Groenlandia: lo scioglimento dei ghiacci sta aumentando il rischio di inondazioni globali

I 3,5 trilioni di tonnellate di calotta glaciale della Groenlandia che si sono sciolti nell'ultimo decennio hanno alzato il livello del mare globale di un centimetro e stanno aumentando i rischi di inondazioni in tutto il mondo

276

I 3,5 trilioni di tonnellate di calotta glaciale della Groenlandia che si sono sciolti nell’ultimo decennio hanno alzato il livello del mare globale di un centimetro e stanno aumentando i rischi di inondazioni in tutto il mondo, secondo una nuova ricerca.

La calotta glaciale in cima all’isola più grande del mondo contiene abbastanza acqua ghiacciata da sollevare gli oceani di circa sei metri (20 piedi) a livello globale, e gli eventi di scioglimento estremo sono aumentati di frequenza negli ultimi 40 anni.

Groenlandia: uno dei luoghi più studiati della Terra

Sebbene sia uno dei luoghi più studiati sulla Terra dai climatologi, la ricerca di lunedì è la prima a utilizzare i dati satellitari per rilevare il deflusso della calotta glaciale della Groenlandia.

Scrivendo sulla rivista Nature Communications, i ricercatori hanno affermato che il deflusso delle acque di disgelo della Groenlandia è aumentato del 21% negli ultimi quattro decenni.

Più sorprendentemente, i dati forniti dall’Agenzia spaziale europea hanno mostrato che la calotta glaciale ha perso 3,5 trilioni di tonnellate di ghiaccio dal 2011, producendo abbastanza acqua per sollevare gli oceani a livello globale e mettere le comunità costiere a maggior rischio di eventi alluvionali.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La ricerca ha mostrato che un terzo del ghiaccio perso nell’ultimo decennio è arrivato in sole due estati calde, 2012 e 2019.

Le immagini hanno mostrato una variazione annuale significativa nello scioglimento del ghiaccio e, combinate con i dati sulla temperatura, hanno mostrato che le ondate di calore sono sempre più una delle principali cause di perdita di ghiaccio.

Nel 2012, ad esempio, quando i cambiamenti nei modelli atmosferici hanno causato il passaggio di aria insolitamente calda sulla calotta glaciale per settimane, sono stati persi 527 miliardi di tonnellate di ghiaccio.

“Come abbiamo visto in altre parti del mondo, la Groenlandia è anche vulnerabile a un aumento degli eventi meteorologici estremi”, ha affermato Thomas Slater, dell’Università di Leeds Center for Polar Observation and Modeling e autore principale.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

“Con il riscaldamento del nostro clima, è ragionevole aspettarsi che i casi di scioglimento estremo in Groenlandia si verifichino più spesso”.

Prevedere quanto lo scioglimento della Groenlandia contribuirà all’innalzamento del livello del mare è notoriamente complicato per gli scienziati che devono anche tenere conto del potenziale aumento causato dallo scioglimento di altri ghiacciai terrestri.

E, mentre gli oceani si riscaldano, l’acqua si espande e contribuisce anche a mari più alti.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Stime satellitari

Gli autori della ricerca hanno affermato che i dati satellitari hanno permesso loro di stimare in modo rapido e accurato quanto ghiaccio ha perso la Groenlandia in un dato anno e convertirlo in equivalente dell’innalzamento del livello del mare.

“Le stime dei modelli suggeriscono che la calotta glaciale della Groenlandia contribuirà tra 3-23 cm all’innalzamento del livello del mare globale entro il 2100”, ha affermato la coautrice Amber Leeson, docente senior di Environmental Data Science presso l’Università britannica di Lancaster.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

“Queste nuove stime spaziali del deflusso ci aiuteranno a comprendere meglio i complessi processi di scioglimento dei ghiacci e ci consentiranno semplicemente di perfezionare le nostre stime sul futuro innalzamento del livello del mare”.