Le 7 piante più benefiche per la salute dei polmoni

Per evitare malattie respiratorie ecco 7 delle migliori piante medicinali per aiutarti a rafforzare i tuoi polmoni, usate fin dai tempi più antichi

995

Gli esseri umani usano erbe e altre piante per curare i loro disturbi fin dai tempi antichi. L’uso dei rimedi erboristici nella medicina tradizionale cinese, ad esempio, risale al 3000 a.C. circa. Ecco 7 delle migliori piante medicinali per aiutarti a rafforzare i tuoi polmoni ed evitare malattie respiratorie.

Il timo

Sia da giardino che selvatico, è stato uno dei capisaldi della farmacopea tradizionale europea fin dall’antichità: era apprezzato dai romani per i suoi numerosi benefici per la salute, come la maggior parte delle altre erbe. Con un alto contenuto di timolo e flavonoidi, il timo ha proprietà antisettiche e antimicotiche, aiuta a combattere le infezioni respiratorie ed è un espettorante naturale che funge da antisettico e aiuta a espellere il muco.

È anche utile per calmare la tosse e combattere la congestione nasale.

Metti un cucchiaino colmo di timo in acqua bollente, lascia riposare per circa 10 minuti e poi filtra. Aggiungi una goccia di succo di limone per esaltarne le qualità disinfettanti. Puoi berne fino a tre tazze al giorno. Per lenire mal di gola e tonsillite, fai dei gargarismi con una tisana al timo o ingoiane un cucchiaio fino a 3 volte al giorno.

Il timo è stato tradizionalmente attribuito a numerosi benefici per la salute respiratoria, tra cui, in particolare, alleviare gli attacchi di tosse, curare il mal di gola e agire come espettorante, disintossicando così i polmoni e aiutando chi soffre di asma e allergie a respirare più facilmente.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Abete rosso

Abbiamo fatto affidamento sulla linfa aromatica degli alberi per il conforto e la guarigione sin dall’alba dei tempi. Pino, abete rosso, abete, incenso, mirra e molti altri ancora ci forniscono una vasta gamma di proprietà e applicazioni terapeutiche. L’elenco degli usi terapeutici della linfa di pino e abete rosso nella medicina popolare è davvero molto ampio.

Uno dei più noti è quello di aiutare a trattare e alleviare il disagio respiratorio, tramite massaggio sul petto. Le oleoresine di pino, abete rosso e altri alberi facilitano la respirazione, calmano la mente e aiutano a rompere il catarro nei polmoni in modo da poterlo espettorare.

Questo processo è particolarmente importante quando il catarro si accumula nei nostri polmoni e impedisce la nostra respirazione.

Il metodo più semplice per fare un massaggio respiratorio dalla maggior parte dei succhi degli alberi è dissolverli in olio caldo, dove perderanno la loro viscosità ma non le proprietà benefiche. Una parte di linfa (resina) e 3 parti di olio vettore a scelta (meglio se di olive o mandorle).

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Tè verde

Anche il tè verde gode di un’ottima reputazione. È ricco di flavonoidi antiossidanti chiamati catechine, uno dei quali, l’ epigallocatechina gallato (EGCG), può specificamente aiutare a ridurre il danno polmonare.

L‘integratore alimentare Lung Detox contiene estratti sia di tè verde che di corteccia di pino marittimo , insieme a diversi altri composti benefici come la quercetina super-antiossidante e la N-acetilcisteina (NAC), riconosciuta per aiutare a proteggere e pulire i polmoni. Questo integratore è stato specificamente formulato per facilitare la respirazione e disintossicare i polmoni .

Eucalipto

Un grande albero originario dell’Australia, l’ eucalipto contiene un principio attivo chiamato eucaliptolo, che viene utilizzato nella farmacopea tradizionale per trattare i problemi respiratori.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Contenente oli essenziali volatili, può avere un effetto benefico sulla fluidità del muco nei polmoni, migliorando la funzione dei bronchi. Tradizionalmente è usato come infuso o inalazione. Gli oli essenziali presenti nell’eucalipto aiutano a eliminare il muco e ad alleviare l’infiammazione.

Fai bollire una foglia di eucalipto e piegati sulla pentola, coprendoti la testa, per inalare il vapore per 10-15 minuti. puoi anche prepararlo come un tè. Metti un cucchiaino di foglie essiccate in acqua bollente, lascia riposare per 10 minuti, quindi filtra. Puoi berne fino a tre tazze al giorno.

Zenzero

In questo elenco di piante che supportano i polmoni c’è anche lo zenzero. Grazie a uno dei suoi più potenti principi attivi, il gingerolo, questa straordinaria radice viene utilizzata fitoterapicamente in molti modi. Potente antiossidante, si ritiene che abbia un effetto significativo nell’aiutare a purificare e rafforzare i polmoni.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La piantaggine

Una pianta molto utile per curare la bronchite in quanto lenisce, ammorbidisce e idrata il sistema respiratorio grazie al suo alto contenuto di mucillagini. Preparalo come un tè. Metti un cucchiaino di piantaggine in acqua bollente, lascia riposare per 10 minuti e poi filtra. Può essere gustato da solo, oppure si possono aggiungere altre piante (come il timo o verbasco). Non berne più di tre tazze al giorno.

Puoi anche gustarlo come uno sciroppo. Mescola le foglie tritate con l’acqua. Dopo un’ora filtra il composto, aggiungi un po’ di miele sciolto a bagnomaria e metti lo sciroppo in un vasetto di vetro. Conservalo in un luogo fresco e refrigerato e consumane fino a 3 cucchiai al giorno.

La liquirizia

Un antibiotico naturale per i polmoni, che aiuta a ridurre la tosse e le secrezioni nasali. Preparalo come un tè. Fai bollire un cucchiaino di radice di liquirizia per tazza d’acqua per circa 3 minuti. Lascia riposare e filtra. Puoi berne fino a tre tazze al giorno (per non più di 4-6 settimane consecutive).

Consultare sempre il medico

I suggerimenti menzionati nell’articolo sono solo a scopo informativo generale e non devono essere interpretati come consulenza professionale. Consultare sempre il proprio medico o un operatore sanitario professionista in caso di domande specifiche.