Ingenuity: ha perso un’intera pala

L'elicottero Ingenuity ha perso una pala e ha terminato così la sua esplorazione sperimentale sul Pianeta Rosso

2
1822
Ingenuity

Sono ormai passate diverse settimane da quando l’elicottero della NASA su Marte, Ingenuity, ha effettuato il suo ultimo volo sopra il pianeta rosso.

Ingenuity

Gli ultimi 2 voli di Ingenuity 

Questo è successo il mese scorso. Il 6 gennaio, Ingenuity ha volato a 12 metri verso il cielo, ma poi ha effettuato un atterraggio anticipato e non pianificato dopo soli 35 secondi. Dodici giorni dopo, gli operatori hanno cercato di capire i problemi del veicolo con un rapido volo di prova.

I dati della telemetria di Ingenuity hanno indicato che l’elicotterino è salito nuovamente a 12 metri durante questo test, ma poi le comunicazioni sono state andate perse alla fine del volo.



Il 20 gennaio, la NASA ha ristabilito le comunicazioni con Ingenuity, ma l’agenzia spaziale ha decretato la fine dei giorni di volo dopo che un’immagine dell’ombra del veicolo ha mostrato che almeno una delle sue pale aveva subito lievi danni. Questo ha posto fine a una missione straordinaria durante che ha superato tutte le aspettative .

Durante una conferenza stampa per discutere la fine della missione, i funzionari della NASA hanno affermato che potrebbero non sapere mai esattamente cosa è successo durante gli ultimi due voli fatali di Ingenuity, ma grazie a Perseverance, il rover che ha portato Ingenuity sulla superficie marziana e ha contribuito a ritrasmettere le comunicazioni sulla Terra, lo scorso fine settimana gli ingegneri hanno raccolto un indizio significativo.

Dopo essere arrivato di recente ad una distanza minima di circa 450 metri dall’elicottero, Perseverance si è allontanato da Ingenuity e si sta dirigendo verso altri panorami scientificamente interessanti. Tuttavia, mentre si allontanava, il rover ha rivolto per l’ultima volta il suo micro-imager remoto SuperCam verso l’elicottero.

Quelle immagini, catturate questo fine settimana, sono state rimandate sulla Terra domenica 25 febbraio 2024. Uno studente di design tedesco, Simeon Schmauß, ha elaborato alcune di queste immagini per formare un mosaico che mostra Ingenuity e i suoi dintorni nella Neretva Vallis, un antico canale attraverso il quale un tempo scorreva l’acqua.

La NASA per sei giorni ha perso il contatto con Ingenuity

Le nuove immagini sono notevoli in quanto rivelano Ingenuity più chiaramente di prima e mostrano che una pala del rotore è completamente rotta. Ulteriori indagini hanno rivelato che questa lama si trovava a circa 15 metri di distanza da Ingenuity sulle rosse sabbie marziane, apparentemente allontanandosi dall’elicottero prima o durante l’atterraggio del veicolo nel suo ultimo volo il mese scorso.

Questi dati aggiuntivi aiuteranno senza dubbio gli ingegneri e gli scienziati che hanno pilotato l’elicottero a ricostruire i suoi momenti finali e, molto probabilmente, a rendere più solida la progettazione dei futuri veicoli volanti su Marte e su altri mondi.

La missione di Ingenuity

L’Ingenuity Mars Helicopter è un piccolo aereo trasportato sulla superficie del Pianeta Rosso agganciato al ventre del rover Perseverance. La missione è stata di natura sperimentale e completamente indipendente dalla missione scientifica del rover.

Ingenuity è stato lanciato in superficie il 4 aprile 2021. Il 19 aprile è diventato il primo elicottero della storia a effettuare un volo controllato e a motore su un altro pianeta. Il volo su Marte è impegnativo perché il Pianeta Rosso ha una gravità significativamente inferiore, un terzo di quella terrestre, e un’atmosfera estremamente sottile con solo l’1% della pressione in superficie rispetto al nostro pianeta.

Questo significa che ci sono relativamente poche molecole d’aria con cui le due pale del rotore di Ingenuity larghe 1,2 metri hanno potuto interagire per raggiungere il volo.

I voli dell’elicottero sono stati autonomi, pilotati da sistemi di guida, navigazione e controllo di bordo che eseguono algoritmi sviluppati dal team del JPL. Poiché i dati dovevano essere inviati e restituiti dal Pianeta Rosso per milioni di miglia utilizzando i satelliti orbitanti e la Deep Space Network della NASA, Ingenuity non ha potuto essere pilotato con un joystick e i suoi voli non sono stati osservabili dalla Terra in tempo reale.

Dopo il suo quinto volo di prova (7 maggio 2021), l’esperimento Ingenuity ha intrapreso una nuova fase di dimostrazione operativa, esplorando come il ricognizione aerea e altre funzioni potrebbero favorire la futura esplorazione di Marte e di altri mondi.

Ingenuity

I dati di questi voli sono stati utilizzati anche per contribuire a prendere decisioni relative alla considerazione dei piccoli elicotteri per il ruolo di imbarcazioni scientifiche completamente autonome che trasportano carichi utili di strumenti. In un lontano futuro, gli elicotteri su Marte potrebbero persino aiutare gli astronauti a esplorare il Pianeta Rosso.

Il team di Ingenuity ha pianificato che l’elicottero effettuasse un breve volo verticale il 18 gennaio 2024 per determinare la sua posizione dopo aver eseguito un atterraggio di emergenza durante il volo precedente. I dati mostrano che, come previsto, l’elicottero ha raggiunto un’altitudine massima di 12 metri ed è rimasto librato per 4,5 secondi prima di iniziare la discesa ad una velocità di 1 metro al secondo.

2