Quali armi sta dispiegando la Russia nell’invasione dell’Ucraina?

Un filmato ripreso da una troupe della CNN del dispiegamento di un sistema lanciafiamme pesante T0S-1 mentre veniva trasportato verso il confine ucraino ha focalizzato una maggiore attenzione su quali armi la Russia sta iniziando a dispiegare

527

Un filmato ripreso da una troupe della CNN del dispiegamento di un sistema lanciafiamme pesante T0S-1 mentre veniva trasportato verso il confine ucraino ha focalizzato una maggiore attenzione su quali armi la Russia sta iniziando a dispiegare.

Il TOS-1, soprannominato il “Buratino” – la versione russa di Pinocchio – per il suo grosso muso, è uno dei sistemi d’arma più temuti nell’armeria convenzionale russa, un sistema di razzi a lancio multiplo montato sul telaio di un carro armato T-72 in grado di sparare razzi a testata termobarica che utilizzano l’ossigeno dell’aria circostante per generare un’esplosione ad alta temperatura.

Schierato per la prima volta dall’esercito sovietico in Afghanistan, il TOS-1 è stato utilizzato più recentemente in Siria. Il dispiegamento del TOS-1 arriva quando le forze russe e gli alleati separatisti hanno già utilizzato il sistema di missili a lancio multiplo BM-21 “Grad” durante l’invasione dell’Ucraina, anche nell’est e nel sud del paese. Sembra che siano stati schierati intorno a Kharkiv, dove sono circolate le immagini di un BM-21 distrutto e di un militare russo morto.

Il T0S-1 a Mosca durante una parata militare del giorno della vittoria.
Il T0S-1 a Mosca durante una parata militare del giorno della vittoria. Fotografia: Valery Sharifulin/Tass

Il sito web investigativo Bellingcat ha anche raccolto prove dell’uso di bombe a grappolo Uragan e Smerch durante gli attuali combattimenti in Ucraina.

L’uso sia di sistemi missilistici a lancio multiplo che di missili da crociera contro aree civili durante l’invasione è già stato condannato. “L’esercito russo ha mostrato un palese disprezzo per la vita dei civili utilizzando missili balistici e altre armi esplosive con effetti su vasta area in zone densamente popolate“, ha affermato Agnès Callamard, segretario generale di Amnesty International.

Ha avvertito: “Alcuni di questi attacchi potrebbero essere crimini di guerra. Il governo russo, che afferma falsamente di utilizzare solo armi a guida di precisione, dovrebbe assumersi la responsabilità di questi atti“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Sebbene molti dei sistemi d’arma finora utilizzati durante l’invasione russa siano stati in gran parte convenzionali – comprese le versioni del carro armato T-72 e dei veicoli corazzati da combattimento BMP3 – ed elicotteri Mi8 e Ka-52, è stata sollevata preoccupazione per l’uso russo di missili da crociera Kalibr, in particolare contro le aree edificate.

Ci sono state segnalazioni dell’impiego di missili Kalibr – che possono essere sparati da navi, aerei e sottomarini – contro Kiev e contro la città portuale meridionale di Odessa.