Quanto è intelligente un polpo?

La capacità cerebrale unica dei polpi, noti per la loro intelligenza e le fughe in stile Houdini, è stata rivelata dai ricercatori dell’Università del Queensland.

Il dottor Wen-Sung Chung del Queensland Brain Institute di UQ fa parte di un team che ha studiato quattro specie di polpi utilizzando tecniche di risonanza magnetica per produrre immagini 3D dettagliate per confrontare le loro strutture cerebrali uniche.

La capacità cerebrale unica del polpo

Dallo studio è emerso che il cervello del polpo variava, a seconda di dove viveva una specie, quando era attiva e se interagiva con altri animali.

“Il polpo è un maestro del camuffamento, in grado di risolvere compiti complessi e si dice che la sua capacità cognitiva si avvicini a quella di alcuni piccoli mammiferi”, ha affermato il dottor Chung.

“Abbiamo studiato quattro specie, tra cui un polpo di acque profonde, una specie notturna solitaria e due diversi abitanti della barriera corallina attivi durante la luce del giorno”.

Il dottor Chung ha affermato che il polpo trovato nelle acque profonde aveva un cervello liscio come i marsupiali e i roditori, adatto al suo ritmo di vita lento e alle interazioni limitate con altri animali.

I polpi della barriera corallina avevano un cervello significativamente più grande con alcune proprietà simili ai primati, adattato per compiti visivi complessi e interazione sociale in un ambiente affollato e ben illuminato.

“Questi polpi hanno alcuni comportamenti notevolmente complessi non conosciuti in altri polpi”, ha detto il dott. Chung.

“Ad esempio, è stata registrata la caccia collaborativa con i pesci di barriera, dove di solito il polpo conduce e le trote coralline si uniscono cercando attivamente la preda o strappando opportunisticamente piccoli organismi stanati dal polpo”.

“La capacità di ricevere e rispondere ai gesti tra specie diverse come parte della caccia collaborativa dimostra che le specie di polpo hanno capacità cognitive complesse”.

Le differenze nelle strutture cerebrali tra le specie si riferiscono alla dimensione della superficie del cervello, con una superficie più ampia che indica un sistema nervoso più complesso e una maggiore capacità cognitiva.

Il professor Justin Marshall è a capo del team che per primo ha scoperto le differenze nella struttura del cervello, aprendo la porta a una migliore comprensione della complessità e dell’evoluzione di questi animali apparentemente “intelligenti”.

Ha affermato che la ricerca in corso del team mirava a fornire approfondimenti su come la struttura del cervello del polpo sia collegata al comportamento, alla vista e alla cognizione avanzata.

La ricerca è stata pubblicata su Current Biology.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

In Tendenza

Venere di Brassempouy: all’avanguardia già 23.000 anni fa

La Venere di Brassempouy è una straordinaria scultura in...

Reti neurali ottiche: più efficienti dal punto di vista energetico

Il Max Planck Institute ha sviluppato un nuovo sistema...

Vacanze Sarde: le migliori cose da fare e da vedere a Olbia

Quando si pensa alle vacanze estive, difficilmente non si...

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

In che modo lo spray anti-THC garantisce la tua tranquillità?

La cannabis è diventata un argomento di preoccupazione per...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Articoli correlati

Popular Categories