Cosa sono le tempeste fluviali atmosferiche?

Cosa sono le tempeste fluviali atmosferiche? Chiedi a qualche amico di nominare i fiumi più grandi del mondo e la maggior parte probabilmente indovinerà che sono il Rio delle Amazzoni, il Nilo o il Mississippi, il che è vero, ma esistono dei fiumi molto più grandi di questi citati ma non si trovano nella superficie terrestre, bensì nell'atmosfera, causando tempeste fluviali

0
780

Cosa sono le tempeste fluviali atmosferiche? Chiedi a qualche amico di nominare i fiumi più grandi del mondo e la maggior parte probabilmente indovinerà che sono il Rio delle Amazzoni, il Nilo o il Mississippi, il che è vero, ma esistono dei fiumi molto più grandi di questi citati ma non si trovano nella superficie terrestre, bensì nell’atmosfera, causando tempeste fluviali.

Questi fiumi atmosferici sono bande lunghe e strette di umidità nell’atmosfera che si estendono dai tropici alle latitudini più elevate

Quando quell’umidità raggiunge la costa e si sposta verso l’interno, sale sulle montagne, generando pioggia e neve. Questi fiumi atmosferici possono innescare altri disastri, come inondazioni estreme e colate detritiche .

Negli ultimi 20 anni gli scienziati hanno appreso di più su questi importanti fenomeni meteorologici. I fiumi atmosferici si verificano a livello globale, interessando le coste occidentali delle principali masse continentali del mondo, tra cui Portogallo, Europa occidentale, Cile e Sud Africa.

I fiumi atmosferici non sono fenomeni nuovi. Vagano nel cielo da milioni di anni, trasportando vapore acqueo dall’equatore verso i poli

Negli anni ’60 i meteorologi hanno coniato la frase “Pineapple Express” per descrivere le tracce di tempesta che hanno avuto origine vicino alle Hawaii e hanno trasportato vapore acqueo caldo fino alla costa del Nord America.

Alla fine degli anni ’90, gli scienziati dell’atmosfera scoprirono che oltre il 90% dell’umidità mondiale proveniente dai tropici e dalle regioni subtropicali veniva trasportata a latitudini più elevate da sistemi simili, che chiamavano “fiumi atmosferici”.



I ricercatori sapevano da tempo che le inondazioni dovute ai fiumi atmosferici potevano causare enormi danni, hanno causato una media di 1,1 miliardi di dollari di danni da inondazione all’anno negli Stati Uniti occidentali.

Più dell’80% di tutti i danni da alluvioni in Occidente negli anni che abbiamo studiato sono stati associati ai fiumi atmosferici. In alcune aree, come la costa settentrionale della California, questi sistemi hanno causato oltre il 99% dei danni.

I nostri dati hanno mostrato che in un anno medio, circa 40 fiumi atmosferici sono approdati lungo la costa del Pacifico da qualche parte tra la Baja California e la Columbia Britannica. La maggior parte di questi eventi sono stati benigni: circa la metà non ha causato danni assicurati e queste tempeste hanno rifornito l’approvvigionamento idrico della regione.

Più l’atmosfera è umida più le tempeste sono aggressive

Tempesta
Tempesta

Diversi studi pubblicati hanno modellato come cambieranno i fiumi atmosferici nei prossimi decenni. Il meccanismo è semplice: i gas serra intrappolano il calore nell’atmosfera, riscaldando il pianeta. Ciò fa sì che più acqua evapori dagli oceani e dai laghi, e l’aumento dell’umidità nell’aria rende i sistemi di tempesta più forti.

Come gli uragani, si prevede che i fiumi atmosferici diventino più lunghi, più larghi e più umidi in un clima caldo. La nostra scoperta che i danni aumentino esponenzialmente con l’intensità, suggerisce che anche un modesto aumento dell’intensità atmosferica del fiume potrebbe portare a impatti economici significativamente maggiori.

2