Starship SN10 atterra ma poi esplode – video

Un successo a metà per SpaceX: il prototipo della Starship SN10 questa volta è riuscito a atterrare senza danni apparenti ma dieci minuti dopo l'atterraggio è improvvisamente esplosa

996

Cosa dobbiamo pensare del volo della Starship SN10?

Se non altro, il volo di ieri ha fornito diversi minuti di intrattenimento di prim’ordine: Starship sale. Starship scende. Il razzo atterra. E poi, con un incredibile colpo di scena 10 minuti dopo, la nave razzo risale brevemente di nuovo e poi esplode.

Sembrava tutto straordinario. Come molte delle cose più stimolanti che SpaceX ha realizzato negli ultimi dieci anni, questo lancio, atterraggio e la successiva esplosione sembravano quasi ultraterreni. Sembrava una sbirciatina nel futuro, uno squarcio di qualcosa che non si era ancora visto, che può ancora essere.

Il fondatore e ingegnere capo di SpaceX, Elon Musk, sembrava soddisfatto dopo il volo. “Il team di SpaceX sta facendo un ottimo lavoro! Un giorno, la vera misura del successo sarà che i voli di Starship saranno all’ordine del giorno“, ha twittato.

Quindi il programma Starship sta chiaramente facendo progressi. Ma sta arrivando dove deve essere? Tre esplosioni in tre voli sono difficili da ignorare.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Starship SN10: quello che è successo

Cominciamo con i dettagli tecnici del lancio di mercoledì. Come i voli di SN8 e SN9, rispettivamente in dicembre e febbraio, SN10 è salito a un’altitudine di circa 10 km. Questo volo sembrava più fluido rispetto alle ascensioni precedenti, ma avrebbe potuto essere un’illusione ottica. Come i voli precedenti, SN10 ha quindi eseguito una manovra di ribaltamento sul ventre e ha iniziato a cadere verso la Terra.

Volo e distruzione SN10, da 5 miglia di distanza, Ripresa di Trevor Mahlmann.

A differenza dei voli precedenti, questo veicolo non ha avuto problemi con la riaccensione dei suoi motori Raptor. Tutti e tre si sono accesi mentre il veicolo si avvicinava al suolo, quindi uno è stato spento come da per programma. Con due motori, il veicolo ha completato il suo riorientamento in posizione verticale. Quindi, come previsto, il veicolo è atterrato lentamente sulla piattaforma di atterraggio con un solo motore.

Gli ingegneri di SpaceX hanno riscontrato qualche difficoltà con le gambe tozze di atterraggio di Starship: è probabile che si tratti di una soluzione temporanea di progettazione che avrà ulteriori sviluppi. È sembrato anche che la Starship SN10 abbia effettuato un piccolo rimbalzo. Ma il veicolo è atterrato e, sebbene appoggiato, con un po’ di fuoco alla base, è tornato a terra tutto intero.

Per circa 10 minuti è rimasto lì mentre getti d’acqua spegnavano le fiamme alla sua base. All’improvviso, però, il veicolo si solleva brevemente verso l’alto dopo una violenta esplosione e si schiantato di nuovo contro il pad. SN10 non c’era più. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

SpaceX deve ancora fornire dettagli su ciò che è accaduto. Tuttavia, fonti informate hanno suggerito che l’incidente potrebbe essere stato causato dalla perdita di carburante a metano da una valvola. È notoriamente difficile azionare le valvole del carburante a temperature criogeniche.

Gli ingegneri di SpaceX devono essere felicissimi di aver risolto i fastidiosi problemi con il propellente e la riaccensione del Raptor che avevano affondato i due precedenti tentativi di atterraggio. Questo era un problema coerente con il programma Falcon 9 e il suo più semplice motore Merlin, per atterrare senza problemi. Il fatto che la Starship SN10 sia atterrata integra dopo solo il suo terzo volo in alta quota è degno di nota.

Anche SpaceX porterà via molti dati significativi da questo lancio, volo e atterraggio che potrà utilizzare per perfezionare sia il design di Starship che il suo software di volo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Quello che non sappiamo è come lo vedrà la NASA. Sarà considerato un progresso? 

O in negativo, con la terza distruzione di un’astronave in tre voli? 

Ciò è importante poiché l’agenzia si sta per fare una nuova selezione per il suo contratto per il sistema di atterraggio umano che potrebbe vedere miliardi di dollari affluire a SpaceX per il suo programma Starship, o meno. La NASA potrebbe decidere di utilizzare lander più convenzionali in fase di sviluppo da parte dei team guidati da Blue Origin e Dynetics.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Detto questo, la NASA non è stupida. Starship sta attraversando un programma di sviluppo unico, progredendo attraverso rapide iterazioni e assumendosi dei rischi in base alla progettazione. Ogni missione fallita riduce il rischio per i voli futuri. Non è un caso che SpaceX stia costruendo una nuova astronave ogni due o tre settimane nel sud del Texas. Essere ricchi di hardware significa che puoi muoverti velocemente, provare, fallire, riprovare e, infine, avere successo.

SpaceX utilizzò per la prima volta questo metodo nello sviluppo del razzo Falcon 1, che è arrivato in orbita nel 2008 dopo diversi guasti. E Musk crede che questo metodo offra il percorso più diretto per portare l’astronave in orbita alla fine dell’anno o all’inizio del prossimo. 

Ieri sono accadute abbastanza cose buone da credere che possa avere ragione.