La matematica nel gioco d’azzardo e le probabilità di vincita

La matematica può essere applicata al gioco d’azzardo per comprenderne meglio i meccanismi, in particolare per capire le effettive probabilità di vincita

527
La matematica nel gioco d’azzardo e le probabilità di vincita
La matematica nel gioco d’azzardo e le probabilità di vincita

In Italia il gioco d’azzardo è legale, anche quello online praticato attraverso piattaforme di gioco digitali, purché per giocare si scelgano concessionari autorizzati con licenza ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli). Si tratta di piattaforme di gioco online legali, obbligate dalle legge italiana a rispettare determinati requisiti, tra i quali uno dei più ferrei è quello relativo alle probabilità di vincita minime da garantire ai giocatori.

La matematica può essere applicata al gioco d’azzardo per comprenderne meglio i meccanismi, in particolare per capire le effettive probabilità di vincita di una serie di giochi proposti dai casinò, come il blackjack, il poker e il Superenalotto. Si tratta di un approccio più consapevole al gioco, per sapere quali sono le reali possibilità di vincita nel gioco.

Le probabilità di vincita nei giochi di carte

Il poker è senza dubbio il gioco di carte più popolare nel settore del gambling, soprattutto nella sua variante più celebre, il Texas Hold’em. In questo caso il banco distribuisce due carte coperte ad ogni giocatore, dopodiché con le 5 carte che possono essere messe sul tavolo è necessario cercare di ottenere un punteggio superiore a quello dei rivali, oppure bleffare e fargli credere di avere una buona mano.

Le carte migliori per avere un punteggio elevato durante il gioco, ad esempio riuscire a fare colore o una scala reale, sono ovviamente i due d’assi. Considerando che si usa un mazzo con 52 carte nel quale ci sono 4 assi, e applicando alcune formule di probabilità, si ottiene che la possibilità di ricevere una coppia di assi nelle due carte iniziali nel Texas Hold’em è di 1 su 221, mentre con due carte uguali qualsiasi la probabilità scende a 1 su 17.

Le probabilità di vincita al Blackjack

Per quanto riguarda il blackjack, secondo per popolarità nel mondo del gioco d’azzardo alle spalle del poker, le probabilità di avere subito una buona mano a questo gioco sono più elevate. Il blackjack è un gioco di carte nel quale bisogna battere il banco, cercando di fare 21 o avvicinarsi il più possibile senza superare questo punteggio, iniziando con due carte per poi poterne richiedere delle altre.

Tenendo conto che nel blackjack si utilizzano due mazzi di carte per un totale di 104 pezzi, la probabilità di fare 21 (il punteggio più elevato) con le prima due carte è di circa 1 su 21. È una probabilità più alta rispetto alla ricezione di due assi alla prima mano del Texas Hold’em, ma un’eventualità meno probabile rispetto all’ottenimento di due carte uguali qualsiasi nel poker.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Si tratta di un gioco dove l’applicazione di una buona strategia può fare la differenza al tavolo. Così come per il poker, anche per il balckjack la matematica riveste un ruolo fondamentale per aumentare le probabilità di battere il banco. Su internet si possono trovare numerosi contenuti e guide che spiegano come vincere al blackjack, qui trovi una tabella che ti mostra come minimizzare il margine del banco.

Le probabilità di vincita nelle lotterie pubbliche

Tra le lotterie le probabilità di vincita sono senz’altro più basse in confronto ai giochi con le carte dei casinò, tuttavia questo aspetto viene compensato dalla maggiore facilità del gioco, di fatto accessibile da chiunque senza nessuna esperienza specifica. Prima di tutto vediamo il Lotto, ancora oggi uno dei giochi più apprezzati dagli italiani che possono giocare i propri numeri della fortuna e tentare la sorte.

Spesso, molti giocatori scelgono di puntare sui numeri ritardatari, ovvero quei numeri che non escono da un po’ di tempo e secondo la credenza popolare avrebbero più probabilità di uscire alla prossima estrazione. In realtà ciò è del tutto inutile, infatti ad ogni estrazione tutti i numeri hanno la stessa probabilità di uscire, sia quando sono stati estratti per varie volte negli ultimi sorteggi, sia quando sono molte settimane che non escono, quindi meglio evitare questa strategia perché non ha alcuna base matematica.

Nel Superenalotto, invece, la probabilità di fare 6 e vincere il premio più elevato è di 1 su 622 milioni, 614 mila e 630, perciò è praticamente quasi impossibile indovinare questi 6 numeri. Le cose migliorano con il 5, ma la probabilità di centrare questa sequenza numerica rimane di 1 su 1 milione, 235 mila e 346, mentre il più misero 4 presenta una probabilità di 1 su 11 mila e 906 e il quasi inutile 3 una possibilità di 1 su 326.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---