Leonidi: l’imperdibile pioggia di meteore nel cielo stellato di novembre

La Nasa ha da poco pubblicato un video in cui suggerisce cosa osservare nel cielo stellato nel mese di novembre. Tra gli appuntamenti imperdibili con gli occhi all’insù vi è anche una spettacolare e crescente pioggia di meteore, ovvero quella delle Leonidi. Ma le sorprese non finiscono qui: tra gli show stellari vi è anche la visione di pianeti quali Venere, Giove e Saturno.

Innanzitutto gli interessati saranno in grado di individuare con un’estrema facilità Giove in cielo, illuminato durante la notte, a patto che non vi siano nuvoloni. Il pianeta tramonta poco prima dell’alba, proprio nel momento in cui Venere inizia a sorgere, dunque se ci si alza con una visione chiara dell’orizzonte, si ha la possibilità di vedere entrambi i pianeti ai lati opposti del cielo.

La Luna crescente

Come consiglia Digital Trends, la mattina del 9 novembre, sarebbe ideale concedersi la vista di una splendida Luna crescente sospesa proprio sotto Venere nel cielo del primo mattino prima dell’alba. Una settimana dopo, il 17 novembre, è possibile vedere una falce di Luna bassa a sud-ovest, questa volta da sola, nel crepuscolo successivo al tramonto.

Il “debutto” di Saturno e delle Leonidi

Dopo il tramonto del 20 novembre, Saturno fa la sua comparsa. Per gordersi al meglio lo spettacolo suggeriamo di guardare verso sud per vedere il pianeta appena sopra un quarto di Luna, con la coppia unita dalle stelle luminose Fomalhaut e Altair.

Quattro giorni dopo, sarà possibile vedere una Luna quasi piena vicino a Giove dopo il tramonto. Mentre novembre volge al termine, consigliamo di controllare Venere che sorge al mattino con la luminosa stella Spica nelle vicinanze (in realtà Spica comprende due grandi stelle che orbitano l’una attorno all’altra).

Questo mese è inoltre il momento privilegiato per l’annuale pioggia di meteoriti delle Leonidi. Lo sciame, che comprende particelle di polvere della cometa Tempel-Tuttle, raggiunge il picco durante la notte del 17 novembre, con il maggior numero di meteore visibili tra la mezzanotte e l’alba del 18.

“Le Leonidi tendono ad essere luminose, e molte producono lunghi treni che persistono per alcuni secondi dopo il lampo di luce iniziale”, afferma la Nasa, aggiungendo che per la migliore visuale, “trova un punto sicuro e buio, lontano dalle luci intense, sdraiati e guarda dritto in alto”.

Suggerimento finale: la Nasa ha appena rilasciato una nuova app per iPhone e Android che rende più facile che mai individuare la posizione della Stazione Spaziale Internazionale. È uno strumento ricco di funzionalità, che permette di impostare notifiche in modo da sapere esattamente quando sorvolerà una determinata area della Terra. Ed è facile da individuare anche ad occhio nudo.

Le piogge di meteore più spettacolari che puoi guardare ogni anno

Gli sciami meteorici sono spettacolari fenomeni astronomici che si verificano quando la Terra attraversa la traiettoria di detriti spaziali lasciati da comete o asteroidi. Ogni anno ci sono diversi sciami meteorici che offrono uno spettacolo celeste affascinante. Ecco alcuni dei più spettacolari che puoi vedere in cielo ogni anno:

Perseidi (Agosto): Questo è uno dei più famosi sciami meteorici dell’anno. Il picco delle Perseidi si verifica generalmente a metà agosto, e puoi aspettarti di vedere fino a 60-100 meteore all’ora. Questo sciame è causato dai detriti lasciati dalla cometa Swift-Tuttle.

Geminidi (Dicembre): Questo sciame è noto per essere uno dei più intensi e spettacolari dell’anno. Si verifica a metà dicembre, con un picco che può produrre più di 100 meteore all’ora. Questo sciame è associato all’asteroide 3200 Phaethon.

Leonidi (Novembre): Le Leonidi sono note per i loro occasionali “botti” di attività. Questo sciame raggiunge il suo picco a metà novembre e può produrre fino a 15-20 meteore all’ora. È causato dalla cometa Tempel-Tuttle.

Quadrantidi (Gennaio): Questo sciame ha il suo picco nella prima settimana di gennaio e può produrre fino a 40-100 meteore all’ora. Non è associato a una cometa, ma al pianeta minore 2003 EH1.

Orionidi (Ottobre): Questo sciame meteorico raggiunge il suo picco alla fine di ottobre e può produrre circa 20 meteore all’ora. È associato alla cometa di Halley.

Tauridi (Ottobre-Novembre): Questo sciame è conosciuto per le sue meteore spesso più grandi e più luminose. Si estende per diverse settimane tra ottobre e novembre, e puoi aspettarti di vedere circa 5-10 meteore all’ora. È associato a vari detriti spaziali tra cui la cometa Encke.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Reattore nucleare a prova di fusione: incredibile da 105 MW

La Cina ha recentemente raggiunto un traguardo significativo nel...

Offerte Amazon di oggi: mini lavastoviglie portatili super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Draghi di Komodo: 5 curiosità sul loro morso

I draghi di Komodo, noti scientificamente come Varanus komodoensis,...

Progetto ITER: svolta nell’energia da fusione

Il progetto di energia da fusione ITER ha segnato...

Offerte Amazon di oggi: ventilatori a piantana super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Beta finale di Android 15: diagnostica efficace per tutti

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Astranis: 200 milioni per l’innovativo programma Omega

Il 24 luglio 2024, Astranis ha annunciato di aver...

Infezioni urinarie: in arrivo un vaccino per prevenirle?

Le infezioni urinarie rappresentano una delle condizioni mediche più...

Articoli correlati

Popular Categories