16.5 C
Rome
mercoledì, Novembre 30, 2022
HomeAlimentazione e SaluteBere alcol per rimanere in salute?

Bere alcol per rimanere in salute?

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Secondo un nuovo studio pubblicato su PLOS Medicine, l’aumento del rischio di mortalità tra gli attuali astemi potrebbe essere in gran parte spiegato da altri fattori, tra cui precedenti problemi di alcol o droga, fumo quotidiano e cattiva salute generale

Precedenti studi hanno suggerito che le persone che si astengono dall’alcol hanno un tasso di mortalità più elevato rispetto a coloro che bevono quantità di alcol da basse a moderate

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno utilizzato i dati su un campione casuale di 4.028 adulti tedeschi che avevano partecipato a un’intervista standardizzata condotta tra il 1996 e il 1997, quando i partecipanti avevano dai 18 ai 64 anni. I dati di base erano disponibili sul consumo di alcolici nei 12 mesi precedenti l’intervista, così come altre informazioni sulla salute, sull’alcol e sull’uso di droghe. I dati sulla mortalità erano disponibili dal follow-up 20 anni dopo.

Tra i partecipanti allo studio, 447 (11,10%) non avevano bevuto alcolici nei 12 mesi precedenti l’intervista di base. Di questi astemi, 405 (90,60%) erano ex consumatori di alcol e 322 (72,04%) presentavano uno o più altri fattori di rischio per tassi di mortalità più elevati, tra cui un ex disturbo da consumo di alcol o consumo rischioso di alcol (35,40%), fumo quotidiano ( 50,00%), o una salute valutata da discreta a scarsa (10,51%). 

Le 125 persone astinenti dall’alcol senza questi fattori di rischio non hanno mostrato una differenza statisticamente significativa nella mortalità totale, cardiovascolare o per cancro rispetto ai consumatori di alcol da basso a moderato, e coloro che erano rimasti in astinenza dall’alcol per tutta la vita avevano un rapporto di rischio di 1,64 (95% CI 0,72-3,77) rispetto ai consumatori di alcol da basso a moderato dopo aggiustamento per età, sesso e fumo di tabacco.

“I risultati supportano l’idea che le persone nella popolazione generale che attualmente sono astinenti dall’alcol non hanno necessariamente un tempo di sopravvivenza più breve rispetto alla popolazione con un consumo di alcol da basso a moderato”, hanno affermato gli autori. 

Ulrich John, autore dello studio, ha affermato: “È stato a lungo ipotizzato che il consumo di alcol da basso a moderato potesse avere effetti positivi sulla salute sulla base della scoperta che gli astemi sembravano morire prima dei bevitori da bassi a moderati. Abbiamo scoperto che la maggior parte degli astemi aveva problemi di alcol o droga, consumo rischioso di alcol, fumo quotidiano di tabacco o salute da giusta a cattiva nella loro storia, cioè fattori che predicono la morte prematura”.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Articoli più letti