2.5 C
Rome
martedì, Novembre 29, 2022
HomeCuriositàPerché le montagne lontane appaiono blu ad occhio nudo?

Perché le montagne lontane appaiono blu ad occhio nudo?

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Le montagne lontane tendono ad apparirci bluastre fino a rendere difficile capire, in una giornata limpida, dove finiscono alcune vette lontane e dove inizia il cielo

Il cielo stesso di solito appare blu durante il giorno a causa della distorsione atmosferica e dei limiti della vista umana. È un fenomeno chiamato scattering. Il Sole emana una luce bianca perché mescola insieme tutti i colori dello spettro: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e viola. Tutti questi colori viaggiano alle loro lunghezze d’onda distinte. La luce rossa ha la lunghezza d’onda più lunga; la luce viola è quella più corta.

La luce solare richiede una media di otto minuti e 20 secondi per raggiungere la Terra

Le cose si fanno interessanti una volta che la luce colpisce la nostra atmosfera, carica di molecole d’aria inimmaginabilmente piccole. Quando la luce con lunghezze d’onda più corte colpisce le molecole d’aria viene dispersa da esse, rimbalzando come una pallina da ping-pong da una molecola all’altra fino a quando non colpisce i nostri occhi da un numero qualsiasi di direzioni possibili.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La luce blu ha una delle lunghezze d’onda più corte nell’intero spettro della luce visibile, il che significa che i colori blu si disperdono maggiormente nell’atmosfera. È vero, le lunghezze d’onda del viola sono ancora più corte. Ma il Sole rilascia meno luce viola rispetto alla luce blu e gli occhi umani rilevano il blu più facilmente. Questa dispersione di così tanta luce blu nell’atmosfera, combinata con la luce blu ineguale emessa dal sole e i pregiudizi della nostra visione, risponde a quella domanda secolare: “Perché il cielo è blu?”

Dobbiamo ringraziare questo stesso processo per la sfumatura bluastra delle montagne lontane

Quando guardi le vette delle montagne lontane, c’è tanta atmosfera tra i tuoi occhi e le montagne vere e proprie. La quantità aumenterà solo con la distanza. Più aria significa più molecole d’aria, il che significa più diffusione della luce. Man mano che lo spazio tra te e la montagna che stai guardando aumenta, quest’ultima diventa più blu e più debole finché, alla fine, scompare dalla vista. Ecco perché quando guardiamo le montagne lontane in lontananza, sembrano blu. Questo fenomeno vale anche per gli edifici alti.

Potrebbe interessarti:

 

Articoli più letti