Ecco perchè lo shopping online non è così ecologico come possiamo pensare

Negli ultimi anni, lo shopping online si è affermato notevolmente, divenendo una delle modalità di acquisto più utilizzata in tutto il mondo. Nel 2018, la quantità di consumatori che hanno utilizzato questo metodo di acquisto è stata di 1,8 miliardi in tutto il mondo, generando un fatturato nelle vendite al dettaglio online di 2,8 trilioni di dollari. Inoltre, è calcolato che entro il 2021, questa cifra potrebbe raggiungere i 4,8 trilioni di dollari. Tuttavia, non è stato chiarito l’impatto che questa tipologia di acquisto ha sull’ambiente.

La logica suggerirebbe che un unico veicolo che consegna in più case gli acquisti, abbia un minor impatto ambientale rispetto a diverse automobili o autobus utilizzati per recarsi nei negozi, ma in pratica non e cosi semplice.

Fred Pearce, giornalista e autore inglese, all’inizio di quest’anno, ha esaminato l’impatto che ha lo shopping online a livello ambientale. La sua ricerca ha scoperto che, i benefici teorici dell’acquisto on line, variano in base all’acquirente.

Ad esempio, se gli articoli acquistati devono essere riconsegnati o restituiti, l’impatto sulla produzione di carbonio è maggiore. In Germania, a tal proposito, è stato effettuato uno studio da cui è emerso che gli ordini online restituiti sono stati uno su tre.

Dimitri Weideli, ha condotto uno studio che ha portato la classificazione degli acquirenti in tre diverse categorie: gli acquirenti tradizionali, i cybernauti e i cybernauti impazienti (consegna effettuata in tempi brevi), successivamente ha confrontato la quantità di carbonio prodotta dalle diverse tipologie di acquirenti.

La produzione di carbonio del cybernauta, era la metà di quella provocata dall’acquirente tradizionale. Tuttavia, il cybernauta impaziente, che usufruisce di una consegna veloce, e quindi non da la possibilità al corriere di organizzare la spedizione con più ordini nella stessa zona, ha quasi triplicato l’impatto di carbonio creato dal trasporto delle merci.

Weideli, attraverso la sua indagine, ha scoperto che anche il prodotto acquistato determina l’impatto di carbonio. Ad esempio, un laptop richiederà più imballaggio rispetto ad una maglietta, generando cosi maggiori emissioni.

La redditività delle aziende che effettuano consegne a domicilio si basa sull’efficienza dell’ultimo miglio, valutando come viaggiare in modo più economico possibile. La Bain & Company, ha stilato un rapporto che mostra come i rivenditori possono ridurre le emissioni di carbonio, incoraggiando gli acquirenti a raggruppare gli acquisti per zona, oppure altre modalità, effettuate sopratutto in Svezia, ad esempio sono il ritiro degli acquisti presso dei negozi, in armadietti o in stazioni di servizio, riducendo cosi le emissioni.

I ricercatori dell’Università del Delaware, nel 2016, hanno scoperto che quando il numero di acquisti on line, recapitati presso le abitazioni aumentava, si intensificavano anche i tempi di viaggio, i ritardi e le emissioni dei veicoli peggiorando con i mezzi di consegna la congestione veicolare nella città.

Nuove soluzioni a vecchi problemi

Carl-Magnus Norden, nella piccola città medievale di Sigtuna, in Svezia, sta applicando una soluzione moderna per risolvere il problema dello spostamento di merci pesanti all’interno delle città affollate. Norden, fondatore della Founder & CEO at Volta Trucks e produttore di veicoli elettrici per le consegne, spera di riuscire a creare i primi prototipi a emissioni zero nella prossima estate, per diminuire l’impatto ambientale.

Norden, sottolinea inoltre, che le principali città europee come Londra, stanno espandendo le zone a basse emissioni, rendendo nel futuro impossibile la circolazione di camion alimentati con combustibili fossili.

La European Automobile Manufacturing Association, afferma che “I camion in circolazione nel 2017 nella UE erano oltre 6 milioni, e il 95,5% di essi erano alimentati con il diesel“.

La Volta Trucks, produce camion a emissioni zero, con una riduzione di inquinamento acustico del 50%. Il veicolo è fornito di un motore poco ingombrante, consentendo la presenza del sedile al centro del camion nella parte anteriore, è fornito di finestrini avvolgenti, di sensori, di telecamere su tutti i lati, il tutto creato per rendere più comoda la guida e migliorare il campo visivo.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Offerte Amazon di oggi: mini lavastoviglie portatili super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Data center e l’IA: ufficiale impatto negativo in 2 ambiti

Negli ultimi anni, i data center e l'IA (Intelligenza...

Medioevo: la vita quotidiana delle persone

Il Medioevo è associato a battaglie epiche, storie leggendarie,...

Scoperta connessione tra buchi neri supermassicci e materia oscura

Un team di ricercatori ha scoperto un collegamento tra...

Offerte Amazon di oggi: mini frigo portatili super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi vorrei proporti i...

Geoingegneria: 5 rischi dell’innovativo piano per il clima

Negli ultimi anni, la crisi climatica è diventata una...

La fisica cambia andando avanti o indietro nel tempo?

Le interazioni deboli violano la T-simmetria, dimostrando che le leggi della fisica non sono identiche se il tempo scorre avanti o indietro

Reattore nucleare a prova di fusione: incredibile da 105 MW

La Cina ha recentemente raggiunto un traguardo significativo nel...

Articoli correlati

Popular Categories