Il pianeta nano Chiron è sprovvisto di anelli

Chiron non è solamente un pianetino sferico, ma al posto degli anelli ha un disco mobile. Incredibile ma vero

Una nuova ricerca ha reso noto che nel 2011 gli astronomi scambiarono per anelli attorno al pianeta nano 2060 Chiron qualcosa di molto più strano. La vera natura di ciò che ruota attorno al pianetino è in realtà ancora sconosciuta, ma si ipotizza possa essere una moltitudine di di gas e polvere in continuo movimento.

La scoperta iniziale di Chiron, un oggetto largo circa 210 chilometri, ha segnato uno sviluppo importante nella comprensione del sistema solare esterno. Con un’orbita che varia dall’interno di Saturno fino ai pressi di Urano, Chirone è stato il primo di una nuova classe di oggetti con posizioni simili, noti come centauri. Da precisare che, in seguito alla scoperta di Chirone avvenuta nel 1977, siano stati trovati centinaia di centauri.

Chirone non è stato ancora visitato

Nessun veicolo spaziale ha visitato Chiron, o alcun centauro (a parte il sospetto “centauro” Phoebe), ed è troppo distante perché i telescopi terrestri possano vederlo chiaramente. Tuttavia, abbiamo appreso qualcosa di drammatico al riguardo dopo che è passato davanti a una stella senza nome nel 2011. Il passaggio sembrava avere rivelato la presenza di un sistema di anelli attorno a Chiron – o almeno pensavamo che lo fosse. Passaggi più recenti indicano che abbiamo interpretato male le prove.

L’ipotesi degli anelli

L’ipotesi degli anelli attorno a Chirone deriva dal fatto che, subito prima e dopo il passaggio di Chirone davanti alla stella, questa fu vista affievolirsi e risplendere nuovamente. Il processo è avvenuto quattro volte: due volte prima e due volte dopo l’evento principale. Ciò ha portato gli astronomi a concludere che il mondo ghiacciato fosse circondato da due anelli, ciascuno in grado di ostacolare parzialmente la luce proveniente dalle stelle più distanti.

La scoperta è stata una sorpresa, poiché la gravità di Chirone è così bassa che non sappiamo come possa trattenere un sistema di anelli. Tuttavia, oltre a tutti e quattro i giganti gassosi del Sistema Solare dotati di anelli, non molto tempo prima ne era stato trovato uno intorno a 10199 Chariklo (il centauro più grande), quindi questo fatto non fu considerato non era del tutto inaspettato. Da allora, altri candidati suggeriscono che ciò accada spesso.

Materiale circostante in evoluzione

“Le posizioni e le quantità di materiale rilevato attorno a Chiron sono sufficientemente diverse dalle osservazioni precedenti da suggerire che non esiste un sistema di anelli stabile ma piuttosto materiale circostante che si sta attualmente evolvendo”, ha affermato l’autrice dello studio, la dott.ssa Amanda Sickafoose del Planetary Science Institute di New York in una dichiarazione.

L’occultamento del 2022

Il 15 dicembre 2022 accadde qualcosa di inaspettato: Chirone occultò un’altra stella. Sebbene l’astro in questo caso fosse più luminoso, le osservazioni dell’evento avevano una risoluzione inferiore. Ciò che è stato osservato è indicativo di un ampio disco bitorzoluto, con concentrazioni incoerenti con quelle dell’evento del 2011 o del 2018. “C’è materiale in orbita attorno a Chirone che si sta evolvendo in tempi relativamente brevi”, ha continuato Sickafoose. Nel complesso, sembra che ci sia meno materiale in grado di bloccare la luce stellare attorno a Chirone nel 2018 rispetto al 2011, ma di più nel 2022.

Questo fenomeno potrebbe essere tuttavia il risultato di un’esplosione avvenuta nel febbraio 2021 che ha visto Chiron illuminarsi notevolmente, probabilmente perché si era verificata un’espulsione di materiale che ha avuto come conseguenza il rafforzamento del suo disco. Come molti altri centauri, Chirone mostra segni di attività simile a quella di una cometa. Anche la parte più vicina della sua orbita è troppo lontana dal Sole perché possa riscaldarsi molto, ma alcuni dei suoi gas più volatili fuoriescono e il modo in cui ciò si collega al disco non è attualmente chiaro. Le indagini su Chiron vanno avanti.

Articoli più letti

Related articles