Le attività sulla ISS mentre Starliner si prepara al lancio

La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) si sta preparando per l'arrivo della capsula Starliner di Boeing per la missione Orbital Flight Test-2 (OFT-2. Nel frattempo, l'equipaggio dell'Expedition 67 sta continuando la sua ricerca sulle scienze biologiche

201

La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) si sta preparando per l’arrivo della capsula Starliner di Boeing per la missione Orbital Flight Test-2 (OFT-2) che dovrebbe permettere a Boeing di qualificare la sua capsula per il trasporto di esseri umani.

Nel frattempo, l’equipaggio dell’Expedition 67 sta continuando la sua ricerca sulle scienze biologiche mantenendo i sistemi di laboratorio orbitali.

I meteorologi prevedono una probabilità del 70% di tempo favorevole quando la missione OFT-2 di Boeing dovrebbe essere lanciata giovedì alle 18:54 EDT (15:54 PDT). La navicella spaziale Starliner decollerà in cima al razzo Atlas-V dalla United Launch Alliance alla Cape Canaveral Space Force Station in Florida. Starliner effettuerà un viaggio automatizzato di 24 ore fino alla stazione dove attraccherà al porto di prua del modulo Harmony per 5-10 giorni di carico e operazioni di test.

Martedì, gli ingegneri di volo della NASA Kjell Lindgren e Bob Hines hanno passato un’ora a rivedere i protocolli per l’avvicinamento e l’attracco di Starliner. Il duo sarà in servizio venerdì per monitorare Starliner durante le sue tre ore e mezza di manovre di avvicinamento automatico prima di attraccare alle 19:10 EDT (16:10 PDT) di venerdì.

Luna eclissi lunare ISS

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La Luna, con l’ombra della Terra che la attraversa durante un’eclissi lunare, ripresa dalla Stazione Spaziale Internazionale. Credito: NASA

Lindgren ha poi trascorso il pomeriggio partecipando a un test di idoneità alla robotica prima di installare cartucce di semi e moduli radice per lo studio di botanica spaziale xROOTS. Hines ha lavorato alla manutenzione delle tute spaziali statunitensi, in collaborazione con l’astronauta Samantha Cristoforetti dell’ESA (Agenzia spaziale europea), scambiando e stivando i componenti previsti per il ritorno in una prossima missione cargo SpaceX.

L’ingegnere di volo della NASA Jessica Watkins ha indossato una fascia e un giubbotto dopo 24 ore per l’esperimento Bio-Monitor che monitora la salute di un astronauta senza interferire con la mobilità. Watkins ha anche controllato la sua pressione sanguigna durante il giorno per lo studio Vascular Echo che esamina i cambiamenti nei vasi sanguigni e l’attività cardiaca in microgravità.

I tre cosmonauti russi di Roscosmos si sono concentrati sul loro elenco di attività scientifiche e di manutenzione nel segmento russo del laboratorio orbitante. L’ingegnere di volo Sergey Korsakov ha aggiornato il software e sostituito un computer portatile, quindi ha esplorato i modi per migliorare le comunicazioni tra i membri dell’equipaggio della stazione e i controllori di missione di tutto il mondo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il comandante Oleg Artemyev e l’ingegnere di volo Denis Matveev hanno effettuato una revisione di routine dell’attrezzatura. Il duo si è poi separato per lavorare su apparecchiature di comunicazione a banda larga e strumenti di inventario.