Un secondo stadio di un Falcon 9 di SpaceX è in rotta di collisione con la Luna

Il secondo stadio di un razzo Falcon 9 di SpaceX, lanciato dalla Florida nel 2015 per dispiegare il Deep Space Climate Observatory, ha seguito un’orbita “caotica” ed ora è in rotta di collisione con la Luna dopo aver trascorso quasi sette anni alla deriva nello spazio.

Il Falcon 9 è stato originariamente lanciato dalla Florida nel febbraio 2015 come parte di una missione finalizzata all’invio di un satellite meteorologico spaziale in un viaggio di un milione di chilometri.

Dopo aver completato una lunga combustione dei suoi motori e aver inviato il Deep Space Climate Observatory del NOAA in viaggio verso il punto di Lagrange – una posizione neutrale alla gravità quattro volte più lontano della Luna e in linea diretta con il Sole – il secondo stadio del razzo è andato alla deriva.

In questa fase era troppo lontano da non avere abbastanza carburante per tornare nell’atmosfera terrestre ma “mancava l’energia cinetica necessaria per sfuggire alla gravità del sistema Terra-Luna”, ha spiegato il meteorologo Eric Berger in un recente post su Ars Technica, “Quindi ha seguito un’orbita un po’ caotica dal febbraio 2015”, ha aggiunto Berger.

Gli osservatori spaziali ritengono che il razzo – circa quattro tonnellate metriche di “spazzatura spaziale” – sia in procinto di intersecarsi con la Luna a una velocità di circa 2,58 km/s nel giro di poche settimane.

Bill Gray, che scrive software per tracciare oggetti vicini alla Terra, asteroidi, pianeti minori e comete, ha affermato che lo stadio superiore del Falcon 9 molto probabilmente colpirà il lato opposto della Luna, vicino all’equatore, il 4 marzo.

L’analista di dati ha affermato in un recente post sul blog che l’oggetto “ha effettuato un sorvolo lunare ravvicinato il 5 gennaio ma l’impatto avverrà il 4 marzo”.

“Questo è il primo caso non intenzionale di spazzatura spaziale che colpisce la Luna di cui sono a conoscenza”, ha aggiunto Gray.

Il punto esatto che il razzo colpirà rimane poco chiaro a causa dell’effetto imprevedibile della luce solare che “spinge” il razzo e “l’ambiguità nella misurazione dei periodi di rotazione” che potrebbe alterare leggermente la sua orbita.

Jonathan McDowell, astrofisico dell’Università di Harvard, ha scritto che l’impatto avverrà il 4 marzo, ma “non è un grosso problema”. Tuttavia, gli appassionati di spazio ritengono che l’impatto potrebbe fornire dati preziosi.

Berger crede che l’evento consentirà l’osservazione del materiale sotterraneo espulso dall’attacco del razzo, mentre Gray afferma di “fare il tifo per un impatto lunare”. “Sappiamo già cosa succede quando la spazzatura colpisce la Terra; non c’è molto da imparare da questo”, ha detto.

Correlato: Cosa sono i punti di Lagrange

Il filmato del Booster del Falcon 9 che ha avuto problemi nella fase di rientro. Intanto esce una timeline di SpaceX per Marte

Il Falcon 9 è una famiglia di lanciatori a razzo progettati e costruiti dalla Space Exploration Technologies (SpaceX), il “9” indica il numero dei motori del primo stadio. Il Falcon 9 è prodotto in tre versioni:1.0, 1.1 e Full thrust divisa nelle versioni Block 3, Block 4 e Block 5 (da giugno 2020 l’unica in servizio).

Il Falcon 9 è composto da due stadi, entrambi spinti da motori Merlin a ossigeno liquido e RP-1 (un tipo di kerosene), inoltre il primo stadio è progettato per essere riutilizzato. Questo lanciatore è il vettore per il lancio dei veicoli spaziali Dragon e Crew Dragon. La NASA ha assegnato alla combinazione Falcon 9/Dragon un contratto Commercial Resupply Services per il rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale, nell’ambito del programma Commercial Orbital Transportation Services.

La prima missione nell’ambito CRS è stata lanciata il 12 ottobre 2012. Dal 2019, SpaceX utilizzerà il Falcon 9 per lanciare la Crew Dragon verso la ISS. Progetto che si è realizzato quando il 30 maggio 2020 la Crew Dragon è stata lanciata con successo, portando sulla ISS 2 astronauti americani.

La versione 1.0 ha svolto cinque voli prima di essere ritirata nel 2013, la versione 1.1 ha volato per un totale di quindici missioni ed è stata ritirata nel gennaio 2016. Le performance della versione attualmente in uso, il Block 5, sono aumentate dell’8% rispetto alla versione precedente; quest’ultima versione è la base del Falcon Heavy. SpaceX ha completato i test per certificare il vettore al trasporto di equipaggi umani per trasportare astronauti verso la ISS, ed ottenuto per questo un contratto Commercial Crew Trasportation Capability.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

In Tendenza

Fusione nucleare: energia del futuro ma non del presente

La fusione nucleare è la fonte di energia più...

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Offerte Amazon: piastre per capelli super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Asma: il 20% degli atleti olimpici ne soffrono

C'è un disturbo comune tra gli atleti di alto...

Offerte Amazon di oggi: telescopi astronomici super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti i...

Articoli correlati

Popular Categories