Come cambia il metabolismo nel corso della vita

Il metabolismo e il dispendio energetico totale cambiano durante la nostra vita e ora un nuovo studio documenta una serie di cambiamenti distinti e correlati con dettagli senza precedenti. I dati, tratti da un’ampia coorte di esseri umani che vanno dalla nascita alla vecchiaia, gettano nuova luce sullo sviluppo umano e sull’invecchiamento e potrebbero aiutare a definire strategie nutrizionali e sanitarie mirate per tutta la durata della vita umana.

La complessa macchina che è il corpo umano richiede una notevole quantità di energia per alimentare l’attività fisica quotidiana e sostenere la vita. Tuttavia, mentre l’uso dell’energia è fondamentale per comprendere molti aspetti della salute umana e della fisiologia, compresi i fabbisogni nutrizionali giornalieri e gli investimenti metabolici in una miriade di attività, si sa molto poco sul dispendio energetico totale negli esseri umani o su come varia nel corso della vita umana.

Il metabolismo e il dispendio totale di energia non sono statici nel corso della vita

La maggior parte delle indagini su larga scala sulla spesa energetica umana si è concentrata sulla spesa di base, che rappresenta solo circa la metà della spesa totale. E, mentre gli studi sull’acqua doppiamente etichettati (DLW), possono fornire una misura del dispendio energetico totale negli individui a vita libera, anch’essi sono spesso limitati nella dimensione e nella diversità del campione.

In rappresentanza di un consorzio internazionale di ricercatori, Herman Pontzer e colleghi hanno riunito un database ampio e diversificato della spesa totale misurata da DLW che comprendeva più di 6.421 individui, maschi e femmine, di età compresa tra 8 giorni e 95 anni. Pontzer et al. scoprì che il metabolismo e il dispendio totale non sono statici nel corso della vita, ma passano in momenti critici.

Secondo i risultati, il dispendio energetico (aggiustato per il peso) alla nascita è simile al dispendio energetico degli adulti. Aumenta rapidamente durante l’infanzia prima di diminuire durante l’adolescenza. Durante l’età adulta, il dispendio energetico si stabilizza, rimanendo stabile, anche durante la gravidanza. Infine, si verifica una seconda fase di declino da circa 60 anni fino alla morte.

“Il Pontzer et al. studio fornisce nuove importanti informazioni sul metabolismo umano; la portata e la portata senza precedenti dello studio sono abbinate all’eccezionale spirito di collaborazione che lo ha reso possibile“, scrivono Timothy Rhoads e Rozalyn Anderson in una prospettiva correlata.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

In Tendenza

In che modo lo spray anti-THC garantisce la tua tranquillità?

La cannabis è diventata un argomento di preoccupazione per...

Offerte Amazon di oggi: porte USB per pc super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Per le Olimpiadi 2024, Parigi diventa ecosostenibile

Le Olimpiadi 2024 di Parigi daranno la priorità alla...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Articoli correlati

Popular Categories