Nuove specie “aliene” di vermi martello identificate in Europa e Africa – video

Indice

Specie “aliene” di vermi martello predatori, tra cui uno spettacolare esemplare verde-blu iridescente, sono state identificate in Europa e Africa.

Una delle conseguenze della globalizzazione è la diffusione involontaria di specie animali e vegetali invasive. I vermi piatti hanno invaso il mondo intero, principalmente attraverso il commercio delle piante. Sono ormai diffuse più di dieci specie, come Obama nungara (originariamente dall’Argentina), Platydemus manokwari (dalla Nuova Guinea) e Bipalium kewense (dal sud-est asiatico).

Diversibipalium mayottensis, una specie invasiva di verme martello che si trova a Mayotte.
Diversibipalium mayottensis, una specie invasiva di verme martello che si trova a Mayotte.

Un team internazionale guidato dal professor Jean-Lou Justine dell’ISYEB (Muséum National d’Histoire Naturelle, Parigi, Francia), riporta la descrizione di due nuove specie di vermi piatti martello. Questo è il primo studio su queste specie, riportato in un articolo pubblicato sulla rivista Open Access PeerJ.

I vermi piatti sono predatori di animali del suolo, inclusi lombrichi e lumache. Sono una minaccia per la biodiversità e l’ecologia del suolo quando vengono introdotti in un nuovo ambiente. I vermi piatti Hammerhead sono membri specializzati di questa famiglia che mostrano una testa allargata.

Numerose specie di vermi piatti martello sono state descritte dagli scienziati, non da esemplari provenienti dalla loro terra di origine, ma da esemplari ottenuti dai paesi già invasi. È il caso, ad esempio, delle due specie presenti negli USA, Bipalium pennsylvanicum e Bipalium adventitium, originarie dell’Asia ma non segnalate da nessun paese asiatico. Le due nuove specie descritte in questo nuovo documento seguono uno schema simile.

La ricerca mette in evidenza il problema delle specie aliene e il loro potenziale di diventare invasive. Sono una delle principali minacce alla biodiversità, con un notevole impatto sui costi per l’economia. È stata utilizzata una gamma completa di tecniche, tra cui scienza dei cittadini, spedizioni sul campo, macrofotografia, morfologia classica e sequenziamento di nuova generazione in biologia molecolare.

I platelminti martello includono alcuni “giganti” tra i platelminti terrestri, con una specie che raggiunge un metro di lunghezza. Tuttavia, le nuove specie qui descritte sono piccole, il che forse spiega perché sono sfuggite all’attenzione dei ricercatori prima.

La prima nuova specie è stata denominata Humbertium covidum in riferimento al lavoro in fase di completamento durante i blocchi causati dalla pandemia globale e “in omaggio alle vittime del COVID-19 ”, scrivono gli autori. È stato trovato in due giardini nei Pirenei Atlantici (Francia) e anche in Veneto (Italia). È piccolo (30 mm) e ha un aspetto uniformemente nero metallizzato, un colore insolito tra i vermi piatti martello. Attraverso analisi genetiche del suo contenuto intestinale, i ricercatori hanno scoperto che questi vermi piatti consumano piccole lumache. L’origine della specie è probabilmente l’Asia ed è potenzialmente invasiva.

La seconda nuova specie è stata denominata Diversibipalium mayottensis ed è stata trovata solo a Mayotte (un’isola francese nel Canale del Mozambico, nell’Oceano Indiano). La specie è piccola (30 mm) e mostra una spettacolare iridescenza verde-blu su fondo marrone. Le analisi genetiche, compresi i mitogenomi, hanno mostrato che questa specie era il gruppo sorella di tutti gli altri vermi piatti martello (sottofamiglia Bipaliinae), ed è quindi di particolare interesse per comprendere l’evoluzione di questi vermi. La sua origine potrebbe essere il Madagascar, da dove sarebbe stato inavvertitamente portato a Mayotte da persone in passato.

Jean-Lou Justine ha dichiarato: “A causa della pandemia, durante il lockdown la maggior parte di noi era a casa, con il nostro laboratorio chiuso. Non erano possibili spedizioni sul campo. Ho convinto i miei colleghi a raccogliere tutte le informazioni che avevamo su questi vermi piatti, a fare le analisi al computer e infine a scrivere questo lunghissimo articolo. Abbiamo deciso di nominare una delle specie “ covidum ”, rendendo omaggio alle vittime della pandemia”.

Oltre alle classiche descrizioni anatomiche e morfologiche, i ricercatori hanno utilizzato i caratteri dei mitogenomi completi per caratterizzare la nuova specie. I genomi mitocondriali (o mitogenomi) con circa 15.000 paia di basi, forniscono una quantità significativa di informazioni, in particolare dettagli sui loro geni. I ricercatori, che in precedenza avevano studiato i mitogenomi in quattro specie di platelminti terrestri, descrivono qui i mitogenomi completi di cinque specie di platelminti martello. I mitogenomi completi e altre sequenze generalmente utilizzate per la filogenesi, come quelle dell’RNA ribosomiale della subunità piccola e grande (SSU e LSU), hanno permesso al team di ricerca di proporre il primo studio molecolare delle relazioni all’interno dei vermi piatti martello (sottofamiglia Bipaliinae).

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

In Tendenza

Starliner: gli astronauti non sono in pericolo

I due astronauti della NASA che a giugno 2024...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Evoluzione: alcuni di noi stanno sviluppando una nuova arteria – video

Un team di studiosi della Flinders University e dell’Università di Adelaide in Australia ha scoperto che alcuni di noi stanno sviluppando una nuova arteria e che la percentuale dei soggetti che presentano questa caratteristica è in crescita

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Offerte Amazon: macchine da caffè super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti le...

Fusione nucleare: energia del futuro ma non del presente

La fusione nucleare è la fonte di energia più...

Articoli correlati

Popular Categories