13.3 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
HomeAttualitàLa Cina limita i giochi online ai minori: solo 3 ore a...

La Cina limita i giochi online ai minori: solo 3 ore a settimana

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

La Cina sta vietando ai bambini di giocare online per più di tre ore alla settimana, la restrizione più severa effettuata finora sull’industria dei videogiochi, poiché i regolatori del paese continuano a reprimere il settore tecnologico.

In Cina limite giochi online ai minori

I minori possono giocare solo tra le 20:00 e le 21:00 il venerdì, nei fine settimana e nei giorni festivi a partire dal 1 settembre, secondo un avviso della National Press and Publication Administration.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Mentre alcuni notiziari affermano che il divieto si applica a tutti i videogiochi, le misure esecutive emesse dalla National Press and Publication Administration (NPPA) riguardano principalmente i giochi online e i servizi online relativi ai giochi.

Alle società di gioco sarà vietato fornire servizi ai minori in qualsiasi forma al di fuori degli orari stabiliti e devono assicurarsi di aver messo in atto sistemi di verifica del nome reale“, ha affermato un articolo di Reuters . “In precedenza, la Cina aveva limitato il periodo di tempo in cui i minori di 18 anni potevano utilizzare giochi online a 1,5 ore in qualsiasi giorno e a tre ore nei giorni festivi secondo le regole del 2019“.

Secondo quanto riferito, le persone di età inferiore ai 18 anni potranno giocare solo dalle 20:00 alle 21:00 il venerdì, il sabato, la domenica e i giorni festivi, limitando i minori a tre ore quasi tutte le settimane e senza nemmeno consentire loro di scegliere gli orari. Le nuove regole si applicano a tutti i dispositivi, compresi i telefoni.

Regole severe per tutelare la salute fisica e mentale dei giovani

L’NPPA ha affermato che il regolamento riguarda “la protezione della salute fisica e mentale dei minori“, e si riferisce alla coltivazione della generazione più giovane nell’era del “ringiovanimento nazionale“. Il riconoscimento facciale e altre tecnologie potrebbero essere utilizzate per prevenire il gioco dei minorenni.

Le misure di applicazione non sono state dettagliate, ma in risposta alle precedenti mosse del governo per limitare l’uso dei giochi online da parte dei giovani, Tencent Holdings ha utilizzato una combinazione di tecnologie, avviando automaticamente i giocatori dopo un certo periodo di tempo e utilizzando la registrazione del nome reale e la tecnologia di riconoscimento facciale per limitare il gioco per i minori“, ha scritto il Wall Street Journal .

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

I cambiamenti annunciati oggi richiedono anche che i giochi onlinesiano collegati a un sistema statale anti-dipendenza” e i regolatori del governo “aumenteranno i controlli su come le aziende di gioco applicano restrizioni sul tempo trascorso al gioco e gli acquisti in-game”, ha scritto Bloomberg.

Perché Pechino sta penalizzando i giocatori?

Il governo comunista cinese è sempre più preoccupato per l’impatto del gioco sui suoi giovani, dal peggioramento della vista alla dipendenza online. Le restrizioni sono un duro colpo per l’industria del gioco globale che si rivolge a decine di milioni di giovani giocatori, nel più grande mercato di gioco del mondo.

Secondo la China Audio-Video and Digital Publishing Association, l’industria ha registrato un fatturato di 130 miliardi di yuan (20 miliardi di dollari) nella prima metà di quest’anno. Le autorità hanno chiesto la necessità di staccare la spina alla crescente dipendenza dai giochi online, descritti come “oppio spirituale“. Le nuove misure fanno parte del tentativo di Pechino di avere una migliore presa sulla società.

Come verranno applicate le regole?

I giochi online richiedono agli utenti di registrarsi con la loro carta d’identità, una regola per garantire che i bambini non mentano sulla loro età. Inoltre, alle società di videogiochi è fatto divieto di offrire i propri servizi ai minori in qualsiasi forma al di fuori degli orari stabiliti. Tuttavia, la dichiarazione dell’NPPA non ha menzionato come verranno puniti i trasgressori.

Pechino ha già preso una posizione forte sulle aziende tecnologiche, Alibaba Group e Tencent Holdings. Le ultime misure del governo si fanno sentire nei mercati con titoli in calo tra alcuni dei pesi massimi del gioco online in Cina.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Le azioni della società tecnologica di Amsterdam Prosus, che ha una partecipazione del 29% nella cinese Tencent, sono diminuite dell’1,45%. I titoli europei di videogiochi online Ubisoft ed Embracer Group sono scesi ciascuno di oltre il 2%.

Secondo il governo cinese i videogiochi sono “oppio per la mente

Il governo cinese ha accusato la dipendenza dai videogiochidi una serie di mali sociali, tra cui distrarre i giovani soprattutto dalle responsabilità scolastiche e familiari“, ha scritto il Journal.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Un media statale questo mese ha descritto i giochi online come “oppio per la mente” e “anche il leader cinese Xi Jinping ha messo in guardia pubblicamente negli ultimi mesi sui pericoli della dipendenza dai giochi dei giovani, osservazioni che hanno messo più pressione sui funzionari nell’agire“, si legge nell’articolo.

Mentre il nuovo regolamento cinese è un duro colpo sia per i giovani giocatori che per le società che producono i videogiochi del paese, alcune persone si aspettano di essere in grado di eludere la regola dell’età. Sul social network Weibo, le persone “hanno espresso dubbi sul fatto che le restrizioni possano essere applicate. Secondo Reuters “Utilizzeranno solo i dati di accesso dei loro genitori, come possono controllarlo?”

Il governo cinese ha già una lunga storia nell’imporre restrizioni all’industria dei giochi online. Infatti ha vietato la maggior parte delle console di gioco nel 2000, per poi revocare tale restrizione nel 2015.

Articoli più letti