Il lander lunare SLIM trasporta un robottino trasformabile

La piccola sonda rotolante avrà come compito quello di scattare foto del lander giapponese SLIM sulla Luna

0
228
Slim

Il recente lancio da parte del Giappone del lander lunare SLIM includeva un piccolo esploratore lunare ispirato a un giocattolo per bambini. Il Lunar Excursion Vehicle 2 (LEV-2) è una piccola sfera di metallo, non molto più grande di una pallina da tennis.

Una volta giunto sulla Luna, il roverino uscirà dal lander SLIM, trasformando le sue due metà in modo da poter attraversare la sottile regolite della superficie lunare. SLIM, la sonda Smart Lander for Investigating Moon dell’agenzia spaziale giapponese JAXA, è progettata per dimostrare il primo allunaggio mai compiuto dal Giappone.

È stato lanciato a bordo di un razzo H-2A mercoledì 6 settembre con un carico utile gemello, il satellite a raggi X XRISM.

Il compito di SLIM

SLIM, un veicolo spaziale relativamente piccolo, che misura meno di 2,4 metri di diametro, passerà i prossimi mesi a raggiungere l’orbita lunare. Trascorrerà un altro mese esaminando il suo sito di atterraggio all’interno del cratere Shioli della Luna.

Supponendo che la discesa di SLIM proceda come previsto, LEV-2 verrà rilasciato dal lander a circa 5 piedi e 11 pollici (1,8 metri) sopra la superficie lunare e inizierà a rotolare per riprendere l’atterraggio di SLIM e l’area circostante. Si prevede che la carica della batteria del LEV-2 durerà circa due ore.



Come specifica Space.com, quando le due metà di LEV-2 si separano, sono in grado di funzionare come gambe e ruote per consentire alla piccola sonda di muoversi. Incastonate tra le metà ci sono due fotocamere e uno stabilizzatore utilizzato per aiutare LEV-2 a spostarsi nei dintorni. Così facendo, trasmetterà i suoi dati alla Terra attraverso LEV-1, una sonda separata anch’essa a bordo di SLIM, che funzionerà in tandem con SLIM e LEV-2.

Gli sviluppatori di LEV-2

Daichi Hirano ha sviluppato LEV-2 presso JAXA e ha lavorato con il produttore di giocattoli Tomy e i ricercatori della Doshisha University per progettare la sonda con la stessa meccanica di cambiamento di forma utilizzata nei giocattoli per bambini, e con Sony Group per sviluppare le fotocamere.

“Abbiamo adottato la tecnologia di progettazione robusta e sicura per i giocattoli per bambini, che ha ridotto il più possibile il numero di componenti utilizzati nel veicolo e ne ha aumentato l’affidabilità”, ha spiegato Daichi in un comunicato stampa JAXA . Queste tecnologie hanno anche contribuito a ridurre le dimensioni del LEV-2 per soddisfare i limiti dimensionali del volo a bordo del lander SLIM.

“Questo robot è stato sviluppato con successo con dimensioni e massa limitate utilizzando le tecnologie di ridimensionamento e riduzione del peso e il meccanismo di cambio forma sviluppato per i giocattoli da TOMY e Doshisha University, nonché il pannello di controllo e la fotocamera piccoli ed efficienti dal punto di vista energetico sviluppati da Sony Group” ha detto Daichi, aggiungendo che spera che i bambini siano ispirati dal minuscolo roboball e si interessino alla scienza.

I precedenti robot inviati sulla Luna

Prima di LEV-2, l’umanità ha inviato robot sulla Luna in varie missioni spaziali. Ecco alcune delle missioni più famose:

  1. Luna 2 (1959): Luna 2, una missione sovietica, è stata la prima sonda spaziale a raggiungere la Luna. Anche se non era un “robot” nel senso tradizionale, era una sonda senza equipaggio.
  2. Luna 9 (1966): Questa missione sovietica è stata la prima a raggiungere la superficie lunare con successo e a trasmettere immagini dalla Luna. Luna 9 era una sonda spaziale robotica.
  3. Surveyor Program (1966-1968): Gli Stati Uniti hanno lanciato una serie di missioni Surveyor, robotici, per studiare la superficie lunare in preparazione per le missioni Apollo con equipaggio. Queste sonde hanno fornito informazioni importanti sulla composizione e la consistenza del suolo lunare.
  4. Luna 16, 20 e 24 (1970-1976): Queste missioni avevano come obiettivo il raccoglimento di campioni di suolo lunare per portarli sulla Terra. Sono state tutte condotte da sonde spaziali robotiche.
  5. Rover Cinese Yutu (2013-attuale): La Cina ha lanciato il rover Yutu come parte della missione Chang’e 3 nel 2013. Questo rover robotico ha esplorato la superficie lunare e ha trasmesso dati scientifici e immagini.
  6. Rover Cinese Yutu 2 (2019-oggi): La Cina ha lanciato il rover Yutu 2 come parte della missione Chang’e 4 nel 2019. Questo rover continua a esplorare la Luna, con un focus sulla regione del polo sud lunare.
  7. Altre missioni: Ci sono state anche altre missioni robotiche, come le missioni lunari indiane Chandrayaan-1 (2008) e Chandrayaan-2 (2019), che hanno incluso orbiter e lander. Da non dimenticare Chandrayaan-3 lanciata il 14 luglio 2023.
2