14.8 C
Rome
domenica, Dicembre 4, 2022
HomeEconomia e FinanzaCriptovalute: in pochi anni sostituiranno il denaro

Criptovalute: in pochi anni sostituiranno il denaro

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Il mondo sta cambiando alla velocità della luce e un recente sondaggio sui funzionari a livello esecutivo della società di consulenza Deloitte ha affermato che la valuta digitale probabilmente sostituirà le valute legali entro cinque o dieci anni e le banche stanno esaurendo il tempo per prepararsi.

Tuttavia, il sondaggio ha coinvolto solo 1.280 intervistati, molti dei quali probabilmente hanno familiarità con l’idea di blockchain, bitcoin e criptovaluta, il che potrebbe aver distorto i risultati. Quindi, come facciamo a sapere che questa proiezione sia corretta?

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Un’ampia adozione potrebbe essere un ostacolo al dominio delle valute digitali

“Il Global Blockchain Survey 2021 di Deloitte afferma che le banche dovrebbero abbracciare il loro inevitabile futuro digitale“, afferma il rapporto. “In un cambiamento epocale, i leader finanziari vedono sempre più le risorse digitali come il futuro“. Circa il 76% degli intervistati ha dichiarato di ritenere che “le risorse digitali serviranno come una forte alternativa o un vero e proprio sostituto delle valute legali nei prossimi 5-10 anni”. Se il rapporto è accurato, significherebbe che siamo sull’orlo di una rivoluzione delle risorse digitali, il che significa che le aziende (e di conseguenza, nella società moderna) le persone che non si prepareranno per il pivot potrebbero trovarsi in difficoltà finanziarie prima della fine del decennio. A suo merito, il sondaggio ha anche descritto diverse “barriere all’accettazione delle risorse digitali”, tra cui barriere normative, privacy, sicurezza informatica, processi e sistemi legacy, infrastrutture finanziarie, ampia adozione e altro ancora.

E, nonostante circa il 47% degli intervistati pensi che un’ampia adozione di valute e risorse digitali sia un ostacolo importante, c’è qualche motivo per prendere sul serio il potenziale perno economico del digitale. Più denaro che mai viene immagazzinato come risorse digitali, con i minatori di criptovalute che acquistano centrali elettriche per soddisfare il fabbisogno energetico della nascente industria. Ciò è parzialmente stimolato dalla speculazione sulle NFT supportate da blockchain, che sono diventate alla ribalta tra la pandemia di COVID-19 e  una colossale frenesia NFT che ha coinvolto un ampio spettro di industrie, dagli appassionati di Elon Musk alla situazione sempre più incentrata sulla finanza del mondo dell’arte. 

Un’influenza eccessiva sulle abitudini dei consumatori pubblici potrebbe indirizzare l’interesse per le risorse digitali

A luglio, un gruppo di esperti di fintech (tecnologia finanziaria) ha affermato che la criptovaluta supererà il denaro emesso dalle banche centrali come nuova valuta di vertice globale in meno di 30 anni, con il 54% dei 42 partecipanti che prevede un momento di “iperbitcoinizzazione” – un termine coniato per indicare un momento in cui bitcoin diventa più dominante della finanza globale, entro il 2050. Ma ancora una volta, è difficile giudicare il futuro del denaro dalle parole di coloro che sono probabilmente più coinvolti della maggior parte dei cittadini del mondo.

 

Guardando oltre le popolazioni intrinsecamente interessate alle tendenze finanziarie, ai mercati e alle criptovalute, non è chiaro cosa pensi il civile medio della fattibilità di allontanarsi dal denaro, poiché, in mancanza di un investimento attivo in criptovalute, sono naturalmente meno disposti a rispondere a un sondaggio sulla questione. Ma, se l’enorme influenza sulla popolarità di Dogecoin vista da Elon Musk, che notoriamente mantiene una forte base di fans tra i tanti che vivono lontano dai frenetici mercati finanziari di Wall Street e il grande paradiso tecnologico della Silicon Valley suggerisce il futuro dell’adozione pubblica, il cambiamento potrebbe essere una questione di chi esercita la maggiore influenza sul pubblico consenso. Bitcoin e le risorse digitali avranno un ruolo maggiore nella società nel prossimo decennio? Sembra così. Ma dominerà e sostituirà la valuta fiat entro 10 anni? Difficile da dire, ma non potrebbe far male considerare di diversificare le risorse che si hanno. Viviamo in un momento di cambiamento e pericolo senza precedenti , ed è quando le cose sono più caotiche e imprevedibili che coprire le  scommesse, con molta attenzione, non è la cosa più ingenua da fare.

 

Articoli più letti