NASA: La stazione spaziale internazionale è aperta per le attività commerciali in orbita

Tutta concentrata verso l'obbiettivo dello sbarco sulla Luna nel 2024, la NASA apre la Stazione Spaziale Internazionale allo sfruttamento commerciale da parte dei privati, in attesa di passarne la stessa gestione ai partners internazionali e privati nel 2024

631

La NASA, impegnata a spostare le sue priorità sull’atterraggio degli astronauti sulla luna nel 2024, ha aperto la Stazione Spaziale Internazionale alle attività commerciali dei privati. Lo hanno annunciato funzionari dell’agenzia spaziale statunitense durante una conferenza stampa al Nasdaq MarketSite

Le compagnie private possono ora candidarsi per lanciare missioni commerciali con equipaggio di breve durata sulla Stazione Spaziale Internazionale per condurre attività economiche come produzione basata nello spazio, il marketing e la pubblicità. 

Anche se gli astronauti privati ​​non lavoreranno per la NASA, continueranno a ricevere il rigoroso addestramento degli astronauti della NASA per consentire all’agenzia spaziale di assicurarsi che siano qualificati per il volo spaziale. Questi astronauti potranno volare fino alla stazione spaziale utilizzando le navette commerciali di SpaceX e di Boeing.

Nei piani della NASA, il supporto tecnologico ed economico alla ISS dovrebbe terminare entro il 2024, lo stesso anno in cui, secondo il programma Artemis, gli astronauti della NASA dovrebbero tornare sulla superficie della luna. Con o senza la NASA, la stazione, ormai ventennale, si sta avvicinando alla fine della sua vita

In pratica, piuttosto che abbandonare la Stazione Spaziale, la NASA sta trasferendone l’utilizzazione al settore privato per stimolare lo sviluppo di un’economia spaziale in bassa orbita terrestre e concedere alle aziende impegnate nel programma Artemis un posto ideale per la dimostrazione ed i test delle tecnologie necessarie per l’atterraggio della luna del 2024

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Commercializzare la ISS “consentirà alla NASA di concentrare le risorse per sbarcare il prossimo uomo e la prima donna sulla luna entro il 2024“, ha detto Jeff DeWit, responsabile finanziario della NASA. 

Dopo il 2024, la ISS sarà gestita dai partner commerciali e internazionali della NASA, ma l’agenzia non si ritirerà completamente dalla stazione. Piuttosto, la NASA diventerà uno dei molti clienti che acquisteranno servizi presso la ISS a un costo inferiore per i contribuenti rispetto a quello che attualmente costa, ha detto DeWit

Più di 50 aziende stanno già utilizzando la ISS per la ricerca e lo sviluppo. Secondo la nuova politica della NASA, le entità commerciali avranno l’opportunità di ampliare la portata delle loro attività nel laboratorio orbitante, includendo attività di produzione, marketing, pubblicità e altre attività for-profit, ha detto Robyn Gatens, vicedirettore della NASA per il programma ISS, concludendo la conferenza stampa. 

La NASA ha pubblicato linee guida dettagliate per le società private che desiderano candidarsi per l’uso della ISS, linee guida che possono essere lette direttamente sul sito dell’Agenzia Spaziale Americana.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Fonte: space.com