Nasa, interrotti accidentalmente i contatti con la sonda Voyager 2

La NASA ha temporaneamente perso i contatti con Voyager 2, si tratta del secondo oggetto costruito da essere umano più lontano dalla Terra. Attualmente la sonda sta infatti viaggiando nello spazio interstellare a circa 12,3 miliardi di miglia (19,9 miliardi di chilometri) da casa.

Secondo una dichiarazione da parte del Jet Propulsional Laboratory dela NASA, gli scienziati hanno perso i contatti con la sonda lo scorso 21 luglio dopo che diversi comandi pianificati hanno inavvertitamente fatto sì che Voyager 2 inclinasse la sua antenna di circa due gradi lontano dalla Terra.

Incapace dunque di ricevere o trasmettere segnali al Deep Space Network della NASA (una serie di antenne radio che supportano diverse missioni dell’agenzia spaziale), la sonda è ufficialmente alla deriva nello spazio, lontanissima da casa sua, avendo lasciato il nostro sistema solare nel novembre del 2018.

Un problema temporaneo

La NASA ha comunque informato che il blackout radio dovrebbe essere temporaneo. Voyager 2 è programmato per reimpostare l’allineamento della sua antenna diverse volte all’anno per rimanere in contatto con la Terra mentre si allontana sempre più. Il prossimo ripristino è previsto per il 15 ottobre, momento in cui la comunicazione con Voyager 2 dovrebbe riprendere.

Le due sonde Voyager furono lanciate nell’agosto e nel settembre 1977, a 16 giorni di distanza l’una dall’altra. Entrambe le sonde hanno sorvolato i pianeti esterni del sistema solare prima di passare infine attraverso il confine più lontano dell’eliosfera, lo strato più esterno dell’atmosfera solare che separa il nostro sistema solare dallo spazio interstellare.

Il viaggio della Voyager 1

Come fa sapere Live Science, Voyager 1 è arrivata per prima nello spazio interstellare, passando oltre l’eliosfera nell’agosto 2012. Il singolo oggetto umano più distante dalla Terra mai creato, la Voyager 1 si trova attualmente a circa 14,8 miliardi di miglia (23,8 miliardi di km) dal nostro pianeta e guadagna distanza ogni giorno. Le comunicazioni con Voyager 1 rimangono ininterrotte. Voyager 1 e Voyager 2 hanno abbastanza energia elettrica e carburante per continuare le loro attuali operazioni almeno fino al 2025, secondo la NASA.

Ma quando arriverà il giorno in cui entrambe le sonde cesseranno inevitabilmente per sempre le comunicazioni con la Terra, la loro missione verso le stelle continuerà comunque.

A bordo di entrambe le sonde sono conservate copie gemelle di un disco di rame placcato in oro, noto come Voyager Golden Record, una sorta di cartolina audio progettata per condividere l’eredità naturale e musicale della Terra con qualsiasi alieno intelligente che un giorno potrebbe imbattersi nelle sonde.

Ciascun disco contiene 27 brani musicali, tra cui Bach e Chuck Berry, 22 minuti di suoni della natura e voci che parlano in 59 lingue umane. Le sonde contengono anche un lettore audio con istruzioni illustrate e una mappa stellare che mostra la posizione della Terra. Se magari ET passasse realmente da quelle parti avrebbe un’ottima guida per venire a visitarci.

Le conquiste e i primati di Voyager 2

Ripercorriamo ora le varie tappe di Voyager 2, una serie di viaggi che farebbe impallidire Ulisse e la sua Odissea:

  • Voyager 2 è stata progettata per visitare Giove, Saturno, Urano e Nettuno. Ha sfruttato un’opportunità unica, sfruttando l’allineamento planetario chiamato “The Grand Tour” che avviene solo una volta ogni 176 anni.
  • Nel luglio 1979, la sonda ha raggiunto Giove, inviando immagini e dati sorprendenti del pianeta e delle sue lune, compresa la scoperta di attività vulcanica su Io, una delle lune di Giove.
  • Successivamente, Voyager 2 ha raggiunto Saturno nel 1981, offrendo una visione ravvicinata dei suoi anelli e delle sue lune, tra cui Titano.
  • Ha continuato il suo viaggio e nel gennaio 1986 è diventata la prima sonda a visitare Urano, fornendo dati cruciali sul pianeta e rivelando nuove lune fino ad allora sconosciute.
  • Infine, nel 1989, Voyager 2 è diventata la prima e unica sonda a visitare Nettuno, fornendo immagini dettagliate del pianeta e delle sue lune.
  • Dopo aver completato la sua missione primaria, Voyager 2 ha continuato a funzionare e comunicare con la Terra. La sonda è entrata nella regione chiamata “eliopausa” e ha attraversato la zona di confine del sistema solare noto come “spazio interstellare”, diventando la seconda sonda ad uscire dal sistema solare, dopo Voyager 1.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

In Tendenza

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Archimede, specchi ustori o palle incendiarie?

Poiché Archimede riuscì realmente a incendiare le navi romane perfezionando armi da getto in grado di lanciare sostanze incendiarie, si è sostenuto che alla base della leggenda degli specchi ustori vi sia un'errata traduzione di una voce greca, che si sarebbe riferita a "sostanze incendiarie" e sarebbe stata interpretata erroneamente come "specchi ustori"

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Le prove dell’allunaggio

A dispetto della propaganda russa, improvvisamente interessata, dopo 50 anni, a sostenere che l'allunaggio sia stato una montatura, e delle competenti parole di campioni dello sport, notoriamente preparati in ingegneria, fisica e astrofisica, siamo stati sulla Luna e abbiamo a disposizione le prove dell'allunaggio, basta avere voglia di esaminarle

Offerte Amazon: macchine da caffè super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Offerte Amazon di oggi: soundbar tv super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Articoli correlati

Popular Categories