Manutenzione elettrodomestici: quando conviene farla e come?

Tutti noi possediamo vari tipi di elettrodomestici nelle nostre case. Può succedere che usandoli e con il passare del tempo qualcosa si rompa o si usuri. Una giusta manutenzione può evitare che questo si verifichi e questo non è un segreto

0
714

A chi di noi sarà capitato di aver comprato un elettrodomestico e terminato il periodo di garanzia di aver riscontrato problemi o veri e propri guasti? Questo succede a tutti prima o poi, visto che nel tempo i nostri oggetti si possono rompere o malfunzionare. Spesso questo spiacevole inconveniente avviene proprio finito il periodo in cui il bene potrebbe essere sostituito gratuitamente.

Forse ti starai chiedendo quando conviene effettuare una manutenzione elettrodomestici e se è sempre vantaggioso procedere in questo senso. Esistono nel nostro paese diversi centri di assistenza sparsi sul tutto il territorio con tecnici specializzati che garantiscono interventi su molti tipi di elettrodomestici, sia piccoli che grandi.

In questa breve guida potrai leggere dei consigli pratici che ti aiuteranno a decidere se è il caso di sostituire o aggiustare un tuo elettrodomestico.

Fattori da considerare

Tutti noi possediamo vari tipi di elettrodomestici nelle nostre case. Può succedere che usandoli e con il passare del tempo qualcosa si rompa o si usuri. Una giusta manutenzione può evitare che questo si verifichi e questo non è un segreto.

Il costo può variare in base a diversi fattori di cui parleremo in seguito:



  • Tipo di elettrodomestico. Il prezzo varia se si parla di grandi oppure piccoli elettrodomestici e, in linea di massima, questi ultimi di solito hanno costi inferiori;
  • Manodopera, che incide almeno per il 50% sui costi di riparazione;
  • Tipo di riparazione. Quando il guasto è risolvibile, spesso la riparazione avviene direttamente nella propria abitazione, senza dover portare via l’oggetto. Il prezzo varia anche in base al costo del pezzo che deve essere sostituito in caso di guasto.

Manutenzione elettrodomestici: come funziona

Se ti ritrovi ad avere un guasto a qualche oggetto, la prima cosa da fare è una richiesta d’intervento. Nel giro di qualche giorno verrai contattato da un tecnico specializzato, con il quale potrai concordare un appuntamento in base alle tue disponibilità.

Il prezzo della chiamata varia da regione a regione e da azienda e azienda, ma in linea di massima si aggira sui 30 euro. Il tecnico, una volta osservato il bene, valuta il danno e decide se è possibile riparare l’oggetto nella tua abitazione o è necessario portarlo in uno dei centri assistenza specializzati per valutare il danno.

Diverse aziende, inoltre, decidono di garantire l’intervento: un aspetto che ti ripagherà in termini di sicurezza se deciderai di procedere con il lavoro.

Elettrodomestici manutentati

Di solito può essere conveniente riparare grandi elettrodomestici fuori garanzia come lavatrici, asciugatrici, congelatori, frigoriferi, forni e lavastoviglie. Per non ritrovarsi con spiacevoli sorprese, molti esperti consigliano di utilizzare solo pezzi di ricambio originali, oltre ad allungare la vita dell’oggetto spesso sono anche garantiti.

Conviene riparare sempre l’elettrodomestico?

A differenza dell’idea comune non è necessario e nemmeno sempre conveniente sostituire l’elettrodomestico a seguito di un guasto.

Spesso dietro ad un prezzo basso di un nuovo oggetto può nascondersi una bassa qualità di materiali ed efficienza. Un intervento fatto con professionalità può allungare la vita di un elettrodomestico e farlo durare così per molti anni. Una scelta che tutela anche il nostro pianeta, dettaglio che non è assolutamente da trascurare se si pensa al nostro futuro.

Quando, invece, si parla di piccoli elettrodomestici di scarsa qualità, spesso l’intervento potrebbe avere un costo superiore al valore dell’oggetto. Quello che è sempre saggio fare è procedere con un preventivo iniziale e poi valutare tutti i fattori nel suo insieme.

2