Visa consentirà i pagamenti in criptovalute

Visa ha annunciato ufficialmente la regolazione dei pagamenti tramite criptovalute: una nuova opportunità per gli utenti

0
595

È ufficiale: Visa consentirà ai propri utenti i pagamenti in criptovalute. Un’opportunità e una comodità in più per tutti gli amanti delle nuove modalità di compravendita. Si potrà utilizzare la valuta digitale USDC tramite Ethereum.

Un traguardo raggiunto dopo aver ufficializzato la partnership con Crypto.com, per incentivare le transazioni con l’ausilio delle monete digitali. A informare della novità è l’agenzia di stampa Reuters.

Visa: l’evoluzione digitale

La celebre azienda Visa ha ufficializzato che sarà possibile effettuare gli acquisti tramite criptovalute. Visa lo ha annunciato tramite un comunicato stampa. La notizia è stata riportata dalle maggiori agenzie di stampa a livello internazionale.

Un importante passo in avanti per l’evoluzione dei pagamenti digitali in un mondo in cui le criptovalute sono divenute oramai la consuetudine e non più l’eccezione. Si lavora all’insegna della concorrenza e della competizione per raggiungere sempre più alte tappe nel mondo dell’economia e della finanza. E Visa fa parte del gioco.

Una nuova regolamentazione dei pagamenti

Visa ha deciso di regolamentare i pagamenti tramite valuta digitale USDC. In vista di tale progetto, Visa ha chiesto alle società con cui ha rapporti di collaborazione di regolare in maniera maggiore i pagamenti in valuta tradizionale, conosciuta anche con il termine di “moneta flat“.



L’intenzione è quello di espandersi nel mondo dei pagamenti digitali e delle criptovalute adeguandosi ai nuovi standard e alle nuove esigenze dei mondo odierno.

Nuovi modelli di business

Le criptovalute sono il carburante per i nuovi modelli di business e di compravendita. Possiamo azzardare una previsione: nei prossimi decenni la valuta tradizionale tenderà sempre più a sparire dal mondo del commercio, a favore delle criptovalute, dei pagamenti digitali e dell’e-commerce.

Il bonus cashback più altre agevolazioni per chi paga tramite carta di credito (ergo, denaro non fisico) sembrano le basi per questo nuovo ordine del mercato. Si fa dunque sempre più affidamento alle criptovalute emesse regolarmente dalle banche centrali e questo è solo l’inizio.

Le dichiarazioni di Kris Marszalek

Kris Marszalek, conosciuto per essere il co-fondatore di Crypto.com, ha affermato tramite alcune dichiarazioni riportate da Everyeye: “Abbiamo registrato una crescita record del nostro business e in generale, dell’ecosistema delle criptovalute nell’ultimo anno.

Per continuare ad accelerare la transizione mondiale verso le criptovalute, abbiamo bisogno di partners che capiscano le opportunità e quali strumenti ci aiuteranno ad approdare sul mercato in modo veloce ed efficiente“.

Kris Marszalek ha inoltre aggiunto: “Come partner di Visa da diversi anni, siamo entusiasti di consolidare la nostra collaborazione con un accordo globale e di essere pionieri di un’emozionante novità mondiale nel campo dei pagamenti stablecoin“.

L’entusiasmo di chi è audace, ingegnoso e consapevole del detto: “Chi ben comincia è a metà dell’opera“.

Il fatto che in borsa le criptovalute stiano sempre più guadagnando terreno è una prova incontrastabile dell’importanza delle valute digitali nel mondo dell’economia e di come esperti finanziatori apprezzino e riconoscano come valida questa nuova realtà di pagamento.

Le dichiarazioni di Jack Forrestell

Jack Forrestell di Visa ha voluto dire la sua riguardo a questo traguardo raggiunto, definendolo una “pietra miliare nella nostra capacità di rispondere alle esigenze delle fintech che gestiscono il proprio business tramite stablecoin o criptovaluta”.

Il futuro di numerose criptovalute, tra cui Ethereum, sembra farsi sempre più brillante all’orizzonte. E voi? Preferite il pagamento in monete tradizionali o siete aperti all’avvenire?

2