Rilevato vapore acqueo sulla luna di Giove Ganimede

Gli scienziati ritengono che Ganimede possa avere un oceano liquido sotto la sua superficie ghiacciata

366

Gli astronomi hanno scoperto prove della presenza di vapore acqueo nell’atmosfera della luna di Giove, Ganimede.

Ganimede, la luna più grande del Sistema Solare, è ricoperta da una crosta ghiacciata. Gli scienziati ritengono che Ganimede possa avere un oceano liquido a 160 km sotto la sua superficie e che un tale oceano potrebbe ospitare vita aliena acquatica.

La NASA ha annunciato che, esaminando gli ultimi due decenni di dati dal  telescopio spaziale Hubble, i ricercatori hanno scoperto prove di vapore acqueo nella sottile atmosfera della luna di Giove.

Tuttavia, quest’acqua probabilmente non proviene dall’oceano sotterraneo. Invece, è probabile che il ghiaccio evapori dalla superficie della luna .

Anche se non dice molto sul potenziale della luna per la vita aliena, questo vapore acqueo contribuisce alla comprensione degli scienziati dell’atmosfera di Ganimede. In precedenza, sapevano solo che conteneva ossigeno.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Immagini ultraviolette di Hubble di Ganimede del 1998. (NASA/ESA/Lorenz Roth) (NASA/ESA/Lorenz Roth)

Sopra le immagini ultraviolette di Ganimede di Hubble del 1998 sono state originariamente interpretate come la visualizzazione dell’ossigeno atomico dell’atmosfera, tuttavia la nuova analisi ha rilevato che le differenze nell’aurora UV sono correlate al riscaldamento della temperatura superficiale di Ganimede durante il giorno, esattamente quando l’acqua sublima nell’atmosfera.

“Finora era stato osservato solo l’ossigeno molecolare”, ha detto Lorenz Roth del KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma, in Svezia, che ha guidato il team che ha trovato il vapore .

Questo viene prodotto quando le particelle cariche erodono la superficie del ghiaccio“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La ricerca e i set di dati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Astronomy.