Sembra che i bambini cresciuti in aree più verdi abbiano un QI più alto

Secondo un recente studio, crescere in un ambiente urbano dotato di una maggiore percentuale di aree verdi  aumenta l'intelligenza dei bambini e abbassa i livelli di comportamento difficili.

2026

Crescere in un ambiente urbano dotato di una maggiore percentuale di aree verdi  aumenta l’intelligenza dei bambini e abbassa i livelli di comportamento difficili.

I risultati dello studio

E questo il risultato a cui è giunta l’analisi di oltre 600 bambini di età compresa tra 10 e 15 anni, la quale ha dimostrato, che un aumento del 3% del verde nel loro quartiere determina un aumento del loro punteggio di QI in media di 2,6 punti. L’effetto è stato osservato sia nelle aree più ricche che in quelle più povere.
Ci sono sempre più prove, secondo le quali l’ambiente verde è associato alla funzione cognitiva dell’essere umano“, ha detto Tim Nawrot, professore di epidemiologia ambientale presso l’Università di Hasselt in Belgio, dove è stato condotto lo studio.
Nel passato erano stati condotti altri studi su questo tema, ma questa è la prima ricerca che esamina il QI. La causa è incerta; secondo i ricercatori questo risultato potrebbe essere connesso a livelli di stress inferiori mei bambini, per il fatto che essi vivono in un ambiente più tranquillo e non posono giocare all’aperto e, di conseguenza, avere maggiori contatti sociali.
Lo studio, pubblicato sulla rivista Plos Medicine, ha utilizzato immagini satellitari per misurare il livello di verde nei quartieri, inclusi parchi, giardini, alberi da strada e tutta la vegetazione.
Il punteggio medio del QI era 105, ma gli scienziati hanno scoperto che il 4% dei bambini in aree con bassi livelli di verde ha ottenuto un punteggio inferiore a 80, mentre nessun bambino ha ottenuto un punteggio inferiore a 80 in aree con più vegetazione.


L’importanza delle aree verdi nei quartieri delle cittá

I benefici della maggiore vegetazione, che sono stati registrati nelle aree urbane non sono stati replicati nelle aree suburbane o rurali. Nawrot ha suggerito che ciò potrebbe essere dovuto al fatto che quei luoghi avevano abbastanza verde per tutti i bambini che vi vivevano.
Anche le difficoltà comportamentali dei bambini come la scarsa attenzione e l’aggressività sono state misurate nei bambini utilizzando una scala di valutazione standard e il punteggio medio era 46. In questo caso, un aumento del 3% del verde ha determinato una riduzione di due punti dei problemi comportamentali, in linea con studi precedenti.
I ricercatori hanno preso in considerazione la ricchezza e i livelli di istruzione dei genitori dei bambini, escludendo in gran parte l’idea che le famiglie che sono in una posizione migliore per sostenere i bambini abbiano semplicemente più accesso allo spazio verde.
Il dottor Mathew White, uno psicologo ambientale presso la Exeter University nel Regno Unito, che non faceva parte del gruppo di studio, ha elogiato la qualità della ricerca.
Sono sempre diffidente nei confronti del termine intelligenza in quanto ha una storia problematica e associazioni sfortunate“, ha detto. “Ma, semmai, questo studio potrebbe aiutarci ad allontanarci dal vedere l’intelligenza come innata, ma potrebbe essere influenzata dall’ambiente“.