martedì, Ottobre 3, 2023
migliori casino non aams
HomeUFO/Misteri/BufaleMisteriIl misterioso caso Zigmund Adamski

Il misterioso caso Zigmund Adamski

Zigmund Adamski, minatore di 56 anni, scomparve dalla sua casa a Tingley, vicino a Wakefield nel giugno del 1980. Adamski usci alle 15:30 del 6 giugno per raggiungere a piedi i negozi locali e non fu mai più visto vivo

Zigmund Adamski, minatore di 56 anni, scomparve dalla sua casa a Tingley, vicino a Wakefield nel giugno del 1980. Adamski usci alle 15:30 del 6 giugno per raggiungere a piedi i negozi locali e non fu mai più visto vivo. Il sospetto iniziale di sua moglie Lottie fu che fosse stato rapito.

Adamsky venne ritrovato vicino a una linea ferroviaria nel pomeriggio di mercoledì 11 giugno alle 15:45 da Trevor Parker, figlio del proprietario del deposito di carbone del Tomlin. Zigmund era disteso su una pila di carbone alta 10 piedi, con indosso un abito ma semza camicia, orologio e portafoglio.

Sulla parte posteriore di testa, collo e spalle erano presenti ustioni misteriose. Il cortile non era più stato usato dalle 11 di quella mattina e il corpo non era stato visto in quel momento; Parker era arrivato alle 8:00. Alle 16:10 un agente di polizia, Alan Godfrey, intervenne sulla scena del crimine con un collega.

A occuparsi del cadavere di Zigmund Adamsky fu il coroner, James Turnbull, che affermò di essere davanti al più grande mistero della sua carriera. Il medico legale era sconcertato perché, sebbene Zigmund fosse scomparso da cinque giorni, aveva solo un giorno di ricrescita della barba. Disse: “Alla domanda su dove fosse prima della sua morte e su cosa avesse portato alla sua morte non è stato possibile rispondere“.

Il coroner trovò sul corpo di Zigmund uno strano unguento che sembrava essere stato usato sulle ustioni ma non fu identificato dagli scienziati forensi. Controlli esaustivi non rivelarono alcuna traccia di cure effettuate in un qualsiasi ospedale su Zigmund durante i cinque giorni di assenza. Il coroner ne decretò la morte per infarto. Fu a questo punto che iniziarono a sorgere domande sull’origine di questo unguento inspiegabile e su chi lo applicò sul corpo di Zigmund.


Ma il caso non attirò solo la polizia e il coroner, in seguito attirò anche un ufologo che si interessò al caso della misteriosa morte.

L’ufologo, era lo stesso poliziotto Alan Godfrey che partecipò al ritrovamento del cadavere di Adamsky, e che sei mesi dopo i fatti, ancora a Todmorden, si ritrovò coinvolto in un’altra storia misteriosa quando alle 5 del mattino, come affermò in seguito, vide un UFO.

Era il 28 novembre 1980, Alan Godfrey controllava i rapporti sui bovini che vagavano in una tenuta del consiglio locale a Todmorde, nello Yorkshire occidentale, quando vide una luce brillante nella strada davanti a lui che descrisse come un oggetto sospeso e rotante.
Godfrey affermò all’epoca di aver sperimentato “il tempo mancante“, circa venticinque minuti dei quali non ebbe memoria. Godfrey raccontò attraverso la regressione ipnotica, di essere stato esaminato da creature extraterrestri.

Alan disse: “Vorrei non aver mai visto l’UFO, in particolare a causa degli effetti sui miei figli“. Aggiungendo: “Non è facile avere un poliziotto come padre, ma quando è un poliziotto che ha visto un UFO è anche peggio.” Da allora la vita di Godfrey cambiò, decise di lasciare la polizia e dedicarsi al ruolo di relatore in eventi di raccolta fondi di beneficenza.
Sulla fine di Zigmund Adamsky, Alan Godfrey non ha dubbi, negli ultimi 20 anni ci sono stati molti avvistamenti nelle colline Pennine intorno a Todmorden.

Il luogo è considerato l’hotspot UFO della Gran Bretagna. Le due storie sono state commemorate tre anni dopo, quando la scrittrice UFO Jenny Randles ha scritto “The Pennine UFO Mystery”. La storia di Godfrey ha fatto notizia in tutto il mondo, spingendo i fanatici degli UFO a correre nel West Yorkshire in cerca di prove.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Sulla morte di Adamski furono avanzate altre teorie secondo cui era stato ucciso da agenti del KGB o era rimasto vittima di un “fulmine” o ucciso da altri fenomeni mai identificati.
Una decina di anni fa, due investigatori UFO britannici hanno esaminato nuovamente il caso. Secondo i rapporti, hanno scoperto che al momento della sua scomparsa, Adamski era coinvolto in una faida con un membro della famiglia che aveva problemi coniugali e si era trasferito dagli Adamski.

Gli investigatori ritengono che la scomparsa di Adamski potesse essere stata un rapimento legato alla faida. Godfrey non ha informazioni su questo punto di vista, ma ha dichiarato: “Non avevamo motivo di sospettare di alcun membro della famiglia“.

Les Hewitt, in un articolo su Historic Mysteries, afferma che i membri della famiglia credevano che il signor Adamski fosse stato rapito e trattenuto in una stalla prima di subire un infarto.

Godfrey, che ora ha 70 anni, ha ritrattato in parte la storia che aveva raccontato sotto ipnosi affermando che era probabilmente solo un sogno, aggiungendo: “Non ho mai detto di essere stato rapito dagli alieni“. Tuttavia, ritiene che sia possibile che Adamski sia stato rapito da esseri provenienti da altri mondi. “Sono di mentalità aperta. Non posso escluderlo“. ha aggiunto qualche anno fa.

Godfrey, ha di recente pubblicato un libro che include i dettagli del caso Adamski, affermando che quanto accaduto al povero Zigmund Adamsky aveva qualche punto di contatto con l’abduction del taglialegna americano Travis Walton avvenuto in Arizona nel 1975. Anche Travis Walton scomparve per cinque giorni ma ritornò a casa vivo e vegeto, con una storia molto particolare.

Fonti:
https://theculturetrip.com/europe/united-kingdom/england/articles/how-did-todmorden-become-one-of-englands-biggest-ufo-sighting-hotspots/
https://www.examinerlive.co.uk/news/west-yorkshire-news/unsolved-baffling-case-missing-miner-14150127
http://www.bbc.co.uk/insideout/yorkslincs/series2/ufo_alien_abduction_yorkshire_pennine_sighting_adamski_mystery.shtml

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular