Ovophis jenkinsi: nuova specie di vipera velenosa scoperta in Cina

Una nuova specie di vipera velenosa, l’Ovophis jenkinsi, che si distingue per la sua aggressiva difesa e la preferenza per gli ambienti umidi, è stata scoperta nello Yunnan, in Cina.

Un team di ricercatori cinesi ha scoperto una nuova specie di vipera montana, un serpente velenoso di medie dimensioni. Il rettile è stato rinvenuto nello Yunnan, in Cina, una regione nota per la sua ricca biodiversità, dove negli ultimi anni sono state identificate diverse nuove specie di rettili.

Onorare un’eredità: Ovophis jenkinsi

I ricercatori hanno descritto il loro metodo per identificare la nuova specie, spiegando: “Abbiamo analizzato esemplari del genere Ovophis raccolti dall’Istituto di Zoologia, dall’Accademia Cinese delle Scienze e dalla Beijing Forestry University a Yingjiang, nello Yunnan, nel 2008. Confrontandoli con tutte le specie simili conosciute, abbiamo rilevato che questi esemplari presentavano caratteristiche distintive. Successivamente, abbiamo raccolto nuovi esemplari a Yingjiang nel 2023 e, attraverso un’analisi approfondita, abbiamo confermato che questa popolazione rappresenta una nuova specie”.

La nuova specie è stata chiamata Ovophis jenkinsi in onore dell’erpetologo Robert “Hank” William Garfield Jenkins AM (settembre 1947-settembre 2023), che aveva: “Una passione per i serpenti, in particolare per le vipere, ed ha aiutato la Cina, insieme a molti paesi asiatici, a completare il censimento dei serpenti, la conservazione e i progetti di gestione”, ha dichiarato il team nel suo studio, pubblicato sulla rivista ad accesso libero ZooKeys.

Un esemplare di Ovophis jenkinsi da Yingjiang, Yunnan, Cina. Credito: Xianchun Qiu
Un esemplare di Ovophis jenkinsi da Yingjiang, Yunnan, Cina. Credito: Xianchun Qiu

Ovophis jenkinsi: caratteristiche comportamentali e habitat

L’Ovophis jenkinsi è un serpente di medie dimensioni, che raggiunge una lunghezza massima di circa 80 cm. Ha un corpo snello e cilindrico con una testa triangolare e un muso smussato. Il suo colore varia dal bruno-rossastro al grigio-marrone, con macchie nere a scacchi sul dorso.

Esso è ovoviviparo, il che significa che le uova si schiudono all’interno del corpo della femmina. La gestazione dura circa 6 mesi e la femmina dà alla luce da 4 a 8 piccoli alla volta.

Come tutte le vipere, possiede zanne retrattili e produce un veleno emotossico il che significa che distrugge i globuli rossi e provoca emorragie interne. Il morso di questo serpente può essere fatale per l’uomo.

Finora non ci sono registrazioni di morsi di esseri umani da parte di questa specie.

L’habitat naturale dell‘Ovophis jenkinsi è la foresta pluviale montana ad altitudini comprese tra i 1.300 e i 2.000 metri sul livello del mare. È un animale notturno e crepuscolare, che si nutre principalmente di piccoli mammiferi, lucertole e uccelli.

Ovophis jenkinsi a rischio estinzione

L’Ovophis jenkinsi è una specie rara e minacciata dalla perdita dell’habitat e dalla caccia. Al momento non è ancora stata valutata dall’IUCN, ma si ritiene che sia a rischio di estinzione.

Come molte altre specie, questo serpente è endemico della contea cinese di Yingjiang, il che significa che al momento si trova solo lì. Il team ha dichiarato: “Non è difficile trovare questa specie in natura, sono attivi principalmente in autunno e preferiscono notti fresche, umide e persino piovose, probabilmente per evitare la competizione con altri serpenti”.

Ovophis jenkinsi è un serpente timido e solitario. È generalmente notturno, ma può essere attivo anche durante il giorno, soprattutto in giornate fresche e nuvolose. È un rettile terrestre e si sposta principalmente strisciando sul terreno.

È importante proteggere l’Ovophis jenkinsi e il suo habitat. Questo serpente è un componente importante dell’ecosistema della foresta pluviale montana e svolge un ruolo importante nel controllo delle popolazioni di roditori. Possiamo proteggere l’Ovophis jenkinsi sostenendo le organizzazioni che lavorano per la conservazione della foresta pluviale montana e facendo pressioni sui governi per implementare leggi che proteggono i serpenti e il loro habitat.

I ricercatori hanno affermato anche che in futuro raccoglieranno maggiori informazioni su  questa nuova vipera per migliorare la nostra comprensione di questa specie.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

Medioevo: la vita quotidiana delle persone

Il Medioevo è associato a battaglie epiche, storie leggendarie,...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Geoingegneria: 5 rischi dell’innovativo piano per il clima

Negli ultimi anni, la crisi climatica è diventata una...

TeraNet: laser spaziali per velocità internet 1000x

La 'TeraNet' della University of Western Australia, una rete...

HIV: il 7°paziente guarisce grazie al trapianto di cellule staminali

Un uomo tedesco di 60 anni è probabilmente la...

Articoli correlati

Popular Categories