12.8 C
Rome
mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeCuriositàPerché non si possono rinforzare i muscoli delle dita?

Perché non si possono rinforzare i muscoli delle dita?

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Idee o concetti che diamo per scontati spesso non sono altro che verità presupposte frettolosamente che in realtà sono false.

Ad esempio, ti è mai stato detto da un personal trainer o da un appassionato di arrampicata su roccia che rafforzare le dita dovrebbe essere una priorità? La forza della mano può aumentare o precipitare come qualsiasi altro sistema muscolare all’interno del tuo corpo, ma quale ruolo hanno davvero le tue dita in questa equazione? Alcuni di noi avrebbero bisogno di una presa più salda sulle dita ma la risposta potrebbe benissimo farti risparmiare una notevole quantità di tempo in palestra speso cercando di aumentare le tue dita perché le tue dita in realtà non contengono muscoli.

OSSA E LEGAMENTI

Al posto dei muscoli, ogni dito contiene legamenti, tendini e tre ossa separate. Queste ossa sono nominate in ordine in base alla loro vicinanza al palmo: falange prossimale (la più vicina, falange media (la seconda più vicina) e falange distale (la più lontana). Nello stesso ordine, le tre nocche che collegano le ossa sono l’articolazione metacarpofalangea, che è la più grande e collega il dito al palmo, poi c’è l’articolazione interfalangea prossimale e infine l’articolazione interfalangea distale.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Lo scopo principale dei legamenti è collegare l’osso all’osso e i tendini collegano il muscolo all’osso; ma se non ci sono muscoli nelle dita, a che servono i tendini? Bene, solo perché le tue dita non hanno muscoli non significa che i muscoli non abbiano un ruolo nella loro funzionalità. I muscoli responsabili del movimento delle dita si trovano sia nel palmo che nell’avambraccio, quindi è compito dei tendini collegare le ossa delle dita a detti muscoli.

I MUSCOLI DEL PALMO DELLA MANO E DELL’AVAMBRACCIO

I muscoli intrinseci si trovano nel palmo della mano e i muscoli estrinseci nell’avambraccio. Questi muscoli sono divisi in due gruppi: flessori ed estensori. I primi sono muscoli che lavorano per chiudere la mano e i secondi sono quelli destinati ad aprirla. Innanzitutto, affrontiamo l’avambraccio o i muscoli estrinseci. Ce ne sono 18 localizzati nell’avambraccio e ci sono due gruppi nella categoria dei flessori (quei muscoli che chiudono la mano): il flessore superficiale delle dita e il flessore profondo delle dita. I tre tipi principali di estensori estrinseci (muscoli che aprono la mano) sono l’estensore delle dita, l’estensore indicis e l’estensore delle cifre minimi.

I muscoli intrinseci, d’altra parte, giacciono nel palmo e comprendono quattro categorie principali: interossei, tenare, ipotenare e muscolo lombrico. Questi sono i muscoli flessori ed estensori del palmo a cui si collegano i tendini delle dita, nessuno dei quali si trova nelle dita stesse. Quindi, se stai cercando di migliorare il tuo gioco di braccio di ferro o scalare l’Everest a tempo di record, potresti voler concentrarti sulle mani e sugli avambracci anziché sulle dita.

Correlati:

Articoli più letti