Nel Regno Unito la stazione radar della US Space Force

Un piano della space force americana per sviluppare un sistema di monitoraggio globale per tracciare oggetti fino a 36.000 km dalla Terra potrebbe stabilire stazioni radar negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia

Commentando le voci circa la possibilità che la US Space Force installi un’antenna radar nel regno Unito il capo della RAF afferma che il sistema per tracciare oggetti fino a 36.000 km dalla Terra è “incredibilmente importante“.

Un piano della space force americana per sviluppare un sistema di monitoraggio globale per tracciare oggetti fino a 36.000 km dalla Terra potrebbe stabilire stazioni radar negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia.

Il capo della RAF, l’Air Chief Marshal Sir Michael Wigston, è negli Stati Uniti e ha detto sabato che gli inglesi sono “molto interessati” al progetto per ospitare una delle stazioni radar americane.

La Cina sta sfidando il dominio militare e tecnologico degli Stati Uniti in numerosi teatri, incluso nello spazio

Si teme che le armi anti-satellite detenute da Pechino – che possiede anche Washington – siano in grado di minacciare le flotte orbitali statunitensi.

“La prima priorità è soprattutto capire cosa sta succedendo nello spazio. Sappiamo che sta diventando sempre più congestionato; ci sono stati 1.000 satelliti lanciati solo nell’ultimo anno”, ha detto al programma Today di BBC Radio 4.
“Vediamo attività da parte di paesi come Cina e Russia che è motivo di preoccupazione. È un’attività spericolata, dispiegamento e test di sistemi che sembrano armi nello spazio. Quindi qualsiasi sistema come il radar di cui stiamo parlando che ci dia un quadro migliore di ciò che sta accadendo è incredibilmente importante per noi”.

Tuttavia, il nuovo ramo militare americano, la US Space Force, istituito dall’ex presidente Donald Trump, è stato criticato come un’escalation imprudente e costosa che potrebbe portare a una nuova pericolosa corsa agli armamenti.

Un portavoce della Campagna contro il commercio delle armi ha affermato che i piani sono “totalmente fuorvianti” e che i soldi sarebbero stati spesi meglio per ridurre la povertà

“Le enormi somme di denaro coinvolte sarebbero spese molto meglio per costruire società più giuste ed eque qui piuttosto che per militarizzare ulteriormente lo spazio”, hanno affermato.

Le stazioni, che coprono circa un chilometro quadrato, ospiteranno una serie di grandi antenne radar, ciascuna di 15 metri di diametro.

Gli Stati Uniti gestiscono già un sistema di allarme rapido per rilevare i missili balistici nello spazio, che include una struttura presso la RAF Fylingdales nel North Yorkshire.

Tuttavia, ciò può rilevare solo oggetti fino a 18.000 chilometri di distanza mentre Darc guarderebbe molto più lontano nello spazio

Joe Mozer, capo scienziato della US Space Force, ha dichiarato: “Dobbiamo superare i nostri concorrenti strategici“.

Il mese scorso, gli scienziati cinesi hanno creato una catena di comunicazione quantistica sicura e potenzialmente fattibile lungo 428 km di fibra ottica, la distanza terrestre più lunga al di fuori di un laboratorio, come parte degli sforzi per creare il primo collegamento di informazioni sicuro tra i veicoli orbitanti e i loro controllori.

Articoli più letti

Related articles