvengono nel corpo umano durante una lunga permanenza nello spazio e poter comparare le analisi su due esseri umani praticamente identici sia esteriormente che a livello genetico si è rivelato, come era preventivato, estremamente utile.

I risultati preliminari dello studio suggeriscono che vivere nello spazio in condizioni di microgravità spazio accresce la metilazione del DNA, un processo che nelle nostre cellule serve per accendere o spegnere l’espressione dei geni. Questi risultati non solo forniscono una panoramica su processo cellulare, ma raccontano anche agli scienziati come il corpo umano potrebbe cambiare trascorrendo lunghi periodi nello spazio.

Non appena un astronauta si ritrova in un ambiente a microgravità avvengono letteralmente i fuochi d’artificio nel nostro organismo” Ha detto il dottor Chris Mason, del Weill Cornell Medicine, in una dichiarazione a proposito dei primi risultati. “Con questo studio abbiamo visto migliaia e migliaia di geni accendersi e spegnersi. Ciò avviene non appena un astronauta entra nello spazio e alcune di queste attività continuano per un certo periodo dopo il ritorno sulla Terra “.

L’esperimento, unico nel suo genere, è stato possibile grazie a Mark e Scott Kelly, che sono gemelli e sono entrambi gli astronauti della NASA. Scott Kelly ha trascorso più di 11 mesi nello spazio (tra il 2015 e il 2016) e la NASA ha potuto svolgere controlli comparati sui due fratelli per acquisire informazioni.

Lo studio completo deve ancora essere pubblicato, ma alcuni dei risultati sono già disponibili. In uno di questi studi genetici, i ricercatori hanno scoperto che i telomeri di Scott Kelly sono cresciuti più a lungo di quelli di Mark. Questo era il contrario di quanto che ci si aspettava. Ora sarà necessario capire bene cosa significa e come ovviare.

Questo studio rappresenta una delle visioni più complete del funzionamento della biologia umana durante la permanenza nello spazio“, ha aggiunto Mason. “Ora cominciamo a comprendere i rischi molecolari  del viaggio spaziale, nonché a studiare e progettare i modi con cui proteggere e risolvere i cambiamenti genetici indotti dalle particolari condizioni cui gli esseri umani sono esposti nello spazio“.

Lo studio ha esaminato quattro aspetti principali della biologia umana: la fisiologia e come la microgravità colpisce diversi organi, come il cuore e il cervello. Ha anche esaminato i cambiamenti nella percezione e del ragionamento, che costituiscono il nucleo della salute comportamentale, e considerato il microbioma umano e come i voli spaziali potrebbero influenzare i batteri che vivono nel nostro intestino. Infine, ha esaminato qualsiasi differenza a livello genetico verificatasi tra Scott e Mark durante la lunga missione di Scott.

Grazie a questi due astronauti i viaggi spaziali potranno avvenire con maggiore sicurezza per gli esseri umani.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

La fisica cambia andando avanti o indietro nel tempo?

Le interazioni deboli violano la T-simmetria, dimostrando che le leggi della fisica non sono identiche se il tempo scorre avanti o indietro

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Infezioni urinarie: in arrivo un vaccino per prevenirle?

Le infezioni urinarie rappresentano una delle condizioni mediche più...

Geoingegneria: 5 rischi dell’innovativo piano per il clima

Negli ultimi anni, la crisi climatica è diventata una...

Beta finale di Android 15: diagnostica efficace per tutti

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

RTNet: L’AI che sta imparando a pensare come gli esseri umani

I ricercatori del Georgia Tech hanno sviluppato una rete...

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

Articoli correlati

Popular Categories