Donazioni solidali: ci sono un sacco di buone ragioni per farle

Il sentimento di solidarietà nei confronti delle persone che si trovano in uno stato di difficoltà o di necessità dovrebbe essere parte della nostra vita e un punto di riferimento prezioso per il nostro operato quotidiano

0
285
Donazioni solidali: ci sono un sacco di buone ragioni per farle
Donazioni solidali: ci sono un sacco di buone ragioni per farle

Il sentimento di solidarietà nei confronti delle persone che si trovano in uno stato di difficoltà o di necessità dovrebbe essere parte della nostra vita e un punto di riferimento prezioso per il nostro operato quotidiano. A volte non ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati nel poter vivere in un Paese in cui non c’è la guerra, con l’acqua potabile a disposizione e l’assistenza sanitaria garantita. Poiché tali privilegi in altre parti del mondo non sono così scontati come lo sono da noi, è auspicabile acquisire la consapevolezza che se si è ricevuto molto si dovrebbe provare a restituire qualcosa. La donazione è, appunto, la soluzione a cui ricorrere per questo.

Perché donare è così importante

Uno dei motivi più importanti per i quali donare è fondamentale ha a che fare con la possibilità di assicurare servizi gratuiti alle persone che ne hanno la necessità. Senza dover pensare per forza a Paesi sperduti nel mondo che non sapremmo neppure collocare su una cartina geografica, è sufficiente sapere che solo in Italia oltre mezzo milione di persone è colpito da patologie che sono giudicate inguaribili: tuttavia non tutti hanno la possibilità di usufruire di cure palliative in maniera gratuita, dal momento che nel nostro Paese non sono numerosi i centri che mettono a disposizione un percorso terapeutico di questo genere.

Come si può dare il proprio contributo

E allora, come fare? Ebbene, tutti noi abbiamo l’opportunità, nel nostro piccolo, di mettere a disposizione non solo i nostri soldi, ma anche il nostro tempo. Ognuno, secondo le modalità che ritiene più opportune e che giudica più consone, deve porsi nelle condizioni di offrire un contributo efficace alle organizzazioni che si occupano di beneficenza: a volte si tratta di garantire l’accesso gratuito alle cure a persone malate, in altri casi si tratta di supportare la ricerca scientifica, oppure di sostenere i medici che operano e prestano assistenza sanitaria nelle aree di guerra, e così via.

Come donare

Un altro buon motivo per donare è che in realtà lo si può fare in tanti modi diversi e seguendo strade differenti, a volte perfino molto originali. Si pensi per esempio alle bomboniere solidali, che permettono di celebrare ricorrenze pregne di significato emotivo come, per esempio, la cresima o il matrimonio, ma anche la comunione e il battesimo. In tali occasioni, una bomboniera solidale rappresenta un oggetto donato che non solo consente di festeggiare l’evento, ma aiuta a salvare una vita o a migliorarla a qualcuno che neppure conosciamo.

Tanti gesti di solidarietà

Nella vita quotidiana, in qualunque momento dell’anno, i gesti di solidarietà tangibili e concreti di cui ci possiamo rendere protagonisti sono quasi infiniti. Un esempio è offerto dalla donazione effettuata in memoria di una persona scomparsa, per onorare il ricordo di qualcuno che non c’è più, e a cui si voleva molto bene, così che un gesto di solidarietà consenta di farlo rivivere. Anche il 5 x 1000 è una delle soluzioni che meritano di essere prese in considerazione al momento della dichiarazione dei redditi: è sufficiente compilarla indicando il codice fiscale dell’organizzazione che si intende supportare e apporre la propria firma.



Aiutare gli altri è come aiutare sé stessi

Non è banale mettere in evidenza che aiutando gli altri ci si sente meglio, più in pace con sé stessi. Una buona azione, di qualunque tipo essa sia, tende a spiccare in un contesto sociale, storico ed economico che punta sempre di più sull’individualismo. È arrivato il momento, invece, di far riconquistare spazio alla generosità, alla solidarietà e al fare bene.

2