Gli umani producono una quantità di CO2 cento volte maggiore di tutti vulcani presenti sulla terra

Indice

Un team di ricercatori internazionale, grazie ad uno studio decennale, ha scoperto che le emissioni di CO2  prodotte dall’uomo creano un effetto di riscaldamento globale 100 volte maggiore a tutti i vulcani presenti sul pianeta.

La quantità di COemessa dai vulcani e di circa 0,3 gigatonnellate all’anno, una quantità decisamente piccola considerando le 37 gigatonnellate prodotte dall’uomo solo nel 2018.

Questo studio rivela che i vulcani non contribuiscono in maniera decisiva alle emissioni globali come sostengono alcune teorie.

“Gli scettici del cambiamento climatico credono che le emissioni dei vulcani possano essere una causa possibile dell’aumento di CO2, ma non è cosi” ha dichiarato all’agenzia France-Presse. Marie Edmonds, professore di vulcanologia e petrologia al Queens’ College di Cambridge.

La produzione odierna dell’uomo di CO2 è stata più volte superata in passato, ma è successo per eventi catastrofici e uno di questi fu l’impatto dell’asteroide di Chicxulub avvenuto 66 milioni di anni fa. La collisione causò l’aumento del carbonio rilasciando, secondo gli scienziati, una quantità di CO2 compresa tra le 425 e le 1400 gigatonnellate.

Purtroppo l’impatto della civiltà industriale sta producendo una quantità di CO2 paragonabile ad un cataclisma.

“La quantità di CO2 rilasciata nell’atmosfera dalle attività dell’uomo negli ultimi 10-12 anni è equivalente alle emissioni prodotte da eventi catastrofici accaduti nel passato sulla terra” ha spiegato Marie Edmond alla AFP.

Ci troviamo allo stesso livello di quantità di carbonio di una catastrofe, purtroppo la situazione è poco rassicurante” ha aggiunto Celina Suarez, professore associato di geologia all’Università dell’Arkansas.

Il team di scienziati ha fondato un programma di ricerca globale nel 2009, il Deep Carbon Observatory, il quale ha pubblicato una serie di articoli.

Purtroppo alla Terra occorrerà molto tempo per far diminuire la quantità di anidride carbonica presente nell’atmosfera e, come spiega Suarez,La diminuzione avverrà da sola, ma non in un arco di tempo significativo per l’uomo“.

Fonte: Futurism.

Più letti nella settimana

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Scoperte 21 probabili stelle di neutroni in orbita attorno a stelle simili al Sole

La maggior parte delle stelle nel nostro Universo si...

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

In Tendenza

Rhodosporidiobolus fluvialis: nuovo fungo patogeno scoperto in Cina

Un team di scienziati cinesi ha scoperto il Rhodosporidiobolus...

Il cervello dei bambini potrebbe mostrare come sesso e genere siano diversi

Sesso e genere sono spesso confusi o equiparati nelle...

Archimede, specchi ustori o palle incendiarie?

Poiché Archimede riuscì realmente a incendiare le navi romane perfezionando armi da getto in grado di lanciare sostanze incendiarie, si è sostenuto che alla base della leggenda degli specchi ustori vi sia un'errata traduzione di una voce greca, che si sarebbe riferita a "sostanze incendiarie" e sarebbe stata interpretata erroneamente come "specchi ustori"

Civiltà Maya: straordinario ritrovamento di 3 piramidi

Nel cuore delle foreste tropicali del Messico, un team...

Offerte Amazon di oggi: soundbar tv super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

Articoli correlati

Popular Categories