Le balene grigie del Pacifico si stanno rimpicciolendo

Le balene grigie di un piccolo gruppo che si trova vicino alle coste del Pacifico nordoccidentale sembrano ridursi di dimensioni, e in modo sorprendentemente rapido

Le balene grigie di un piccolo gruppo che si trova vicino alle coste del Pacifico nordoccidentale sembrano ridursi di dimensioni, e in modo sorprendentemente rapido.

balene grigie

Cosa sta accadendo alle balene grigie del Pacifico?

Qualcosa di insolito sta accadendo a un gruppo di circa 200 balene balene che solcano le acque al largo della costa del Pacifico nordoccidentale.

Queste balene grigie (Eschrichtius robustus) sono solo una piccola coorte dei 14.500 esemplari che nuotano nell’Oceano Pacifico nordorientale. Sono già piuttosto insolite rispetto ai loro vicini: i membri del Pacific Coast Feeding Group, come viene soprannominata la band, sono più piccoli e magri, e mangiano cibi diversi che catturano con tecniche diverse, il tutto restando attaccati alle coste settentrionali:California, Oregon, Stato di Washington e Columbia Britannica.

balene grigie

Una ricerca pubblicata sulla rivista Global Change Biology ha rivelato che queste balene potrebbero non solo essere più piccole delle loro compatriote, ma potrebbero anche ridursi ulteriormente.

Lo studio

Ci siamo imbattuti in questo cambiamento di dimensioni”, ha affermato Enrico Pirotta, ecologista quantitativo presso l’Università di St. Andrews in Scozia e coautore dello studio: “Non mi aspettavo affatto il calo delle dimensioni”.

Pirotta e i suoi colleghi hanno basato le loro scoperte sui dati raccolti dai droni che la squadra ha volato sopra le balene grigie tra il 2016 e il 2022. I droni hanno scattato fotografie di 130 animali diversi, che gli scienziati hanno confrontato con database che hanno monitorato ogni balena del gruppo per decenni e includono informazioni su quando sono nati o arrivati nella zona.

“Questo studio si basa sulla conoscenza di questi animali per un periodo molto più lungo rispetto ai soli anni per i quali li studia“, ha spiegato Pirotta.

I ricercatori hanno inserito le informazioni in un modello computerizzato per trasformare le osservazioni dei droni in misure della lunghezza asintotica di ciascun animale, una stima della lunghezza massima che un organismo potrebbe raggiungere.

Quei dati hanno rivelato una tendenza importante: a partire dalle balene nate intorno al 2000, la lunghezza asintotica degli animali di questo gruppo si è ridotta di circa 7,62 cm all’anno rispetto a una linea di base di circa 12,192 metri.

balene grigie

È una scoperta davvero sorprendente che si tratti di un cambiamento così significativo nel tempo“, ha dichiarato Aimée Lang, biologo presso il Southwest Fisheries Science Center della National Oceanic and Atmospheric Administration, che non è stato coinvolto nella nuova ricerca.

In particolare i nuovi risultati rivelano un calo delle dimensioni delle balene grigie nel tempo proporzionalmente maggiore rispetto a ricerche precedenti che avevano studiato tendenze simili in altre balene.

Sebbene tali cambiamenti in una sottopopolazione a volte preannunciano una nuova specie in via di sviluppo, sia Pirotta che Lang affermano che probabilmente non è il caso di queste balene grigie. Poiché gli scienziati non hanno rilevato alcun cambiamento genetico nella cricca costiera, è probabile che il declino delle dimensioni sia invece una risposta flessibile al cambiamento delle condizioni.

Pirotta e i suoi colleghi hanno esaminato due fattori ambientali che pensavano potessero avere un impatto sulle dimensioni delle balene grigie: lo stato dell’oscillazione decennale del Pacifico, un ciclo simile a El Niño di temperature calde e fredde in tutto il bacino oceanico, e modelli a breve termine nei nutrienti locali. In entrambi i casi, le dimensioni future di una balena sembravano essere strettamente associate alle condizioni vissute dalla madre prima del parto, anche se gli scienziati non possono dire nulla sul fatto che questi fattori stiano causando il restringimento.

Conclusioni

I ricercatori non sono ancora sicuri di quanto preoccuparsi per il piccolo gruppo di balene grigie che si stanno rimpicciolendo misteriosamente o per le balene grigie del Pacifico settentrionale più in generale. Pirotta teme che man mano che le balene diventeranno più piccole, potrebbero anche far nascere meno prole o avere difficoltà a nutrirsi, sebbene questo studio non abbia cercato tali effetti: “È una specie di segnale d’allarme per me che qualcosa non va bene”.

Lang ha aggiunto che sarebbe interessata a ricerche future alla ricerca di una tendenza simile alla contrazione nella popolazione principale delle balene grigie, così come a studi su eventuali conseguenze del cambiamento di dimensioni tra le balene costiere, che sono vulnerabili agli sconvolgimenti perché la loro popolazione è piccola.

balene grigie

Se questi risultati avessero un impatto a lungo termine sulla persistenza di quel gruppo, ciò sarebbe davvero preoccupante“, ha concluso Lang: “Per me, il dibattito resterà aperto fino a quando non vedremo qualcosa in più sul fatto se questo declino stia effettivamente avendo un impatto sulla persistenza del gruppo”.

Articoli più letti

Related articles

2 Comments