Il Cane è perso senza di voi? ecco come gestire l’ansia da separazione

La pandemia ci ha permesso di passare più tempo con i nostri animali domestici. Ma il rientro post lockdown potrebbe causare in loro ansia da distacco. Scopriamo insieme i migliori consigli per evitare il più possibile che i nostri cuccioli soffrano per la nostra assenza

0
1213

La pandemia ha causato disagi a catena: dall’economia, al senso civico, ai problemi esistenziali e così via. Ma causa lockdown, molte persone sono rimaste a casa.

Qualcuno è riuscito a lavorare in smart working. Altri si sono rigenerati dedicandosi ai propri cari, tra cui non potevano certo mancare i nostri fedeli compagni di vita. Oggi, con la ripresa post-covid, molte persone, fortunatamente, tornano al lavoro come normale routine, ma questo fa insorgere un nuovo problema per i proprietari dei cani. Tutto ciò, dovrebbe indurli ad iniziare a prepararsi per un’ondata di cuccioli stressati.

Le restrizioni covid, infatti, hanno visto le famiglie passare più tempo con i loro animali domestici o adottarne di nuovi; molti cani e gatti insomma, si sono goduti la compagnia, la stimolazione e l’esercizio fisico. Questo in sintesi racchiude un concetto di attenzioni extra di cui i nostri amici han potuto beneficiare.

Il problema insorge nel momento del disacco. Infatti, molti cuccioli, che dovranno per forza di cose uscire dalla comfort zone, sentiranno più che mai l’assenza e ciò provocherà intensa preoccupazione soprattutto tra i nostri cani, per la quale potremmo non essere preparati.

Ma quali potrebbero essere i comportamenti legati al distacco? In primo luogo, l’ansia tra le principali cause di preoccupazione per molti proprietari di cani. Non a caso, questa condizione, legata alla separazione, è simile a quella che prova un essere umano quando ha un attacco di panico, causando distruzione e autolesionismo.



Spesso sentiamo dire da un padrone che il suo cane ha “fatto una scenata” o “fa dei dispetti“, quando sa che il suo cane prova un senso di panico travolgente.

Il Cane è perso senza di voi? spiegazione e soluzioni

Chi non è d’accordo, provi a pensate a questo: la capacità cognitiva di un cane si aggira intorno a quella di un bambino di due anni e mezzo.

Non sono in grado di dare un’interpretazione soggettiva alle cose come fanno gli adulti, agiscono semplicemente per uno stato emotivo, guidato dai loro sentimenti, su cui non hanno alcuna influenza cosciente.

L’ansia da separazione può essere estremamente difficile da superare se non viene affrontata nelle primissime fasi; quindi deve essere riconosciuta e trattata con comprensione.

Ad ogni modo: come si può alleviare l’ansia da separazione del cane adesso, in modo che non diventi un problema più grande in seguito?

Introdurre un po’ di formazione sull’indipendenza

Insegnare al tuo cane che va bene passare del tempo da solo, è davvero importante in tutte le fasi della vita di un cane per costruire la sua fiducia e il suo conforto nell’essere lasciato solo.

Anche se sei a casa tutto il giorno, crea frequenti separazioni dal tuo cane. Per la maggior parte di loro, tre o cinque volte al giorno da soli possono essere sufficienti per aiutare.

Assicuratevi che il vostro cane abbia un posto speciale dove si senta sicuro e protetto, dove accadono solo cose belle.

Questo è un modo efficiente per addestrare il vostro cane, o cedendogli il proprio posto in casa (o in cortile) con il suo letto e i suoi giocattoli preferiti.

Utilizzate l’addestramento al comportamento di rinforzo positivo per metterlo al suo posto; come ad esempio “vai nella tua casetta (cuccia)”; e nel fare questo,  accompagnate il tutto con un dolcetto o un giocattolo per tenerlo mentalmente e fisicamente stimolato e/o occupato mentre vi trascorre del tempo da solo.

L’importanza della compagnia umana e delle interazioni

I cani osservano ogni nostra mossa; dal momento in cui ci svegliamo, quindi possono lavorare in uno stato di ansia prima ancora di uscire di casa.

La soluzione più potente per trattare i cani con ansia da separazione è la compagnia umana. I proprietari spesso pensano che il loro cane ne senta la mancanza in modo esclusivo. In genere, finché c’è qualcuno in giro, sono molto più soddisfatti.

Parlate con i vicini, la famiglia, gli amici, o assumete un dog-sitter o un accompagnatore per la giornata del cane per aiutarli. Ci sono alcune fantastiche applicazioni che possono mettervi in contatto con persone che cercano disperatamente un po’ di compagnia canina senza alcun costo per voi.

Desensibilizza il tuo cane alla tua partenza

Dal momento in cui ci svegliamo, i cani sono con noi; Ci sono un paio di modi per gestire questa situazione, come cambiare costantemente l’ordine della vostra routine di partenza quando andate al lavoro. Oltre a normalizzare alcuni suoni e movimenti della vostra partenza; per esempio agitando le chiavi e afferrando la borsa, ma non uscendo di casa. In questo modo, non sono associati alla vostra partenza ogni volta.

Assicuratevi che le loro esigenze di esercizio siano soddisfatte

I cani hanno bisogno di esercizio fisico quotidiano, eppure molti cani non sono portati a spasso ogni giorno ed è una delle cause principali. Un cane stanco è un buon cane, quindi assicuratevi che il vostro cucciolo riceva il livello di esercizio necessario per la sua razza, età e taglia. Questo include anche un sacco di tempo di “gioco” in famiglia.

“Profumo” e giocattoli interattivi

Sfruttando l’amore del vostro cane per la “profumazione”, il suo naturale istinto venatorio, fa emergere il suo naturale istinto di caccia. Rilascia feromoni e mantiene il loro cervello e il loro corpo in movimento, come farebbero se cercassero cibo tutto il giorno in natura.

Troppi cani sono lasciati a languire da soli tutto il giorno senza niente da fare.

Giochi dove si nascondono i dolcetti per cani (o le loro crocchette) in cortile o a casa, sono perfetti per questo.

Se si mette in atto questa tecnica, si può anche usare come astuzia per uscire di casa e per contribuire a creare un’associazione positiva con la vostra partenza.

Lasciare i vostri animali domestici con un paio di giocattoli “rompicapo” per il rilascio di dolcetti o cibo quando uscite, è anche un buon modo per tenere il loro cervello occupato e il loro corpo in movimento quando sono da soli.

Lasciateli entrare!

Se, a causa di impegni improrogabili non riuscite a organizzarvi nelle attività di gioco o passeggio con il vostro cane, il prossimo metodo per trattare l’ansia da separazione nei cani è quello di fornire un ambiente in cui il cane possa rilassarsi quando nessuno è in casa. Per molti cani questo si ottiene avendo accesso all’interno della casa.

Spray calmanti e accessori

I feromoni calmanti, i collari e i diffusori possono contribuire a ridurre l’ansia di cani e gatti. Abiti contro l’ansia, come ad esempio la maglietta Thundershirt (o pettorina anti ansia per cani), funzionano per calmare i nervi, quindi insieme possono fornire un conforto fisico.

Chiedere aiuto professionale

Se l’ansia da separazione del vostro cane sta peggiorando, o è già grave, allora cercate l’aiuto di un professionista, di un addestratore e/o di un veterinario comportamentale, poiché non sparirà nel tempo, di solito peggiora se non è trattata.

E, naturalmente, non punite mai il vostro cane solo perché è ansioso, (o qualsiasi comportamento che lo indichi), perché lo peggiorerà.

Approfondimenti

51lWAAwK6OL. SX342 QL70 ML2

Per avere informazioni aggiuntive o semplice diletto è consigliato l’acquisto del libro di Lara Shannon Eat, Play, Love (Your Dog) che fornisce consigli e suggerimenti per aiutare a creare cani sani e felici, dall’età dei cuccioli fino all’età adulta.

2