L’autenticazione a due fattori è sicura?

Poniamo sempre molta attenzione alla protezione dei dati personali e agli strumenti che utilizziamo per proteggere i nostri account. Uno dei metodi al momento più diffusi per proteggere gli account è l’autenticazione a due fattori, ovvero utilizzare due metodi diversi per accedere ai propri account o anche dispositivi.

Questo sistema, integrato ormai in moltissime app, servizi online e anche dispositivi come smartphone, permette di scegliere tra parametri biometrici, come impronte digitali, codici, mail o numero di telefono per accedere al proprio account, aumentando così il livello di protezione. Sorge comunque spontanea la domanda: l’autenticazione a due fattori è sicura? O regaliamo sempre più dati alla rete?

Ecco dunque cinque consigli e suggerimenti per usare al meglio l’autenticazione a due fattori!

1. Non usate il numero di telefono

Non è consigliato utilizzare il numero di telefono per l’autenticazione a due fattori (chiamata anche 2FA). I servizi online infatti non dovrebbero accedere al numero di telefono di una persona se non strettamente necessario. Quando il tuo numero di telefono è l’unico metodo di identificazione (come per l’account WhatsApp o Telegram), non dimenticate di impostare anche una password secondaria per aumentare l’efficacia della protezione

2. Testa i tuoi account più vulnerabili

Esistono alcuni account con i quali siamo sempre connessi (per motivi di lavoro, perché sono app social, ecc) ed è dunque buona pratica testare la loro sicurezza. Per capire se siete stati compromessi potete utilizzare il sito have i been pawned che vi mostra i vostri account hackerati. Dopodiché cambiate immediatamente password (creandone una univoca e complessa) e attivate la 2FA.

3. Utilizza sempre connessioni sicure e siti affidabili

È buona pratica visitare siti sicuri (contrassegnati con l’https) ed attivare account solo nei siti che riteniamo affidabili, per evitare di diffondere dati personali in rete. Anche quando attivate e usate l’autenticazione a due fattori è consigliato utilizzare delle connessioni sicure come le VPN che trovate anche in prova gratuita, per estendere la protezione a tutta la vostra rete internet ed evitare falle di sicurezza e furti di dati.

4. Non utilizzare il riconoscimento facciale

Il riconoscimento facciale, tra i vari parametri biometrici, è quello meno sicuro. Infatti è molto semplice aggirare questo sistema di protezione utilizzando una foto, che molto spesso abbiamo diffuso noi stessi online. È dunque consigliato di evitare di utilizzare questo metodo per il 2FA. Inoltre sono stati sollevati molti dubbi etici riguardo a questo sistema.

5. Utilizzate app di gestione e di autenticazione

Se avete diversi account attivi ed avete creato per ognuno di loro una password unica e sicura (dunque combinazione casuale di lettere, numeri e simboli), avrete di certo difficoltà a ricordare tutte quanti i metodi di accesso. Per questo è meglio utilizzare un password manager che salvano le password per voi o delle app di autenticazione che, ad esempio, creano dei QR code da pochi secondi da scansionare per accedere all’account evitando così la diffusione di troppi dati personali in rete.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Pulsar: ne sono state scoperte 10 in Terzan 5

Nel cuore della nostra galassia, la Via Lattea, un...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Vacanze Sarde: le migliori cose da fare e da vedere a Olbia

Quando si pensa alle vacanze estive, difficilmente non si...

Reti neurali ottiche: più efficienti dal punto di vista energetico

Il Max Planck Institute ha sviluppato un nuovo sistema...

Articoli correlati

Popular Categories