17.3 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeAttualitàRussia e Ucraina stanno utilizzando droni suicidi

Russia e Ucraina stanno utilizzando droni suicidi

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

L’attuale conflitto in corso in Ucraina sta assistendo all’uso di “droni suicidi“, una nuova aggiunta alla guerra e una minaccia alla vita per le truppe di terra, ha riportato di recente Popular Mechanics.

Per molti anni, i droni sono rimasti gli occhi del cielo e hanno aiutato le forze armate a svolgere missioni di ricognizione e sorveglianza. Più recentemente, droni come l’MQ Reaper della US Air Force sono stati equipaggiati per identificare e colpire i loro bersagli a distanza. Ma poiché la tecnologia per costruire droni diventa più scalabile ed economica, i droni sono ora dotati di esplosivi che rendono l’aereo un’arma all’impatto.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Droni suicidi russi

Le truppe russe hanno utilizzato droni ala-corpo a bassa quota e a lama piccola per attaccare obiettivi in ​​Ucraina. Questi droni appartengono alla famiglia dei Kalashnikov Kyb, veicoli aerei senza pilota (UAV) introdotti solo nel 2019.

L’UAV è largo quattro piedi e lungo meno di un piede con una durata del volo inferiore a 30 minuti. Questi droni volano solo in una direzione senza piani per recuperarli e non dispongono nemmeno di un carrello di atterraggio. Vengono fatti volare quando è noto che il bersaglio è ben entro il raggio d’azione con l’unico scopo di infliggere danni una volta identificato.

È interessante notare che il Kyb non ha affatto un pacchetto di sensori, riferisce Popular Mechanics. È programmato prima di prendere il volo o durante il volo per raggiungere una serie di coordinate, dopodiché attiva semplicemente il suo carico utile esplosivo da 6,6 libbre.

Le truppe ucraine sono state spesso viste scansionare i cieli alla ricerca di droni che sono volati solo con l’intenzione di distruggere i loro obiettivi e sono stati anche segnalati per aver catturato due di questi droni come prova conclusiva.

La risposta ucraina

Sebbene abbiamo visto prove di attacchi di artiglieria ucraina contro convogli russi, i droni ucraini sono stati in gran parte coinvolti in missioni di sorveglianza. La situazione è cambiata dopo che il governo degli Stati Uniti ha accettato di fornire i 100 droni Switchblade, come parte di un pacchetto militare, meno di due settimane fa.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

A differenza del Kyb russo, Switchblade può essere lanciato da un tubo ed è dotato anche di un sensore a bordo. Un operatore può seguire la traiettoria del drone con le telecamere elettro-ottiche e a infrarossi e identificare con precisione e colpire un bersaglio.

È probabile che l’Ucraina dispieghi questi droni per colpire le linee di rifornimento russe, ha affermato Popular Mechanics nel suo rapporto, chiedendosi anche se la prossima versione di Switchblade con un raggio più lungo potrebbe essere fornita anche all’Ucraina con breve preavviso. Prima di questo, i droni suicidi sono stati utilizzati solo nel conflitto tra Armenia e Azerbaigian nel 2020.

Il passo successivo da qui sarebbe il dispiegamento di sciami di droni, che fino a prima dell’invasione erano considerati il futuro della guerra.

Articoli più letti