Neuralink: via libera alla sperimentazione sugli esseri umani – video

Musk, che ha co-fondato Neuralink nel 2016, ha promesso che la tecnologia “consentirà a persone colpite da paralisi di utilizzare uno smartphone con la mente più velocemente di qualcuno che usa le dita”.

La società della Silicon Valley, che ha già impiantato con successo microchip di intelligenza artificiale nel cervello di una scimmia macaco di nome Pager e di un maiale di nome Gertrude, sta ora reclutando un “direttore di sperimentazione clinica” per eseguire test della tecnologia sugli esseri umani.

“In qualità di direttore della sperimentazione clinica, lavorerai a stretto contatto con alcuni dei medici più innovativi e dei migliori ingegneri, oltre a lavorare con i primi partecipanti alla sperimentazione clinica di Neuralink”, afferma l’annuncio per il ruolo, a Fremont, in California. “Guiderai e aiuterai a costruire il team responsabile dell’abilitazione delle attività di ricerca clinica di Neuralink e dello sviluppo delle interazioni normative che derivano da un ambiente frenetico e in continua evoluzione”.

Musk, la persona più ricca del mondo con una fortuna stimata di 256 miliardi di dollari, ha dichiarato il mese scorso di essere cautamente ottimista sul fatto che gli impianti potranno consentire ai tetraplegici di camminare ed interagire.

Correlato: Neuralink e le scimmie cablate

“Speriamo di avere questo già nei primi esseri umani sottoposti a test, che saranno persone che hanno gravi lesioni del midollo spinale, il prossimo anno, in attesa dell’approvazione della FDA”, ha detto al vertice del Consiglio del CEO del Wall Street Journal.

“Penso che con Neuralink abbiamo una possibilità  di ripristinare la funzionalità di tutto il corpo a qualcuno che ha una lesione del midollo spinale. Neuralink funziona bene nelle scimmie e in realtà stiamo facendo solo molti test confermando che è molto sicuro e affidabile e che il dispositivo Neuralink può essere rimosso in sicurezza”.

Tuttavia, Musk ha una storia di eccessive promesse sulla velocità di sviluppo dell’azienda. Nel 2019 aveva previsto che il dispositivo sarebbe stato impiantato in un umano entro il 2020.

Ha detto che le persone dovrebbero pensare a Neuralink come simile alla “sostituzione di neuroni difettosi/mancanti con dei circuiti. Il progresso accelererà quando avremo dispositivi negli esseri umani (difficile avere conversazioni con le scimmie) il prossimo anno”, ha detto Musk.

La società, che annovera tra i soci la società madre di Google, Alphabet, oltre una serie di nomi noti della Silicon Valley, sta reclutando un “coordinatore della sperimentazione clinica” per aiutare a costruire un team di persone per condurre la sperimentazione e mantenere i contatti con le autorità di regolamentazione. Ai candidati viene detto che avranno “l’opportunità di cambiare il mondo e lavorare con alcuni degli esperti più intelligenti e talentuosi di diversi campi”.

Correlato: Neuralink prevede che l’umanità sarà distrutta

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

In Tendenza

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

Simulatori quantistici: centri di spin aprono nuove frontiere

I ricercatori della UC Riverside hanno sviluppato simulatori quantistici...

Bosone di Higgs: il Modello Standard resiste

Una nuova ricerca ha confermato le previsioni del Modello...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Articoli correlati

Popular Categories