La NASA annuncia la data del lancio del James Webb Space Telescope

La NASA ha annunciato la data del lancio del James Webb Space Telescope, che dovrebbe avvenire il 31 Ottobre del 2021. Il telescopio è stato progettato per studiare il nostro sistema solare, analizzare gli esopianeti in modi innovativi e scrutare nelle profondità del nostro universo come mai fatto fin'ora

0
828

Il JWST, acronimo di James Webb Space Telescope, è un telescopio spaziale creato per l’astronomia a raggi infrarossi, che dovrebbe essere lanciato nel prossimo anno. Infatti, la NASA ha annunciato che è il più grande telescopio mai fabbricato prima, e verrà lanciato dalla Guiana Francese nel 2021.
Il telescopio è stato progettato per trovare le risposte alle molte domande sul nostro sistema solare: analizzerà gli esopianeti in modo innovativo, e scruterà nelle profondità del nostro universo come mai fatto fin’ora. Inoltre, sarà fornito di uno specchio in grado di estendersi, che gli consentirà di assorbire più luce dagli oggetti che osserverà in dettaglio nello spazio.
Purtroppo, è sorto un problema importante con lo specchio, era talmente grande da non poter essere inserito all’interno di un razzo. Per risolvere il problema i tecnici hanno progettato il telescopio come una serie di parti mobili, che si possono piegare in stile origami e adattarsi all’interno di uno spazio grande circa 4 metri per il lancio.
La NASA ha dovuto spostare più volte la missione del James Webb Space Telescope nello spazio. Si sa che quando si tratta di questo tipo di missioni lontane dalla Terra, che prevedono un investimento di milioni di dollari, senza poter intervenire in caso di problemi, è necessario fare tutto in modo perfetto, rispettando gli alti standard spaziali.
La nuova data di lancio è stata fissata per ottobre del 2021.
La NASA alla fine di giugno 2020 ha annunciato un ulteriore spostamento del lancio, con l’unica certezza che lo avrebbero effettuato entro il 2021. Adesso in maniera ufficiale la NASA ha comunicato che il James Webb Space Telescope sarà lanciato, salvo ulteriori imprevisti, il 31 Ottobre del 2021.
La NASA, come già aveva deciso in precedenza, metterà il telescopio a bordo del razzo Ariane 5, che partirà dallo spazioporto, o cosmodromo, dell’ESA, situato nella Guiana Francese. Purtroppo, la situazione sanitaria provocata dal COVID-19 ha avuto conseguenze negative anche su tutte le attività dei test riguardanti il telescopio spaziale, motivazione per cui il lancio è stato spostato rispetto a quello che era stato previsto in precedenza. Ovviamente i centri hanno incoraggiato i dipendenti a lavorare da casa, indossare le mascherine sul posto e a mantenere la distanza sociale.
La NASA negli ultimi giorni ha potuto eseguire per la prima volta dei test sui sistemi elettrici presenti all’interno del telescopio; un grandissimo passo avanti per il progetto, assicurandosi così la perfetta funzionalità di tutti gli elementi. Il test a cui è stato sottoposto il JWST è il primo di questa tipologia, è permetterà agli scienziati di valutare tutti gli aspetti critici.
Thomas Zurbuchen, amministratore associato della NASA ha dichiarato che: “Webb è un telescopio spaziale molto complesso ed è la nostra massima priorità scientifica, una sfida su cui abbiamo lavorato molto duramente durante la pandemia, in modo da riuscire a ottenere molti progressi. Il nostro team sta continuando a concentrarsi sul raggiungimento dei traguardi prefissati e sulle soluzioni tecniche, tutte condizioni necessarie per riuscire a raggiungere in modo adeguato la data di lancio prevista per il prossimo anno”.
Zurbuchen ha spiegato anche che: “Lo scorso autunno ci siamo resi conto che le tempistiche scelte per il lancio a marzo 2021 erano troppo ridotte, sopratutto a causa della diminuzione del personale, causato dal COVID-19, e delle sfide tecnologiche previste per il JWST, tutte condizioni che hanno portato alla decisione definitiva della data. Fortunatamente, nonostante le varie problematiche riscontrate,il budget è rimasto quello previsto, ossia di 8,8 miliardi di dollari”.
Il telescopio è già stato sottoposto a dei test presso il Northrop Grumman, un partner industriale della missione, a Redondo Beach, in California, inclusi i test del suo specchio gigante, e a marzo è stato eseguito un test completo dei sistemi.
Il James Webb Space Telescope quest’estate verrà sottoposto ad un collaudo ambientale finale, e a test acustici e di resistenza alle vibrazioni della struttura, ma queste sono solo le prime sfide a cui sarà sottoposto. Infatti, una volta lanciato il telescopio dovrà posizionarsi in maniera corretta ad una distanza di 1,5 milioni di chilometri e dispiegare la sua struttura. Sicuramente questo sarà il momento più emozionante ma anche il più critico, che lascerà gli scienziati e tutti gli appassionati con il fiato sospeso.

2