Se ti è piaciuto “Divergent” puoi guardare questi film

La serie di film "Divergent" era basata sui romanzi omonimi di Veronica Roth. La serie esplora un mondo post-apocalittico in cui un nuovo ordine mondiale distopico tiene l'umanità divisa in varie fazioni che possono essere monitorate e controllate

0
5667

Il La serie di film “Divergent” era basata sui romanzi omonimi di Veronica Roth. La serie esplora un mondo post-apocalittico in cui un nuovo ordine mondiale distopico tiene l’umanità divisa in varie fazioni che possono essere monitorate e controllate.

Il personaggio principale di Tris Prior, interpretata da Shailene Woodley, è una “Divergent” che mostra qualità adatte a più fazioni ed è considerata una minaccia dal governo grazie alla sua capacità di pensare in modo indipendente. 

“Divergent” è stato seguito da altri due film del franchise che hanno ampliato la tradizione del film originale con nuovi personaggi e retroscena.

Ecco alcuni film simili a “Divergent” che esplorano temi simili dell “uno contro tutti” in una società distopica con morali fatiscenti

Dune (1984)

La Terra non è l’unico pianeta in cui possono esistere regimi oppressivi, o giovani protagonisti coraggiosi e attraenti che cercano di rovesciarli. Il romanzo di fantascienza “Dune” di Frank Herbert racconta una storia simile di un mondo distopico negli angoli più remoti della galassia, e il giovane salvatore promesso profetizzò di portare pace e giustizia alla società. 



Mentre i romanzi  sono occasionalmente considerati “non filmabili” a causa della fitta mitologia del lavoro di Herbert, David Lynch ha provato “Dune” nel 1984 con risultati interessanti. Il personaggio centrale del film di Lynch è Paul Atreides, erede della ricchezza e del potere della casata Atreides, una delle case più potenti dell’universo conosciuto.

Il potere gestito dalla Casata Atreides è tale che persino l’imperatore della galassia teme la loro potenza e decide di uccidere ogni persona associata al lignaggio degli Atreides prima che possano minacciare il suo dominio.

Ma Paul non viene ucciso così facilmente. Si profetizza che sarà il “Kwisatz Haderach“, una nuova forma di intelligenza che può guidare l’universo sulla via dell’illuminazione. Mentre Paul intraprende un viaggio verso la realizzazione del suo destino, stringe alleanze con parti inaspettate e arriva ad accettare alcune verità orribili sul mondo che dovrebbe salvare. 

La Quinta Onda (2016)

Non tutti i regimi totalitari sono composti da esseri umani. A volte, i visitatori dallo spazio possono venire sulla Terra sperando di aprire un negozio come la nuova specie alfa del pianeta. Questo è ciò che accade in “The 5th Wave“, basato sull’omonimo romanzo di Rick Yancey. 

La storia si svolge dal punto di vista della liceale dell’Ohio Cassie Sullivan. Un giorno, un’enorme astronave aliena pilotata da una specie nota come “The Others” entra nell’orbita terrestre. Dallo spazio, gli alieni inviano quattro ondate di attacchi immensamente distruttivi contro il pianeta, paralizzando le risorse dell’umanità e trasformando il mondo in un incubo distopico. 

In questa nuova e cupa realtà, Cassie è una delle poche sopravvissute. Deve usare il suo ingegno per mantenere il suo fratellino al sicuro, in modo che entrambi possano raggiungere uno degli ultimi insediamenti umani rimasti che offre un po ‘di sicurezza.

The Host (2013)

Mentre Stephenie Meyer è meglio conosciuta per i suoi romanzi d’amore soprannaturali per adolescenti, la serie “Twilight”, ha immerso i suoi piedi nella fantascienza con il suo romanzo del 2008 “The Host”. Naturalmente, Hollywood è intervenuta per acquistare i diritti del libro e ha rilasciato il suo adattamento cinematografico nel 2013, con l’attrice nominata all’Oscar Saoirse Ronan nel ruolo principale. 

“The Host” esplora una realtà in cui una specie parassita aliena conosciuta come “Souls” è arrivata sulla Terra. Hanno schiavizzato l’umanità inserendosi nei corpi degli umani e assumendo il controllo dei loro corpi. La maggior parte dell’umanità è caduta vittima delle Anime, ma esistono ancora alcune sacche di uomini e donne liberi e complottano per rovesciare il regime alieno. 

The Circle (2017)

Gli ultimi decenni hanno visto l’immaginazione della cultura pop di una macchina sociale oppressiva voltare le spalle alle istituzioni governative verso conglomerati controllati privatamente. “The Circle” è un esempio calzante di questa tendenza. Il film è un adattamento dell’omonimo romanzo di Dave Eggers e ha un cast eclettico con Tom Hanks, Emma Watson, John Boyega, Karen Gillan, Ellar Coltrane, Patton Oswalt, Glenne Headly e Bill Paxton nel suo ultimo ruolo.

Mentre Mae arriva a capire cosa richiederebbe la completa trasparenza e come non lascerebbe spazio alla privacy personale, inizia a ribellarsi contro The Circle. Ma i suoi avvertimenti potrebbero arrivare troppo tardi, poiché il mondo si prepara ad abbracciare la tecnologia dell’azienda per creare un mondo in cui i computer vedono tutti, tutto, sempre.

City of Ember (2008)

Basato sull’omonimo romanzo di Jeanne DuPrau, “City of Ember” è un film di fantascienza che funge anche da allegoria distopica sui pericoli di fidarsi ciecamente dei leader in tempi di crisi. Capita anche di essere un divertimento divertente per il pubblico più giovane che anche gli adulti possono apprezzare. 

Quando una catastrofe globale non specificata sta per porre fine a tutta la vita sulla Terra, inizia la costruzione di una città sotterranea chiamata Ember. Al sindaco di Ember è stata affidata una scatola speciale, che si dice contenga le istruzioni per una nuova generazione di Emberites. La scatola viene tramandata da un sindaco all’altro, fino a quando la catena non si spezza inaspettatamente. 

ALITA ANGELO DELLA BATTAGLIA (2019)

Ci sono molte voci in questo elenco di film con giovani protagoniste femminili che devono combattere contro probabilità impossibili usando nient’altro che il loro ingegno e il supporto dei loro amici. “Alita: Battle Angel” contrasta la tendenza presentando una protagonista femminile che è perfettamente in grado di distruggere la competizione da sola, che diventa la sua principale fonte di dolore. 

Il film, basato sull’omonima serie manga e anime , racconta la storia di una futura Terra devastata da una guerra catastrofica nota come “The Fall”. I resti della società che si sono riuniti in una colonia chiamata “Iron City”, dove un medico che cerca pezzi di ricambio nel deposito di rottami si imbatte in una donna cyborg con cervello umano intatto. Il dottore trasferisce il cervello in un nuovo corpo di metallo e chiama la sua creazione Alita. 

Nel corso del tempo, Alita scopre le regole e le aspettative che derivano dall’essere un cyborg a Iron City, anche se lotta per recuperare i suoi ricordi passati. Ma anche se non sa chi fosse prima di incontrare il dottore, Alita mostra abilità fisiche formidabili che la rendono una delle preferite al torneo di corse di Motorball. Man mano che Alita si avvicina alla comprensione dell’oscuro mistero del suo passato, si rende conto che il suo futuro è altrove, forse nella città di Zalem che fluttua tra le nuvole. 

Chaos Walking (2021)

Ancora una volta, rivolgiamo la nostra attenzione al regno della fantascienza, questa volta per un film basato sulla prima parte della popolare trilogia di libri di Patrick Ness “Chaos Walking”. Interpretato dal duo principale vincitore di Tom Holland e Daisy Ridley, “Chaos Walking” dà una svolta legata al genere ai temi distopici immaginando un mondo futuro in cui le donne non sono più in giro.

 Un paio di secoli nel futuro, il giovane Todd Hewitt vive su un pianeta chiamato New World in una città dove non ci sono donne. Le storie che vengono raccontate sulla loro assenza hanno a che fare con gli alieni nativi abitanti del pianeta, che hanno orchestrato un colpo di stato che ha abbattuto metà dei coloni maschi e tutte le donne umane che sono arrivate sul pianeta.

Gli uomini sopravvissuti soffrono tutti di una condizione nota come “The Noise”, che rende impossibile mantenere i loro pensieri nascosti gli uni agli altri. L’arrivo di una giovane donna di nome Viola minaccia di fare a pezzi le fondamenta della casa di Todd. Ma nonostante il suo miglior giudizio, sceglie di aiutare Viola a sfuggire all’ira degli altri cittadini, mentre i due si imbarcano in un’avventura che li porta ben oltre i confini del mondo che Todd pensa di capire.

The Giver (2014)

Basato sull’omonimo romanzo del 1993 di Lois Lowry, “The Giver” ha visto il celebre attore Meryl Streep in un ruolo da protagonista. Come molte altre storie che raccontano di un futuro distopico, “The Giver” immagina un mondo in cui la libertà di scelta è vista come una cosa pericolosa che deve essere ridotta. 

Il film segue la storia di Jonas, un diciottenne cresciuto in un mondo che è stato ricostruito all’indomani di un evento catastrofico denominato The Ruin. In questa nuova società, un consiglio di anziani, guidato da The Chief Elder (Streep), protegge la popolazione sopprimendo le loro emozioni e rimuovendo i loro ricordi del passato. Ogni nuova generazione ha una persona chiamata il Ricevitore dei Ricordi, che ha il compito di aggrapparsi ai ricordi di tutta l’umanità per trasmetterli alla generazione successiva.

Jonas scopre di essere stato scelto per essere il nuovo Ricevitore. Insieme a una marea di ricordi, Jonas si rende conto dell’importanza delle emozioni e di come le persone devono avere la capacità di prendere le proprie decisioni, buone o cattive che siano. Ma il Consiglio degli Anziani non è d’accordo e presto Jonas dovrà ribellarsi a loro e ricordare alla società i ricordi che sono stati loro rinchiusi. 

Ender’s Game (2013)

Il romanzo di Orson Scott Card, vincitore del premio Hugo nel 1985 “Ender’s Game“, ha ricevuto un solido adattamento nel film del 2013 con lo stesso nome. Sebbene inizialmente riluttante a lasciare che qualcuno trasformasse il suo libro in un film, Card alla fine ha ceduto e ha persino lavorato su una mezza dozzina di sceneggiature  prima che fosse ripresa dallo scrittore / regista Gavin Hood.

Ambientato molti anni nel futuro, il film si concentra su una guerra intergalattica tra l’umanità e una specie di alieni chiamata Formics. I Formics hanno già lanciato un attacco contro la Terra che ha provocato la morte di milioni di persone. Ora l’esercito umano si sta preparando a lanciare un attacco finale al mondo di origine dei Formic e, a tal fine, ha addestrato rigorosamente nuovi cadetti nell’arte della guerra spaziale.

Andrew “Ender” Wiggin è uno di questi cadetti, scelto per la sua speciale attitudine a improvvisare nuovi metodi per vincere battaglie simulate. Ender scopre che i superiori militari si interessano particolarmente alla sua formazione, poiché viene sottoposto a test di simulazione sempre più difficili. Anche se il lavoro diventa più duro ed Ender cerca di dare un senso ai suoi rapporti con i suoi compagni cadetti, scopre che non tutto è come sembra per quanto riguarda la guerra dell’umanità contro i Formics. 

Macchine mortali (2018)

“Steampunk” è un genere di distopia fantascientifica che non ottiene più l’attenzione che merita. ” Mortal Engines ” del 2018 ha cercato di cambiare la situazione, con una rivisitazione live-action dell’omonimo romanzo del 2001 di Philip Reeve. Come in molti altri racconti distopici, “Mortal Engines” è ambientato qualche tempo dopo un conflitto catastrofico noto come Guerra dei Sessanta Minuti.

Dopo la guerra, la faccia della Terra è stata riorganizzata, con i continenti che sono stati letteralmente rimodellati in nuove masse continentali. In quello che era il continente europeo, le città sono costruite su piattaforme mobili in grado di spostare l’intera città su grandi distanze. Le città più grandi consumano città più piccole per le loro risorse attraverso le pianure giganti del continente noto come “Great Hunting Ground”.

Non lasciarmi (2010)

Basato sull’omonimo romanzo di Kazuo Ishiguro del 2005, “Non lasciarmi” immagina un mondo in cui una svolta medica ora consente alle persone di vivere oltre i 100 anni. Tommy, Kathy e Ruth vivono in un collegio chiamato Hailsham che pone un’enfasi speciale sulle opere d’arte che gli studenti creano e usano per esprimersi. 

Man mano che Tommy e gli altri due crescono, iniziano a sviluppare sentimenti l’uno per l’altro. Mentre Kathy è innamorato di Tommy, inizia una relazione con Ruth. I tre scoprono anche di essere stati allevati con uno scopo: diventare donatori di organi da adulti, i cui organi sani permetteranno ad altri di vivere più a lungo. 

Mentre i tre personaggi principali entrano nell’età adulta, la prospettiva della loro imminente fine li costringe ad azioni disperate. Una voce secondo cui alcuni donatori sono esentati dal servizio se possono dimostrare di essere sinceramente innamorati spinge Tommy e Kathy insieme, mentre si sforzano di dimostrare che vale la pena salvare. Commovente, riflessivo e malinconico, “Never Let Me Go” non è la solita offerta YA piena di azione per cui il genere è noto, ma offre una varietà significativa e una nuova intrigante interpretazione della perdita e dell’amore.

Il labirinto

Proprio come “Divergent” e “The Hunger Games”, le serie ” The Maze Runner” hanno generato un popolare franchise per giovani adulti che combina la distopia fantascientifica con dosi salutari di azione e avventura. Basata sulla serie di libri di James Dashner, la trilogia “Maze Runner” offre una nuova interpretazione del mito greco del Minotauro nel labirinto.

Un giovane senza nome si ritrova a svegliarsi dall’incoscienza mentre viaggia in un ascensore sotterraneo. Viene depositato in una vasta area erbosa chiamata “The Glade”, dove trova altri giovani come lui. Il giovane senza nome scopre di essere intrappolato all’interno della Radura, che è circondato da un labirinto elaborato pieno di creature mortali per metà cyborg chiamate Grievers.

Il giovane scopre che si chiama Thomas, ma lui e gli altri non riescono a ricordare nient’altro. Mentre la trilogia si svolge, Thomas e gli altri vincono una dura battaglia per uscire dal labirinto, solo per scoprire che i loro guai sono tutt’altro che finiti, e sono intrappolati in un mondo post-apocalittico in cui il futuro dell’umanità dipende da loro le spalle.

2