Cardano supererà Ethereum?

Gli appassionati di criptovalute si chiedono se Cardano sia destinato a superare Ethereum. Ebbene, Lark Davis, noto commerciante di criptovalute, ha fatto alcune previsioni al riguardo all’interno, dando il suo verdetto finale.

In una nuova panoramica delle risorse crittografiche di alto profilo, Davis si è tuffato nei pro e nei contro di ciascuna piattaforma di contratti intelligenti. Ethereum (ETH), spiega il trader, è ovviamente l’attuale capofila. Davis ha spiegato: “Ethereum è gestito dalla più grande comunità di sviluppo decentralizzato nello spazio blockchain. Molto avanti in termini di evoluzione, miglia avanti rispetto alla catena più vicina, che è Bitcoin, e così avanti rispetto alle altre piattaforme di contratti intelligenti da renderle a malapena una metrica rilevante a causa della supremazia di Ethereum in questo senso“.

Cardano, gli aggiornamenti di Lark Davis

Lark Davis ha proseguito: “Gli aggiornamenti sulla rete Ethereum sono stati reattivi nel tempo, invece che proattivi. Fondamentalmente l’approccio di Ethereum è stato quello di sistemare le cose quando emergeva che non funzionavano bene o che era necessario migliorarle. Negli anni anni non sono stati apportati aggiornamenti significativi alla rete. Detto questo, Ethereum è in questo momento impegnato nel più grande aggiornamento della sua storia, passare al nuovo sistema chiamato ETH 2.0“.

Davis osserva che l’aggiornamento abbandonerà il sistema di prova del lavoro di Ethereum e implementerà lo staking, oltre a migliorare la scalabilità e semplificare la creazione e l’utilizzo di applicazioni sulla piattaforma.

Il rovescio della medaglia

Qual è tuttavia il rovescio della medaglia?

Ebbene, Lark Davis ha dichiarato che Cardano (ADA) utilizza un linguaggio di codifica più nuovo e più facile da lavorare, progettato per aprire il mondo blockchain a più utenti e casi d’uso. Tuttavia, a causa dell’implementazione graduale e in più fasi di IOHK, la società tecnologica dietro l’ecosistema Cardano, non esiste ancora un ambiente di contratto intelligente completamente funzionante sulla blockchain di Cardano.

Davis ha proseguito: “Tutto ciò che viene sviluppato presso IOHK si basa su una ricerca accademica trasparente, sottoposta a revisione paritaria. Ora questo viene fatto per consentire lo sviluppo utilizzando solo metodi basati sull’evidenza. Suona abbastanza bene, vero? Tuttavia, questo ha portato a una strategia di mercato molto più lenta per Cardano, motivo per cui quattro anni dopo non abbiamo ancora contratti intelligenti, anche se ci stiamo avvicinando e anche molto“.

Il confronto tra le due criptovalute

Facendo un confronto tra le due criptovalute, Lark Davis osserva che ci sono più applicazioni decentralizzate su Ethereum di quante ce ne siano su ogni altra blockchain combinata. Cardano non ha applicazioni pubbliche disponibili. Dice anche che Cardano ha molte meno partnership di Ethereum, anche se osserva che la piattaforma blockchain ha alcuni partner di qualità, come la rete di servizi professionali PriceWaterhouseCoopers (PwC).

In termini di operazioni, tuttavia, Davis, osserva che Ethereum è lento e costoso, spiegando: “Cardano, al contrario, [è] a buon mercato, veloce come l’inferno, ma non puoi davvero farci niente in questo momento se non puntarlo“.

Il verdetto finale

Il verdetto finale di Lark Davis è il seguente: “Mi iscrivo personalmente alla teoria di una rete, molte catene, ma se devo fare una chiamata, pistola alla testa, sarà Ethereum. In questo momento e per il prossimo futuro, penso che Ethereum sarà il vincitore … In questo momento Ethereum è così incredibilmente avanti in termini di effetto di rete, sviluppatori, portafogli, applicazioni e tutte queste cose”. 

E sì, le cose possono cambiare rapidamente, ma le cose stanno cambiando rapidamente in questo momento anche per Ethereum, quindi tienilo a mente. Ethereum, [è] solo a poche settimane dalla distribuzione in questo momento. Ed Ethereum 2.0? Davvero non così lontano, forse un altro anno o giù di lì. Cardano riuscirà davvero a recuperare e superare il folle effetto di rete di Ethereum tra un anno?“.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Beta finale di Android 15: diagnostica efficace per tutti

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Paradosso di Fermi: la realtà non è quella che ci appare

Tra i tentativi più fantasiosi di rispondere al paradosso di Fermi l'ipotesi del planetario vorrebbe che tutti noi fossimo immersi in una simulazione perfetta di una realtà virtuale.

Le giornate sulla Terra si stanno allungando a causa del clima

Studi recenti, basati sull'intelligenza artificiale, hanno rivelato che il...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Offerte Amazon di oggi: mini frigo portatili super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi vorrei proporti i...

WorldView Legion: 2 satelliti di categoria superiore

Il 18 luglio 2024, Maxar Intelligence ha rilasciato le...

Offerte Amazon di oggi: mini lavastoviglie portatili super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Articoli correlati

Popular Categories