5 migliori smartwatch del 2023: quali scegliere e perchè

Considerando quanto potrebbe essere confusionaria la scelta, ci siamo fatti carico di selezionare in maniera accurata i 5 migliori smartwatch del 2023, in un’ottica generale, quindi potrebbero esserci modelli che già conosci, ed altri di cui invece hai solo sentito parlare

0
148
5 migliori smartwatch del 2023: quali scegliere e perchè
5 migliori smartwatch del 2023: quali scegliere e perchè

La scelta di un nuovo smartwatch, in un mercato ormai saturo di questi prodotti, potrebbe non essere la cosa più semplice in assoluto, anche considerando che ci sono tante funzionalità da prendere in esame, e magari non tutte sono necessarie al nostro stile di vita.

Considerando quanto potrebbe essere confusionaria la scelta, ci siamo fatti carico di selezionare in maniera accurata i 5 migliori smartwatch del 2023, in un’ottica generale, quindi potrebbero esserci modelli che già conosci, ed altri di cui invece hai solo sentito parlare.

5 migliori smartwatch del 2023

Come scegliere uno smartwatch

Al giorno d’oggi avere uno smartwatch al polso è ormai diventata una consuetudine, questo perché si tratta di un orologio intelligente che, dopo essere stato collegato ai nostri smartphone tramite bluetooth o il Wi-Fi, ci consente di ricevere notifiche, leggere mail, controllare la musica, monitorare la nostra salute o il sonno, impostare dei timer, e tanto altro.

Riuscire a scegliere uno dei 5 migliori smartwatch del 2023 è molto soggettivo, questo perché per stabilire il modello più adatto alle tue esigenze, ci sono dei fattori da considerare, i quali sono imprescindibili, e questi sono:



  • la forma, il display e i cinturini: come sicuramente avrai potuto notare, gli smartwatch possono avere una forma quadrata oppure circolare, e ciò dipende si dalla scelta del produttore, però poi sono la volontà e i gusti del consumatore, a scegliere il più adatto alle esigenze personali, basti pensare all’ambito lavorativo, si potrebbe infatti optare per uno smartwatch con una cassa più massiccia e resistente in determinati contesti, al posto di una più sottile, semplice e pulita, che verrebbe scelta in altri.
    Per quanto riguarda il display invece la scelta ricade tra tre tipi: LCD, OLED ed AMOLED, ma cosa cambia? La differenza è la qualità, la luminosità, la risoluzione ed infine il consumo energetico.
    Nel caso degli LCD, avremo il display più comune ed economico, che usa una retroilluminazione per proiettare le immagini su uno strato di cristalli liquidi e, sebbene la qualità sia decisamente inferiore rispetto agli altri due display, e non possa rappresentare il nero puro, consuma poca energia ed è leggibile in diverse condizioni di luce.
    5 migliori smartwatch del 2023
    Per quanto riguarda gli OLED invece, sono display più avanzati e di conseguenza più costosi, montati sulla stragrande maggioranza dei top di gamma, ed usa dei diodi organici che si illuminano autonomamente quando ricevono un impulso
    elettrico.
    Tra i vantaggi abbiamo il design, il poter riprodurre colori vivaci e contrasti elevati, mostrare il nero puro spegnendo i pixel, e avere un notevole risparmio energetico, di contro troviamo l’essere meno leggibile alla luce diretta del sole e il degradarsi nel tempo.
    Infine abbiamo gli AMOLED che non sono altro che una variante degli OLED, solo che usano una matrice attiva per controllare i pixel, e sebbene condivida pregi e difetti di questi ultimi, offre una maggiore velocità di risposta e una maggiore risoluzione.
    I cinturini si differenziano tra loro per il materiale, la chiusura, il colore e le dimensioni, nello specifico troveremo cinturini realizzati in materiali sintetici (plastica, gomma, silicone), oppure in materiali più nobili (pelle, acciaio inossidabile o addirittura titanio).
    La comodità dei cinturini sintetici sta nell’essere più leggeri, resistenti ad acqua e sudore e più economici, ma ciò li rende anche meno eleganti e duraturi, a differenza di quelli nobili, che sono il loro esatto opposto.
    Le diverse chiusure che troviamo sugli smartwatch sono quella deployante (la più comune), quella ad ardiglione (a fibbia), magnetica, a scorrimento e a velcro; ovviamente il cinturino migliore per ogni occasione non esiste, questo in quanto deve essere sicura, comoda e facile da usare;

5 migliori smartwatch del 2023

  • le funzionalità, i sensori e l’autonomia, aspetti che determinano le potenzialità e le prestazioni del dispositivo, inoltre dipendono in parte dal sistema operativo, e in parte dall’hardware. Le funzionalità di base, presenti in tutti gli smartwatch (anche in quelli di fascia bassa), sono la ricezione delle notifiche, il controllo della musica, il poter controllare la fotocamera per scattare le foto, il poter impostare un timer e/o avviare il cronometro, il conteggio dei passi e, in maniera sempre più diffusa, il monitoraggio del sonno.
    Nei modelli top di gamma invece troviamo funzionalità ancora più interessanti, come quelle del monitoraggio della salute, grazie al controllo dei battiti cardiaci e dello stress, ed in alcuni modelli troviamo addirittura la possibilità di effettuare un elettrocardiogramma.
    Alcuni modelli offrono anche la possibilità di effettuare chiamate, senza dover avere con sé il cellulare, questo grazie alla presenza di una scheda SIM integrata o di una connessione eSIM. I sensori più comuni sono il cardiofrequenzimetro, il
    contapassi, il GPS, il barometro, il giroscopio e l’accelerometro, sensori che, come precedentemente detto, permettono di monitorare la salute e l’attività fisica, e di accedere a diverse applicazioni dedicate allo sport, al fitness, al benessere e alla
    salute.
    La personalizzazione riguarda invece la possibilità di cambiare il quadrante dello smartwatch, scegliendo tra diversi temi, colori, stili e widget, con alcuni smartwatch che offrono la possibilità di installare applicazioni di terze parti, grazie
    all’accesso a uno store dedicato.
    L’autonomia dipende invece dal tipo di batteria, dal consumo energetico e dall’uso che si fa dello smartwatch, ma in media, dura tra uno e tre giorni con una singola carica, ma ci sono anche modelli che arrivano a una settimana o più;

5 migliori smartwatch del 2023

  • il sistema operativo e la compatibilità, questo perché esistono diversi sistemi operativi tra cui scegliere, nello specifico abbiamo Wear OS di Google, watch OS di Apple, Tizen di Samsung (solo per i vecchi dispositivi, ora supportano Wear OS) e Harmony OS di Huawei. Ogni sistema operativo ha ovviamente le sue peculiarità, i suoi vantaggi ed i suoi svantaggi, ma soprattutto un grado di compatibilità diverso con i vari modelli di smartphone.
    In generale, per avere un esempio, sebbene gli smartwatch con Wear OS siano compatibili con dispositivi iOS, offrono una maggiore integrazione con quelli Android;
  • il prezzo, certamente non è ultimo come importanza, tuttavia bisogna prima capire di cosa esattamente si ha bisogno, ed una volta che si ha chiaramente in mente il suo futuro utilizzo, si può pensare al prezzo, che varia in base alla marca, al modello, alle caratteristiche e alla qualità dello smartwatch; basti pensare che i prodotti entry level ormai hanno prezzi che si aggirano intorno ai 50 euro, mentre i top di gamma raggiungono e superano tranquillamente i 500 euro.

Fatta questa premessa, possiamo entrare nel vivo di questa lista dei migliori 5 smartwatch del 2023, la quale comprenderà prodotti che sono il più completi possibile, appartenenti a brand che da anni dimostrano di essere al top nel loro settore (senza spoiler, anche brand competitor tra loro), e che sono compatibili con la quasi totalità degli smartphone attualmente sul mercato, ma soprattutto, che possano essere adatti alla stragrande maggioranza degli utenti.

5 migliori smartwatch del 2023: Samsung Galaxy Watch 6 Classic

Samsung Galaxy Watch 6 Classic

Il Samsung Galaxy Watch 6 Classic ha un sistema operativo Wear OS, basato su Android, che offre una maggiore compatibilità con gli smartphone Android e iOS, a differenza del vecchio Tizen utilizzato fino al Galaxy Watch 3. Lo smartwatch ha accesso a uno store di applicazioni di terze parti, come Spotify, Strava, Google Maps e altre, ed ovviamente offre tutte le funzionalità al top per prodotti del genere, nello specifico: ricevere notifiche, controllare la musica, navigare sul web, scattare foto, effettuare chiamate, inviare messaggi, trovare il proprio telefono, pagare tramite NFC, etc..

Dal punto di vista fitness e salute, troviamo tutti i più avanzati sistemi di monitoraggio, dal BMI, al monitoraggio del sonno, alle attività all’aperto, con una rilevazione automatica di 6 discipline.

Il Samsung Galaxy Watch 6 Classic è uno smartwatch di fascia alta che combina uno stile classico con le ultime innovazioni tecnologiche; con un display AMOLED da 1,4 pollici con una risoluzione di 450 x 450 pixel nella versione da 43mm, mentre invece troviamo 1.5 pollici e una risoluzione 480 x 480 nella versione da 47mm; protetto da un vetro Sapphire Crystal e circondato da una ghiera rotante che facilita la navigazione tra le applicazioni, lo completa la cassa in acciaio inossidabile e una resistenza all’acqua e alla polvere di IP68.

Il Samsung Galaxy Watch 6 Classic ha un processore Exynos W920 da 1,18 GHz, 1,5 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, la batteria da 425/300 mAh che garantisce un’autonomia fino a 40 ore senza AOD attivo, mentre con quest’ultimo le ore diventano 30.

La scelta di questo dispositivo è indirizzata a chi cerca uno smartwatch elegante, potente, versatile e funzionale, che offra una buona user experience e una integrazione a 360 gradi, così da andare sul sicuro, qualsiasi sia lo smartphone in possesso.

Il prezzo dello smartwatch ad oggi è di 308 euro per la versione da 43 mm su Amazon, mentre su Mediaworld è di 299; al prezzo di 329 euro per la versione da 47 mm su Amazon, contro i 349 di Mediaworld.

5 migliori smartwatch del 2023: Apple Watch Series 9 GPS no LTE

Apple Watch Series 9 GPS no LTE

L’Apple Watch Series 9 ha un sistema operativo watch OS 10, basato su iOS, che offre una maggiore compatibilità con gli iPhone e gli altri dispositivi Apple, ma funziona perfettamente anche su dispositivi Android.

Lo smartwatch, ha accesso all’Apple Store dal quale si possono scarica innumerevoli applicazioni, citandone alcune troviamo Spotify, Stocard, Twitter, Facebook, etc.. e come ogni top di gamma che si rispetti offre tutte le funzionalità al top per prodotti del genere, come: ricevere e rispondere a notifiche e messaggi, controllare la musica, controllare come si ha dormito, effettuare chiamate, controllare le mail, trovare il proprio telefono, pagare tramite NFC, etc..

L’Apple Watch Series 9 è uno smartwatch che dovrebbe essere scelto da chi cerca un dispositivo elegante, potente, versatile e funzionale, che offre una buona esperienza utente e una buona integrazione con gli altri dispositivi Apple.

Il prezzo dello smartwatch ad oggi è di 399 euro per la versione da 41 mm su Amazon e su Mediaworld, mentre a 489 euro troviamo la versione da 45 mm su Amazon, contro i 429 di Mediaworld.

5 migliori smartwatch del 2023: Fitbit Versa 4

Fitbit Versa 4

Il Fitbit Versa 4 ha il sistema operativo Fitbit OS, che è basato su Android che offre una semplice interfaccia utente e alcune funzioni smart, ma non supporta le app di terze parti o la riproduzione musicale offline (no Spotify o app simili).

Il Fitbit Versa 4 è uno smartwatch di fascia media che offre diverse funzionalità legate alla salute e al fitness, come il Daily Readiness Score, gli Active Zone Minutes, i 40+ modi di esercizio e il GPS integrato.

Ha un design sottile e leggero, con un display OLED da 1,58 pollici ed una batteria che dura circa 6 giorni con un uso normale e si ricarica tramite un caricabatterie wireless magnetico.

Ha una connettività LTE, Wi-Fi, Bluetooth, NFC e GPS, oltre ad avere una resistenza all’acqua di 50 metri. Include 6 mesi di abbonamento a Fitbit Premium, che offre allenamenti personalizzati, statistiche avanzate e consigli per il benessere.

È compatibile con gli smartphone Android e iOS, e permette di ricevere notifiche, controllare la musica, navigare sul web e pagare con il Google Wallet. Il Fitbit Versa 4 dovrebbe essere scelto da chi cerca uno smartwatch elegante e semplice nel suo utilizzo, se poi si può venire al compromesso relativo alla mancanza di Spotify, potrebbe essere il prodotto definitivo anche in ambito outdoor/trainig. Adatto a chi vuole monitorare la propria salute e la propria attività fisica, e a chi vuole avere delle funzioni smart senza spendere troppo.

Il prezzo dello smartwatch ad oggi è compreso tra i 185 e 205 euro – in base alle colorazioni – su Amazon e 169.99 su Mediaworld.

5 migliori smartwatch del 2023: Suunto 9 Peak Pro

Suunto 9 Peak Pro

Il Suunto 9 Peak Pro ha il sistema operativo Suunto OS, che è basato su Linux e offre una ricca varietà di modalità sportive, funzioni di mappatura e metriche di allenamento, ma non è molto intuitivo o personalizzabile.

Il Suunto 9 Peak Pro è uno smartwatch di fascia alta che offre prestazioni elevate e una durata eccezionale. Ha un design robusto e minimale, con un display OLED da 1,69 pollici e una batteria che dura fino a 21 giorni in uso quotidiano, questo considerando che ha una connettività LTE, Wi-Fi, Bluetooth, NFC e GPS.

Grazie ad una resistenza all’acqua di 100 metri e una resistenza agli urti e alle temperature secondo gli standard militari, nessuna attività all’aperto sarà più un problema. Compatibile con gli smartphone Android e iOS, permette di ricevere notifiche, controllare la musica, navigare sul web e pagare con Google Wallet, oltre a tante altre funzioni presenti sui top di gamma.

Il Suunto 9 Peak Pro dovrebbe essere scelto da chi pratica sport estremi e avventurosi, come il trail running, il mountain biking, l’alpinismo e lo snorkeling, ha infatti oltre 95 modalità sportive, tra cui una dedicata allo snorkeling che misura la profondità fino a 10 metri. Ha anche sensori che misurano la frequenza cardiaca, l’ossigeno nel sangue, la composizione corporea e il recupero.

Il prezzo dello smartwatch ad oggi è di 349 euro sul sito ufficiale di Suunto e sullo store online di Cisalfa. È possibile trovare anche offerte a prezzo scontato su Amazon.

5 migliori smartwatch del 2023: Garmin Fenix 7 Pro

Garmin Fenix 7 Pro solar

Il Garmin Fenix 7 Pro ha il sistema operativo Garmin OS, che è basato su FreeRTOS e offre una fluida esperienza utente e una vasta gamma di funzioni smart, sportive e di salute, ma non ha un sensore di temperatura cutanea.

Il Garmin Fenix 7 Pro è uno smartwatch di fascia alta che offre prestazioni elevate con un’autonomia eccezionale, questo grazie anche alla lente solare in zaffiro, la quale consente di ricaricare la batteria con la luce del sole. Anche in questo caso troviamo un design robusto e sul quale poter fare affidamento, grazie anche al grande display OLED che si divide in 3 formati: 1.2 pollici con una risoluzione da 240 x 240 pixel, 1.3 pollici con una risoluzione da 260 x 260 pixel, ed infine da 1.4 pollici con una risoluzione da 280 x 280 pixel.

La batteria e’ forse una dei punti cruciali di questo dispositivo, infatti in ordine di grandezza troviamo una durata fino a 28 giorni (37 giorni con energia solare) per la sola funzione smartwatch, che arriva a 90 giorni (1 anno con energia solare) se in modalità risparmio energetico con il display da 1.4 pollici; fino a 18 giorni (22 giorni con energia solare), che arrivano a 57 giorni (173 giorni con energia solare) con il display da 1.3 pollici; ed infine fino a 11 giorni (14 giorni con energia solare), che arrivano a 38 giorni (87 giorni con energia solare) con il display da 1.2 pollici.

A completare questo smartwatch, troviamo un sensore di frequenza cardiaca, una torcia LED integrata e diverse funzioni avanzate per il monitoraggio dell’allenamento e della salute. Tra queste, ci sono i punteggi che misurano il tuo rendimento in salita e in condizioni difficili, e il Body Battery, che ti aiuta a gestire il tuo livello di energia.

Il Fenix 7 Pro ha anche una memoria interna di 32 GB, che ti permette di memorizzare fino a 2.000 canzoni o mappe topografiche per la navigazione, ed e’ compatibile con i sistemi GPS, GLONASS, Galileo e QZSS, che garantiscono una maggiore precisione e copertura.

Il Garmin Fenix 7 Pro dovrebbe essere scelto da chi cerca uno smartwatch resistente anche nelle situazioni più estreme, e perché no, anche se si vuole cercare un orologio che punti lo sguardo verso un futuro più green, grazie al pannello solare incorporato.

Il prezzo dello smartwatch ad oggi è di 749 euro sul sito ufficiale di Garmin per le versioni da 42 mm e 47 mm, mentre a 849 euro la versione da 51mm, che troviamo anche sullo store online di Cisalfa.

Se sei attratto dalla scienzadalla tecnologia, o vuoi essere aggiornato sulle ultime notiziecontinua a seguirci, così da non perderti le ultime novità e news da tutto il mondo!

2